Le Meraviglie del Caucaso

Azerbaijan, Georgia e Armenia

13 giorni - 12 notti / viaggio con guida
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Inserisci un nome valido
Inserisci un cognome valido
Inserisci un indirizzo email valido
Inserisci un numero di telefono valido
Inserisci un messaggio
Vuoi maggiori
informazioni?

Le Meraviglie del Caucaso

Un viaggio ricco e intenso che ti farà scoprire i luoghi più suggestivi della regione caucasica tra bellezze storiche, architettoniche, culturali e paesaggistiche.

Il tour avrà inizio da Baku, capitale dell’Azerbaijan, un Paese poco conosciuto ma allo stesso tempo intrigante. Qui l’antico e il moderno si fondono lasciando senza fiato qualsiasi viaggiatore.
Si attraverserà poi il confine con la Georgia, per arrivare in poco più di cinque ore a Tbilisi, la sua capitale. Tbilisi è una città alquanto europea nello stile architettonico ma anche nello stile di vita. Successivamente, visita alla regione di Kakheti, nota per l’ottimo vino e per gli antichi complessi monastici.
Partendo da Tbilisi, si visiteranno altri tesori storici della Georgia come la cattedrale Svetiskhoveli e il monastero di Jvari che si trovano a pochi kilometri dalla Capitale.
Prima di varcare il confine con l’Armenia, sosta a  Uplistsikhe, una delle città rupestri più suggestive al mondo. Quindi proseguimento per Yerevan la capitale dell’Armenia, dove si visiteranno i luoghi più rappresentativi, a partire dalla cattedrale Etchmiazdin, il memoriale di Yerevan, i monasteri più importanti e il lago Sevan.

Programma di viaggio

1° giorno : ITALIA - BAKU

Partenza dall’Italia per Baku. Arrivo, accoglienza e trasferimento in hotel. Pernottamento in albergo a Baku.

2° giorno: BAKU - GOBUSTAN - BAKU (120 KM)

Dopo la prima colazione partenza per l’escursione a Gobustan, in cui si trova un sorprendente sito con numerose incisioni rupestri del periodo neolitico, dove si possono ammirare più di 4.000 iscrizioni che risalgono a oltre 12.000 anni fa, con alcuni graffiti latini del I secolo d.C., e pitture rupestri che ritraggono uomini e donne impegnati nella caccia o in danze rituali. Proseguimento verso la zona dei “Vulcani Di Fango”, che è una delle bellezze naturali dell’Azerbaijan. In quell’area sono presenti più di 100 vulcani di diverse altezze, il che dà alla zona un aspetto lunare. In seguito visita della Moschea Bibi-Heybat. Pranzo in ristorante. Rientro a Baku. Arrivo nella città vecchia e visita di diversi monumenti storici: caravanserragli, i resti della chiesa Santo Bartolomeo, il vecchio hammām, la famosa Torre della Vergine, antiche moschee ed infine il Palazzo dei Shirvanshah. Cena libera. Pernottamento in hotel a Baku.

Prima colazione e pranzo.

3° giorno: BAKU – ABSHERON - BAKU (300 KM)

Dopo la prima colazione partenza per la penisola di Absheron con arrivo all’Atashgah, il tempio del fuoco, nel villaggio di Surakhani, luogo religioso e ancora oggi punto di riferimento per la popolaizone azera. Proseguimento con la visita di Yanardagh (la montagna che arde), una delle incredibili bellezze naturali dell’Azerbaigian. Pranzo in ristorante. Rientro a Baku e sosta al bellissimo Centro Culturale progettato da Zaha Hadid (ingresso non incluso) per ammirarne l’imponente e futuristica architettura. Non molto lontano si visita “Yashil Bazar” (mercato verde). Arrivo in albergo. Cena libera. Pernottamento in hotel.

Prima colazione e pranzo.

4° giorno: BAKU - SHAMAKHA - SHAKI (300 KM)

Dopo la prima colazione partenza per Sheki, una delle città più importanti lungo la Via della Seta. Lungo la strada, sosta al villaggio di Mereze per la visita del mausoleo di Diri Baba, un sufi il cui corpo, sepolto qui nel 1402, rimase miracolosamente intatto. Il santuario fu costruito sfruttando una caverna naturale e nel corso dei secoli è diventato meta di pellegrini. Arrivo a Shaki una delle città più importanti lungo la Via della Seta. Pranzo lungo il percorso. Trasferimento al villaggio di Kish per la visita di una importante chiesa paleocristiana, costruita tra il I° ed il V° secolo d.C. quando il Cristianesimo si diffuse nella regione, che all’epoca era conosciuta come Albania Caucasica. Pernottamento in albergo.

Prima colazione e pranzo.

5° giorno: SHAKI - LAGODEKHI (INGRESSO IN GEORGIA) - TBILISI (300 KM)

Dopo la prima colazione, visita del suggestivo Palazzo del Khan, apprezzando le particolari decorazioni. Successivamente, si visiterà la Casa degli Artigiani e il Caravanserraglio nella città di Sheki. Attraversamento del confine. Dopo il disbrigo delle formalità doganali, cambio della guida e dei mezzi di trasporto. Trasferimento a Tbilisi. Sistemazione in hotel. Pernottamento.

Prima colazione e pranzo.

6° giorno: TBILISI

Dopo la prima colazione, visita alla fascinosa capitale della Georgia. Il tour inizia dal cortile della chiesa di Metekhi, situata su una collina che domina il fiume Mtkvari. Con una moderna cabinovia che parte dal parco di Rike, si raggiungerà poi la Fortezza di Narikala, costruita nel IV secolo sulla collina che domina la città. Discesa a piedi al Quartiere di Abanotubani, uno dei pochi posti al mondo nel quale si trovano, a pochi passi una dall’altra, una Chiesa, una Moschea – nella quale pregano insieme sciiti e sunniti – e una Sinagoga. Proseguimento per Mtskheta, antica capitale e centro religioso della Georgia: visita della Chiesa di Jvari e della Cattedrale di Svetitskhoveli, dove la tradizione vuole sia sepolta la tunica di Cristo. Entrambi sono i posti del patrimonio dell’UNESCO. Rientro a Tbilisi. Cena in ristorante tradizionale. Pernottamento in albergo a Tbilisi.

Prima colazione e cena.

7° giorno: TBILISI - STEPANTSMINDA - GERGETI - ANANURI - TBILISI (300 KM)

Dopo colazione partenza verso nord lungo la Strada Militare Georgiana. Arrivo a Stepantsminda (1.750 m), dominata a ovest dalla cima innevata del Monte Kazbeghi (5.047 m), su cui si staglia la sagoma inconfondibile della chiesa di Sameba. Salita in minivan 4×4 alla trecentesca Chiesa della Trinità a 2.170 m di altezza. La sua posizione isolata, sulla cima di una ripida montagna, circondata dalla vastità del paesaggio naturale, ha reso la chiesa, un autentico simbolo della Georgia. Pranzo lungo il percorso. Per la strada si visita il Complesso di Ananuri (XVII sec.), lungo il corso dei secoli, il castello fu teatro di numerose battaglie. Al termine delle visite rientro a Tbilisi. Cena libera. Pernottamento in albergo a Tbilisi.

Prima colazione e pranzo.

8° giorno: TBILISI - VARDISUBANI - ALAVERDI - GREMI - TBILISI (290 KM)

Dopo la prima colazione, partenza per la Regione di Kakheti, regione vinicola della Georgia, nota per i pregiati vini e per la cordiale ospitalità. Visita della bottega locale di Vardisubani dove lavorano artigiani da quattro generazioni e fanno le giare di terracotta seguendo pratiche che risalgono agli albori delle vitivinicolture. Si prosegue con la visita della maestosa Cattedrale di Alaverdi, che conserva un ciclo di affreschi dell’XI – XVII secolo. Pranzo presso una famiglia locale con degustazione di vini e i piatti tipici della zona. A seguire visita dell’imponente cittadella di Gremi, capitale del regno di Kakheti nel XVI e XVII secolo. Rientro a Tbilisi. Pernottamento in albergo a Tbilisi.

Prima colazione e pranzo.

9° giorno: TIBLISI - HAGHPAT - SANAHIN - YEREVAN (290 KM)

Prima colazione. Partenza verso il confine con l’Armenia (Sadakhlo) passaggio della frontiera, disbrigo delle formalità doganali e incontro con la guida armena. Arrivo ad Alverdi situata nella valle del fiume Debed. Visita del convento di Sanahin e del monastero di Haghpat entrambi decretati dall’Unesco patrimonio dell’Umanità, entrambi risalenti al decimo secolo anche se Sanahin in armeno significa “questo è più antico dell’altro” e dunque testimonia che Sanahin fu costruito prima del complesso di Haghpat. Ambedue i monasteri furono saccheggiati ad opera dei mongoli che conquistarono la fortezza di Akner che si trovava in mezzo ai due monasteri e li proteggeva. Pranzo in famiglia locale. Proseguimento per Yerevan. Sistemazione in hotel e cena libera.

Prima colazione e pranzo.

10° giorno: YEREVAN

Prima colazione in hotel e inizio delle visite a partire dalla piazza della Repubblica, il corso Mashtoc, l’Opera dedicata ad Aram Khachatryan e la suggestiva Cascad. Successivamente, ci dirigeremo al Museo dei Manoscritti Matenadaran. Pranzo presso una famiglia locale, si prosegue per la visita ad Echmiadzin* vero e proprio centro spirituale del cristianesimo in Armenia: visita della cattedrale, il più antico tempio cristiano del paese e residenza ufficiale del Katolikos, il patriarca della Chiesa Armena. Durante il tragitto, faremo una sosta per esplorare le rovine della Cattedrale di Zvartnots, risalente al VII secolo (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO). Cena libera. Pernottamento in albergo a Yerevan.
*La chiesa è chiusa per restauro fino a tempo indefinito in alternativa si visiterà il museo della cattedrale.

Prima colazione e pranzo.

11° giorno: YEREVAN - KHOR VIRAP - NORAVANK - YEREVAN (246 KM)

Prima colazione in hotel. Partenza per Khor Virap e visita del famoso monastero (301 a.C.) che sorge nel luogo di prigionia di San Gregorio Illuminatore, a cui si deve la conversione dell’Armenia al cristianesimo. Dal Monastero si gode di una splendida vista sul sacro Monte Ararat sito in territorio turco. Proseguimento per il Monastero di Noravank (XII- XIV), in spettacolare posizione sulla cima di un crinale. Rientro a Yereven. Cena in ristorante tradizionale. Rientro in hotel e pernottamento.

Prima colazione e cena.

12° giorno: YEREVAN - LAGO SEVAN - GARNI - GHEGARD - YEREVAN (185 KM)

Prima colazione. Escursione al Lago Sevan che si trova 2.000 metri al di sopra del livello del mare, uno dei laghi di acqua dolce più elevati al mondo. Secondo la leggenda, durante una delle frequenti invasioni arabe, gli abitanti della città di Sevan, attraversando il lago gelato, si rifugiarono sulla vicina isola (che oggi è una penisola) dove era situato il monastero di Sevanavank e qui si barricarono pregando Dio per la salvazione della loro patria. Quando gli arabi arrivarono, tentarono anch’essi di attraversare il lago, ma il ghiaccio cedette facendoli affogare nelle acque ghiacciate. Nei pressi del lago si possono ammirare le chiese della penisola costruite alla fine del IX secolo. Proseguimento con la visita al Tempio pagano di Garni, dalle classiche linee ellenistiche, l’unico esempio esistente in Armenia. Nei pressi del tempio si possono trovare le rovine del palazzo reale e le terme con un mosaico ben conservato. Proseguimento per il Monastero di Gheghard, rinomato per conservare la santa lancia con la quale venne trafisso il costato di Cristo. La santa lancia venne portata in Armenia dai due apostoli Taddeo e Bartolomeo e fu conservata a lungo nel monastero di Ghegard. Rientro a Yerevan cena libera e pernottamento.

Prima colazione e cena.

13° giorno: YEREVAN

In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di rientro per l’Italia.

Informazioni sul viaggio

– L’itinerario potrebbe subire modifiche per ragioni tecniche operative pur mantenendo le visite previste dal tour.
– Per partecipare a questo viaggio occorre il passaporto con validità residua di sei mesi ed una pagina libera,  e il visto azero. Il costo del visto è incluso nella quota di partecipazione. Sul passaporto non deve essere presente il timbro del  Nagorno Karabakh, altrimenti il visto sarà rigettato
– Non è permesso scattare fotografie/ effettuare videoregistrazioni all’interno delle chiese soprattutto durante le messe.
– Il livello delle sistemazioni ricettive potrebbe risultare al di sotto degli standard europei
– Le camere triple non esistono. In linea di massima è possibile richiedere un letto aggiunto (letto pieghevole / divano letto). Questa soluzione, che non determina alcuna riduzione di prezzo, si rivela scomoda per gli adulti, e risulta più adatta per bambini/ragazzi. Inoltre, l’effettiva disponibilità del terzo letto deve essere verificata per ogni singola struttura e quindi potrà essere confermata solo in fase di prenotazione.

  • Le sistemazioni:

    Hotel previsti:

    • Baku – Sapphire Inn Baku 4* / Central Park 4*
    • Sheki – Macara Hotel Sheki 4* / Sheki Park Hotel 4 *
    • Tbilisi – Holiday Inn Express Tbilisi Avlabari, an IHG Hotel 4* / hotel Gallery Palace 4* / hotel Golden Tulip Design Tbilisi 4*
    • Yerevan – Opera Suite Hotel 4* / Median hotel 4*

     

    N.B. Le sistemazioni previste potrebbero essere sostituite con altre similare di pari categoria.

Approfondimenti:

Vuoi maggiori informazioni sull’Azerbaijan? Clicca qui

Vuoi maggiori informazioni sulla Georgia? Clicca qui

Vuoi maggiori informazioni sull’Armenia? Clicca qui

Prezzi e date:

13 Giorni – 12 notti

viaggio di gruppo
partenze a  date fisse dai principali aeroporti
minimo due  partecipanti massimo dodici
guide locali parlanti italiano

Quote per persona a partire da *:

partenze in camera doppia supplemento singola
25 marzo 2024 € 3.190 € 490
22 aprile € 3.190 € 490
20 maggio € 3.190 € 490
3 e 10 giugno € 3.190 € 490
8 e 22 luglio € 3.190 € 490
5 agosto € 3.190 € 490
2, 16 e 30 settembre € 3.190 € 490
14 ottobre € 3.190 € 490

* quote  soggette a riconferma al momento della prenotazione in base alle tariffe aeree disponibili

Tasse aeroportuali: a partire da € 180 (in base all’aeroporto di partenza e alla compagnia utilizzata)

Quota individuale di gestione pratica: € 95

La quota comprende:

  • Voli intercontinentali dall’Italia in classe economica a tariffa speciale soggetta a riconferma
  • Hotel menzionati, o se non disponibili, altri della stessa categoria, in camera doppia
  • Trattamento come da programma
  • Trasferimenti in auto, bus o minibus a seconda del numero dei partecipanti
  • Ingressi come da programma
  • Una degustazione di vini georgiani
  • Guida locale parlante italiano in Armenia e  Georgia, guida parlante italiano in Azerbaijan
  • Kit da viaggio
  • Assicurazione assistenza medica, rimpatrio sanitario, danneggiamento al bagaglio e annullamento fino a € 2.000 per persona

La quota non comprende:

  • Tasse aeroportuali, soggette a variazione € 180
  • Le bevande ai pasti, alcuni pasti le mance, il facchinaggio,
  • Extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le tasse per macchine fotografiche o videocamere, eventuali tasse locali
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Massimale Annullamento, obbligatorio per viaggi di importo superiore a € 2.000

AZERBAIJAN: Formalità d’ingresso
Scopri di più
AZERBAIJAN: Formalità d’ingresso

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE:

Necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi  e visto

ATTENZIONE: non sarà consentito l’ingresso in Azerbaijan ai possessori di passaporto con visto di ingresso nel Nagorno-Karabakh

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

 

GEORGIA: Formalità d’ingresso
Scopri di più
GEORGIA: Formalità d’ingresso

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE:

Passaporto: con validità di almeno sei mesi successivi alla data di ingresso in Georgia.
Carta d’identità: in formato cartaceo ed elettronico, purché si transiti da Paesi Schengen.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

 

ARMENIA: Formalità d’ingresso
Scopri di più
ARMENIA: Formalità d’ingresso

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE:

Necessario il passaporto con una validità residua non inferiore al periodo di permanenza in Armenia, che non può essere superiore a 180 giorni.
Dal 10 gennaio 2013 i cittadini dell’UE e dei Paesi non UE aderenti all’area Schengen possono entrare in territorio armeno senza visto per un periodo massimo consecutivo di 180 giorni nell’arco di dodici mesi. Per le altre tipologie di ingresso, si raccomanda di rivolgersi alle competenti Rappresentanze Diplomatiche-Consolari armene.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI