ARMENIA E GEORGIA

Nel cuore del Caucaso

9 giorni - 8 notti / viaggio con guida
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Inserisci un nome valido
Inserisci un cognome valido
Inserisci un indirizzo email valido
Inserisci un numero di telefono valido
Inserisci un messaggio
Vuoi maggiori
informazioni?

Armenia e Georgia:

ARMENIA:
Nella prima terra cristiana al mondo, scenari mozzafiato in cui si stagliano virtuosismi architettonici intagliati nella roccia, templi pagani e – massiccio –  il mitico monte Ararat. Fin dall’antichità gli Armeni hanno coltivato le loro tradizioni artistiche, che si riflettono in una cultura ed in un paesaggio unici. Gli aspetti della vita quotidiana si esprimono nel modo più artistico:  nei ricami, nelle decorazioni, negli intagli e nel design. L’Armenia è spesso definita un museo all’aria aperta. Vi si possono trovare oltre 4.000 monumenti storici, antiche caverne, templi, chiese, monasteri e migliaia di originali “khachkar” – croci di pietra intagliate – che risalgono ai diversi periodi storici del paese, dalla preistoria all’epoca ellenistica, dalla prima epoca cristiana a quella medievale. “Nairi”, il “paese dei fiumi”, che i greci conoscevano già 3000 anni fa, all’apice della sua grandezza copriva un territorio vasto e popoloso.

GEORGIA:
La Georgia, descritta, a seconda delle fonti, come un paese europeo, dell’Asia centrale o del Medio Oriente, ha per lungo tempo rappresentato un luogo di contrasti culturali e geografici. Le condizioni climatiche e il paesaggio di questo paese rappresentano un punto di incontro tra l’Est e l’Ovest; la sua storia è una lunga successione di imperi, invasioni, schermaglie, guerre e massacri. Tuttavia, questa è anche una nazione caratterizzata dall’istinto di sopravvivenza e dal grande fascino paesaggistico, culturale e gastronomico. Georgia, terra del vello d’oro a cui giunsero gli argonauti di Giasone, la terra dei ricchi grappoli d’uva, del rosso vino intenso, del dono e dell’allegria. Narra la leggenda come Dio offrisse questo lembo di terra ai georgiani privilegiandoli: era là che egli si riposava. Visitata e occupata da greci, romani, persiani, bizantini, turchi, russi, questo paese di vigne e montagne si affaccia sul Mar Nero, l’antico Ponto Eusino.

IL VIAGGIO:
Viaggio per coloro che desiderano scoprire due paesi nuovi al turismo e che preservano una cultura cristiana ortodossa sopravvissuta a regimi e a culti diversi, il tutto in un contesto montano di rara bellezza.
L’Armenia, una delle culle della civiltà, offre ai visitatori che siano disposti a fare a meno delle comodità del loro paese esperienze piacevoli e originali. Uscendo dalle grandi città, la campagna armena è stupefacente: ricoperta di fiori di campo, incorniciata da montagne innevate, punteggiata da profonde caverne e ricca di oltre quarantamila chiese e monumenti antichi.
La Georgia, descritta, a seconda delle fonti, come un paese europeo, dell’Asia centrale o del Medio Oriente, ha per lungo tempo rappresentato un luogo di contrasti culturali e geografici. Le condizioni climatiche e il paesaggio di questo paese rappresentano un punto di incontro tra l’Est e l’Ovest; la sua storia è una lunga successione di imperi, invasioni, schermaglie, guerre e massacri. Tuttavia, questa è anche una nazione caratterizzata dall’istinto di sopravvivenza e dal grande fascino paesaggistico, culturale e gastronomico.

Programma di viaggio

1° giorno: ITALIA - YEREVAN

Arrivo all’aeroporto internazionale di Yerevan, disbrigo delle formalità doganali e trasferimento libero in hotel e pernottamento.

Pasti liberi.

2° giorno: YEREVAN - ETCHMIADZIN - ZVARTNOTS - YEREVAN (120 KM)

Colazione in albergo. La mattina incontro con la guida ed inizio del tour nei pressi di Yerevan. Saranno visitate diverse attrazioni, tra cui la piazza della Repubblica, il corso Mashtoc, l’Opera dedicata ad Aram Khachatryan e la suggestiva Cascad. Successivamente, ci dirigeremo al Museo dei Manoscritti Matenadaran. Dopo la pausa pranzo presso una casa locale, si prosegue con la visita ad Echmiadzin. Durante il tragitto, faremo una sosta per esplorare le rovine della Cattedrale di Zvartnots, risalente al VII secolo (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO). Successivamente, esploreremo la Cattedrale di Echmiadzin (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO), un luogo di profonda spiritualità che simboleggia l’importanza dell’Armenia come prima nazione ad adottare il Cristianesimo come religione ufficiale. Oggi, Echmiadzin è la sede spirituale del Catholicos, il centro della Chiesa Apostolica Armena. Cena libera. Pernottamento in hotel a Yerevan. Mezza pensione con pranzo.

3° giorno: YEREVAN – KHOR VIRAP – NORAVANK – YEREVAN (250 km)

Colazione in hotel. Visita al monastero Khor Virap, l’importanza di cui è collegata con Gregorio l’Illuminatore, che introdusse il Cristianesimo in Armenia. La chiesa è un importante sito per pellegrinaggi. Dalla chiesa si scorge una perfetta vista al Mt. Ararat. Proseguimento con la visita al monastero Noravank (“Monastero Nuovo”) – centro religioso del XIII secolo. È situato in un luogo inaccessibile immerso in un paesaggio stupendo. La struttura più antica del complesso monastico è la chiesa di S. Karapet (9-10 s.) che non è sopravvissuta. Il gavit della chiesa principale del XIII sec. è un monumento molto importante siccome è stato ricostruito da uno dei più grandi architetti e scultori Armeni Momik in modo che non venga distrutto dai terremoti. Rientro nella capitale. Cena in ristorante tradizionale. Pernottamento in hotel a Yerevan. Mezza pensione con cena.

4° giorno: YEREVAN – LAGO SEVAN – GARNI – GEGHARD – YEREVAN (190 km)

Colazione in hotel. Partenza per il Lago Sevan, uno dei più grandi laghi Alpini d’acqua dolce del mondo, famoso per la sua penisola e le sue chiese medievali costruite nel 874. Proseguimento per il Tempio Garni – un suggestivo monumento del periodo Ellenistico e un impressionante esempio dell’architettura antica Armena, costruito nel I secolo d.C. e dedicato al Dio del Sole. Oggi vicino al tempio si possono trovare le rovine del palazzo reale e le terme con un mosaico spettacolare. Partenza per il monastero rupestre Geghard iscritto nel patrimonio mondiale dell’UNESCO. Geghard significa lancia in Armeno, proprio quella con cui fu colpito Cristo Crocefisso, è un capolavoro insuperabile dell’architettura Armena del XIII secolo. Rientro nella capitale. Pernottamento in hotel.
Mezza pensione con pranzo.

5° giorno: YEREVAN – SANAHIN – HAGHPAT – SADAKHLO – TBILISI (280 km)

Dopo la prima colazione, partenza per Alaverdi. Visita a due monumenti esclusivi dell’architettura armena dei X–XIV secoli – il convento di Sanahin e il monastero di Haghpat (Patrimonio Mondiale dell’UNESCO). I due villaggi e i due monasteri sono molto simili fra loro e dall’uno si può perfettamente vedere l’altro; entrambi sorgono su un altopiano dissestato, separati da una profonda crepa formata da un piccolo fiume che si getta nel fiume Debed. Il monastero di Haghpat è stato uno dei più grandi centri religiosi, culturali ed educativi dell’Armenia medievale. Pranzo in una casa locale. Dopo il disbrigo delle formalità doganali, cambio della guida e dei mezzi di trasporto. Trasferimento a Tbilisi. Pernottamento in hotel.
Mezza pensione con pranzo.

6° giorno: TBILISI – MTSKHETA – TBILISI (65 km)

Dopo la prima colazione, visita alla fascinosa capitale della Georgia. Il tour inizia dal cortile della chiesa di Metekhi, situata su una collina che domina il fiume Mtkvari. Con una moderna cabinovia che parte dal parco di Rike si raggiungerà poi la Fortezza di Narikala, costruita nel IV secolo sulla collina che domina la città. Discesa a piedi al Quartiere di Abanotubani, uno dei pochi posti al mondo nel quale si trovano, a pochi passi una dall’altra, una Chiesa, una Moschea – nella quale pregano insieme sciiti e sunniti – e una Sinagoga. Proseguimento per Mtskheta, antica capitale e centro religioso della Georgia: visita della Chiesa di Jvari e della Cattedrale di Svetitskhoveli, dove la tradizione vuole sia sepolta la tunica di Cristo. Entrambi sono i posti del patrimonio dell’UNESCO. Rientro a Tbilisi. Cena in ristorante tradizionale. Pernottamento in albergo a Tbilisi. Mezza pensione con cena.

7° giorno: TBILISI – STEPANTSMINDA – GERGETI – ANANURI – TBILISI (300 km)

Dopo la prima colazione, partenza verso nord lungo la mitica Strada Militare Georgiana. Arrivo a Stepantsminda (1.750 m), dominata a ovest dalla cima innevata del Monte Kazbeghi (5.047 m), su cui si staglia la sagoma inconfondibile della chiesa di Sameba. Salita in minivan 4×4 alla trecentesca Chiesa della Trinità a 2.170 m di altezza. La sua posizione isolata, sulla cima di una ripida montagna, circondata dalla vastità del paesaggio naturale, ha reso la chiesa, un autentico simbolo della Georgia. Pranzo lungo il percorso. Per la strada si visita il Complesso di Ananuri (XVII sec.), lungo il corso dei secoli, il castello fu teatro di numerose battaglie. Al termine delle visite rientro a Tbilisi. Cena libera. Pernottamento in albergo a Tbilisi.
Mezza pensione con pranzo.

8° giorno: TBILISI – VARDISUBANI – ALAVERDI – GREMI – TBILISI (290 km)

Dopo la prima colazione, partenza per la Regione di Kakheti, regione vinicola della Georgia, associata al buon vino e ad una eccezionale ospitalità. Visita della bottega locale di Vardisubani dove lavorano artigiani da quattro generazioni e fanno le giare di terracotta seguendo pratiche che risalgono agli albori delle vitiviniculture. Si prosegue con la visita della maestosa Cattedrale di Alaverdi, che conserva un ciclo di affreschi dell’XI – XVII secolo. Pranzo presso una famiglia locale con degustazione di vini e i piatti tipici della zona. A seguire visita dell’imponente cittadella di Gremi, capitale del regno di Kakheti nel XVI e XVII secolo. Rientro a Tbilisi e pernottamento in albergo. Mezza pensione con pranzo.

9° giorno: TBILISI - ITALIA

Colazione in hotel e tempo libero fino al trasferimento in aeroporto in accordo con gli orari del volo.

Informazioni sul viaggio:

– Per ragioni tecnico-organizzative l’itinerario potrebbe essere modificato, fermo restando il rispetto del programma.
– Guida/accompagnatore locale parlante italiano.
– possibilità di partenze individuali
– Limitazioni: in Georgia è vietata per legge l’introduzione e il possesso di alcune sostanze presenti anche in farmaci comuni in Italia: si prega di consultare il sito della Farnesina per l’elenco delle sostanze vietate.

  • Le sistemazioni:

    Alberghi previsti:

    Yerevan – Opera Suite Hotel 4* / Median hotel 4*
    Tbilisi – Holiday Inn Express Tbilisi Avlabari, an IHG Hotel 4* / Gallery Palace 4* / Golden
    Tulip Design Tbilisi 4*


    N.B: Le sistemazioni previste potrebbero essere sostituite con altre similari di pari categoria

Approfondimenti

Vuoi maggiori informazioni sull’Armenia?  Clicca qui
Vuoi maggiori informazioni sulla Georgia? Clicca qui

Prezzi e date:

9 Giorni – 8 notti
viaggio di gruppo
partenze dai principali aeroporti
minimo 2/massimo 12 partecipanti
guida locale parlante italiano

Quote per persona a partire da:

Partenze in doppia/tripla supplemento singola
25 marzo 2024 € 1.880 € 320
22 aprile € 1.880 € 320
20 maggio € 1.880 € 320
3 e 10 giugno € 1.880 € 320
8 e 22 luglio € 1.880 € 320
5 e 12 agosto € 1.880 € 320
2 e 30 settembre € 1.880 € 320
14 ottobre € 1.880 € 320

N.B. quote sempre soggette a riconferma al momento della prenotazione in base alle tariffe aeree disponibili

Tasse aeroportuali: da calcolare in base alla compagnia aerea utilizzata e all’istradamento.

Assicurazione medico/bagaglio/annullamento: da quotare in base all’età dei partecipanti ed al costo totale del viaggio

Quota individuale di gestione pratica: € 60

Estensione a Kutaisi: da € 420

La quota comprende:

  • Voli da/per l’Italia in classe economica
  • Trasferimenti aeroportuali
  • Tutti i pernottamenti come da programma in camera doppia
  • Trasferimenti come da programma in macchina, minivan o minibus a seconda del numero dei partecipanti
  • Guida professionale parlante italiano
  • Trattamento di mezza pensione come da programma
  • Ingressi dove previsti e le tasse locali
  • Degustazione di vini locali
  • Mezzi fuoristrada per la visita della chiesa di Gergeti a Stepantsminda
  • Una bottiglia di acqua (0.5) naturale al giorno per persona durante il tragitto.

La quota non comprende:

  • Tasse aeroportuali
  • Bevande alcoliche ed i pasti non indicati
  • Spese strettamente personali
  • Mance e facchinaggio
  • Telefono e lavanderia
  • Quota di gestione pratica € 60
  • Assicurazione medico/bagaglio/annullamento
  • Tutto quanto non citato ne “la quota comprende”

Formalità d'ingresso:

ARMENIA: Formalità d’ingresso
Scopri di più
ARMENIA: Formalità d’ingresso

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE:

Necessario il passaporto con una validità residua non inferiore al periodo di permanenza in Armenia, che non può essere superiore a 180 giorni.
Dal 10 gennaio 2013 i cittadini dell’UE e dei Paesi non UE aderenti all’area Schengen possono entrare in territorio armeno senza visto per un periodo massimo consecutivo di 180 giorni nell’arco di dodici mesi. Per le altre tipologie di ingresso, si raccomanda di rivolgersi alle competenti Rappresentanze Diplomatiche-Consolari armene.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

 

GEORGIA: Formalità d’ingresso
Scopri di più
GEORGIA: Formalità d’ingresso

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE:

Passaporto: con validità di almeno sei mesi successivi alla data di ingresso in Georgia.
Carta d’identità: in formato cartaceo ed elettronico, purché si transiti da Paesi Schengen.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI