AUSTRALIA

Australia Experience

27 giorni - 24 notti / viaggio "self-drive"
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Obbligatorio e indirizzo email valido
Campo obbligatorio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il Viaggio

Voi alla guida in un territorio grande otto volte l’Italia, dove vivono solo 1 milione 910 mila persone. Si attraversa una terra tra le più antiche al mondo: crateri vulcanici sopiti, sculture di roccia arenaria che emergono dal deserto, miniere di opale, verdi colline e foreste pluviali, sono la sequenza di paesaggi del viaggio.

Programma di viaggio

L’itinerario che proponiamo è completo ed affascinante; se desiderato, può essere ulteriormente personalizzato con modifica o aggiunta di tappe differenti …

1° giorno: ITALIA - MELBOURNE

Partenza dai principali aeroporti italiani, via scalo internazionale.  Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno: MELBOURNE

Arrivo a Melbourne alla sera. Dopo il disbrigo delle procedure d’ingresso, trasferimento con shuttle bus all’hotel e sistemazione in camera.

3° giorno: MELBOURNE - visita della città & Eureka Towe

Giro orientativo alla mattina di Melbourne e biglietto d’ingresso per salire al top floor della Eureka Tower. Nel centro di Melbourne i mezzi pubblici sono gratuiti incluso lo storico Tram 33. La St. Art da fotografare con i suoi murales si trova a Hosier and Rutledge Lane e Union Lane. Da vedere il Melbourne Museum e Federation Square.

4° giorno: MELBOURNE - escursione alla Great Ocean Road

Intera giornata dedicata alla scoperta della strada costiera più famosa d’Australia, tra scogliere imponenti, spiagge solitarie, i Dodici Apostoli, Otway N.P., Lorne e Apollo Bay.

5° giorno: MELBOURNE - ADELAIDE

Trasferimento all’aeroporto e volo per Adelaide. Arrivo e trasferimento libero per l’hotel. Serata a disposizione.

6° giorno: ADELAIDE

Secondo giorno dedicato alla visita della città. Da non mancare: il Central Market, a North Terrace il South Australia Museum e l’Art Gallery of South Australia Museum (entrambi gratuiti). Per gli appassionati di vino, c’è il National Wine Centre e, se è una bella giornata, potete prendere il tram da Victoria Sq. per Glenelg che si affaccia sull’oceano.

7° giorno: ADELAIDE - FLINDERS RANGES (560 km)

Ritiro del veicolo in città ed inizio del viaggio. Si attraversano la Clare Valley (zona vinicola) e le piccole cittadine come Quorn, Kanyaka e il pittoresco lago Kanyaka Waterhole. Prevedete una sosta ad Hawker per ammirare i dipinti rupestri della Yourambulla Cave.In serata arrivo a Wilpena Pound.

8° giorno: FLINDERS RANGES - PARACHILNA (100 km)

Mattinata a disposizione per visite ed escursioni facoltative per un volo panoramico (da fare !!). Nel primo pomeriggio partenza alla volta di Parachilna tagliando tutto il parco. Il pernottamento per la sera è al Prairie Hotel, che è anche ristorante e pub, gli abitanti di stasera ? forse 20 !!.

9° giorno: PARACHILNA - PORT AUGUSTA (200 km)

Wilpena Pound e Parachilna sono state una deviazione dall’Explorer Way, oggi vi dirigerete a sud verso Port Augusta, dove si riprende la Stuart Hwy, per continuare il vostro viaggio on the road fino ai confini nord del continente.

10° giorno: PORT AUGUSTA - COOBER PEDY (540 km)

Lunga giornata di trasferimento lungo la mitica Stuart Hwy. Partite di buon mattino, vi attende una bella giornata di guida. Nel pomeriggio arrivo nella città mineraria di Coober Pedy, non ci crederete ma anche qui c’è la pizzeria italiana !!. Coober Pedy, la città sotterranea in Australia Per sfuggire alle temperature roventi, gli abitanti hanno costruito una città sotterranea. Si chiama Coober Pedy ed è anche conosciuta come la capitale mondiale dell’Opale Questa cittadina, fondata verso gli inizi del 900, è uno dei principali luoghi di estrazione dell’opale di tutto il mondo. A causa delle altissime temperature, che raggiungono anche i 50°C, gli abitanti hanno deciso di vivere sottoterra. Oggi in città vivono più di 3000 abitanti provenienti da 45 paesi diversi. In superficie non esiste quasi nulla, la popolazione vive lungo un’intricata rete di tunnel sotto il deserto, in oltre 1500 case e abitazioni che loro chiamano dug-outs. La città si serve di un sistema di sfiatatoi per regolare l’umidità. Coober Pedy cominciò ad attirare turisti curiosi intorno agli anni 80 quando fu costruito il primo Hotel sotterreaneo, ma non solo, oggi in città potrete anche trovare una rete di bar sotterranei, negozi, musei e chiese da visitare.

11° giorno: COOBER PEDY

Giornata a disposizione per visitare l’area che è stata il set cinematografico del film “ Mad Max III. Pernottamento all’hotel prescelto

12° giorno: COOBER PEDY - AYERS ROCK (750 km)

E’ la tappa in cui dovrete macinare più km! prevedendo una partenza di buon mattino. Procederete su una sottile linea d’asfalto punteggiata qua e là da solitarie roadhouse e tutto intorno uno sconfinato paesaggio piatto colorato di rosso arenaria e verde asparago. Arrivati nella località di Erdunda dovrete svoltare a sinistra sulla Lasseter Hwy. Arrivo ad Ayers Rock in tempo per assistere allo spettacolare tramonto davanti ad Uluru.

13° giorno: AYERS ROCK - NIGHT AT FIELD OF NIGHT

Un’intera giornata di visite, senza però lunghi spostamenti massimo 50 km per vedere Uluru insieme al Kata Tjuta. Prima del tramonto dal vostro hotel trasferimento nel deserto dove raggiungerete la suggestiva dell’istallazione di Bruce Munro chiamata:”Night at Field of Light”: un prato di 50 mila luci al led che baluginano nella notte di Ayers Rock con sullo sfondo sempre lui .. Uluru. Ai piedi del grande monolito rosso – nei pressi della cittadina di Yulara – è stata inaugurata una spettacolare installazione luminosa. Si chiama Field of Light, ovvero Campo di luce, ed è stata realizzata dall’artista britannico Bruce Munro, conosciuto in tutto il mondo per le sue innovative opere luminose. Com’è composta? Munro ha pensato a 50mila steli – ecco l’idea del campo – che si illuminano di vari colori grazie a sfere radianti di vetro smerigliato. Ogni sfera è collegata ad altre mediante una rete di fibra ottica illuminata. Immaginate lo spettacolo quando cala la notte sul Northern Territory, lo Stato al cui interno è situato il parco nazionale Uluru-Kata Tjuta: in alto, i miliardi di stelle che brillano nel cielo del deserto; all’orizzonte, la sagoma affascinante e inconfondibile di Uluru; e sul terreno, davanti a voi, le luci colorate dell’installazione.

14° giorno: AYERS ROCK - KINGS CANYON (395 km

Oggi lasciate Ayers Rock alla volta del “ Grand Canyon australiano”: Kings Canyon. Si ripercorre la Lasseter Hwy e dopo circa 150 km dovrete svoltare per la Lutitja Road fino alla sistemazione prescelta. Kings Canyon fa parte del Watarrka National Park nel Territorio del Nord australiano. Situato all’estremità occidentale della George Gill Range, Kings Canyon si trova all’incirca a metà tra strada Alice Springs e Uluru. Questa antica formazione di ripide pareti di roccia rossa, che si staglia al di sopra di una fitta foresta di palme, è un’importante area di conservazione e un rifugio per oltre 600 specie di piante e animali endemici australiani, in molti casi esclusivi della zona. Le ripide pareti di Kings Canyon si sono formate in milioni di anni di erosione di piccole spaccature nella roccia. Il Watarrka National Park prende il nome dal termine aborigeno che indica il bush tipico della zona (la cosiddetta acacia ligulata) ed è abitato dalla popolazione dei Luritja da oltre 20.000 anni. Kings Canyon si trova a circa 300 km a nord-est di Uluru e a 450 km a sud-ovest di Alice Springs. Gli aeroporti di Ayers Rock e Alice Springs sono a circa tre ore di volo da Sydney e Cairns o a due ore da Darwin o Adelaide. I mesi invernali (da maggio a settembre), più freschi, sono il periodo migliore per visitare questi luoghi ricchi di magia.

15° giorno: KINGS CANYON - ALICE SPRINGS (410 km)

Di buon ora, per sfruttare la frescura del mattino e con comode scarpe, si percorre l’intero profilo del Kings Canyon (3 ore circa il giro completo). Strapiombi mozzafiato, formazioni rocciose dalle insolite forme e magnifici panorami sul Parco Nazionale di Watarrka ripagano della fatica. In tarda mattinata partenza per Alice Springs e se vorrete potrete prendere la scorciatoia Ernest Gilles Road”/Henbury Meteorite Crates”. Arrivo ad Alice Springs in tardo pomeriggio.

16° giorno: ALICE SPRINGS

Giornata a disposizione per scoprire Alice Springs da non perdere: la “Royal Flying Doctors”, la Stazione del telegrafo il Desert Park, la School of Air, l’Aboriginal Art and Culture Centre e andare in cima alla collina Anzac Hill per gustarsi il panorama al tramonto.

17° giorno: ALICE SPRINGS - TENNANT CREEK (510 km)

Dirigendovi verso nord da Alice Springs, fermatevi a Wycliffe una cittadina famosa per i suoi avvistamenti documentati di UFO. Ma l’attrazione sono le “Devils Marbles” una serie di spettacolari rocce granitiche rese sferiche dall’azione millenaria degli agenti atmosferici, in equilibrio da milioni di anni, dal forte significato culturale per le credenze aborigene.

18° giorno: TENNANT CREEK - DALY WATERS (410 km)

Riprendete la strada verso nord, sintonizzate la radio sulla stazione che vi piace, occhiali da sole e via per un’altra tappa on the road nel cuore del continente australiano. Sistemazione nel minuscolo villaggio di Daly Waters, che gravita intorno al più antico e pittoresco pub della regione, terribilmente australiano. Cenerete al Pub ed è tradizione lasciare un qualsiasi oggetto prima di partire … qualsiasi capirete quando lo vedrete. Pernottamento presso il Pub

19° giorno: DALY WATERS - KATHERINE (280 km)

Lungo la strada da vedere Pub-station di Larrimah. Si prosegue alla volta di Mataranka Thermal Pool, una vera e propria lussureggiante oasi di verde ove sgorgano le calde acque termali. Non perdetevi un rilassante bagno!. Ultima tappa della giornata Katherine con il suo famoso gorge. Pernottamento in città.

20° giorno: KATHERINE - KAKADU NAT’L PARK (260 km)

Mattina da dedicare alla visitata del Nitmiluk National Park, altro set di famosi film come quelli dell’indimenticabile Crocodile Dundee, con la possibilità di effettuare una minicrociera nelle gole di del parco. A seguire partenza in direzione della regione di Cooinda all’interno del Kakadu N.P. Il parco è uno dei pochi siti mondiali inseriti nel Patrimonio dell’Umanità per un duplice motivo: naturale; unico al mondo il suo eco sistema, e culturale custodendo un prezioso patrimonio d’arte rupestre aborigena risalenti a 20.000 anni fa. Sistemazione per la sera al Cooinda Lodge.

21° giorno: KAKADU NAT’L PARK (60 km)

Dall’ hotel una navetta in 2 minuti vi accompagna all’imbarco della mini crociera nelle Yello Waters Per magnifico “water safari fotografico” Gli altri due luoghi irrinunciabili sono i due musei a cielo aperto con le loro antichissime pitture rupestri: Nourlangie Rock e Ubirr Rock con l’importante figura del Serpente Arcobaleno, simbolo di suggestive leggende e capace di provocare violente alluvioni e terremoti. Dalla vetta della collina di Ubirr si assiste ad uno dei panorami più belli d’Australia. Pernottamento in zona Jabiru.

22° giorno: KAKADU NAT’L PARK - DARWIN (260 km)

Ultima tappa del vostro lungo viaggio che vi ha portato fino alle coste del mare di Arufa. Prima di prendere la strada verso Darwin, potrete prevedere una sosta al Centro Culturale di Warradjan. Arrivo in città in tardo pomeriggio e serata a disposizione.

23° giorno: DARWIN - SYDNEY

Rilascio del veicolo in aeroporto e volo per Sydney. All’arrivo trasferimento con shuttle per l’hotel. Dai 25 residenti di Daly Waters, ai quasi 5 milioni abitanti di Sydney, che con la sua bellezza vi rimetterà in pace con il mondo. Giornata di relax.

24° giorno: SYDNEY - hop on hop off nella baia

Giro nella baia di Sydney, a bordo delle navette shuttle. Se lo vorrete, potrete scendere in ognuna delle otto fermate previste e risalire sulla successiva corsa, fino alla bellissima Manly Beach.

25° giorno: SYDNEY

la linea n° 55, che percorrere su e giù George St. è gratuita. Da non mancare la camminata lungo il profilo del Botanic Gardens, Opera House e il quartiere The Rocks. Le vie dello shopping sono Pitt Street e George St. con il Queen Victoria Bulding. La più alternativa è Crown St a Surry Hill. I musei da vedere sono l’Art Gallery of Nsw e il Museum of Contemporary Art. Il sabato, il mercato di strada vintage da visitare è il Paddington Markets

26° giorno: SYDNEY - ITALIA

In coincidenza con il vostro volo di partenza, trasferimento con navetta per l’aeroporto e inizio delle procedure d’imbarco per il volo di rientro.

27° giorno: ITALIA

Pasti a bordo. Arrivo a destinazione e termine del viaggio.

Informazioni sul viaggio:

Tipologia di viaggio: Individuale

Partenze: giornaliere dai principali aeroporti italiani

Lingua: Inglese

Trattamento: Come da programma

Peculiarità: Fly & drive con:
  .. Escursioni: Great Ocean Road, giro città di Melbourne, navigazione sulle Yellow Waters
  .. Ingressi: istallazione di luce ad Ayers Rock – Eureka Tower – Battello “Hop on Hop Off” a Sydney
  .. Trasferimenti: dove indicati con shuttle bus

Trasporto: Avis 4×4 cat. Toyota Rav o similare / trasferimenti collettivi con shuttle bus

Approfondimenti sul Paese:

Vuoi maggiori informazioni sull’Australia? Clicca qui

Prezzi e date:

27 giorni – 24 notti
Viaggio individuale con formula “self-drive”
Partenze dai principali aeroporti italiani

Quota per persona: data la particolarità del viaggio, le quote sono sempre da calcolarsi al momento della costruzione del preventivo

Quota individuale di gestione pratica: € 95

Assicurazione annullamento-medico-bagaglio: da quotarsi in base al costo totale del viaggio

Le quote comprendono:

• 24 pernottamenti in solo pernottamento in
.. hotel di categoria 3* (opzione “Silver”) nelle principali località
.. categoria turistica o guest house a Tennant Creek
.. a Daly Waters pernottamento incluso presso THE DALY WATERS PUB unica struttura presente in città, cat. 2*
.. A Parachilna, Port Augusta, Kakadu National Park massima categoria disponibile: Turistica superior
• Noleggio auto Avis x 17 giorni (24 ore) tipologia Toyota Rav o similare con pacchetto SUPER INCLUSIVE che prevede: abbattimento totale della franchigia, no drop-off charge per noleggio “one way”, tax GST incluse e navigatore satellitare in italiano, se disponibile
• Trasferimenti dove indicati con shuttle bus
• Ingressi: istallazione di luce ad Ayers Rock – Eureka Tower – Battello “Hop on Hop Off” a Sydney
• Escursioni: Great Ocean Road, giro città di Melbourne, navigazione sulle Yellow Waters

Le quote non comprendono:

• Pasti
• Tasse locali: turistiche, ingressi ai Parchi Nazionali (Kata Tjuta/Ayers Rock AUD 25 p.p., Kakadu N.P. AUD 25 p.p.)
• Integrazioni assicurative viaggio/auto a noleggio
• Mance
• Tasse aeroportuali
• Extra di carattere personale
• Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “Le quote comprendono”.

Formalità d'ingresso:

AUSTRALIA: Informazioni utili
Scopri di più
AUSTRALIA: Informazioni utili

Documentazione necessaria all’ingresso nel Paese

Passaporto: necessario, in corso di validità. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento “Documenti di viaggio – documenti per viaggi all’estero di minori”.

Visto d’ingresso: necessario. Il visto turistico si può ottenere via internet ed è denominato “e-visitor visa” (vedi sito https://immi.homeaffairs.gov.au/visas/getting-a-visa/visa-listing). Ha validità di 90 giorni.
I cittadini italiani, di età inferiore ai 31 anni, hanno inoltre la possibilità di ottenere un visto per vacanze-lavoro della durata di dodici mesi (per informazioni relative al visto “vacanza-lavoro” rivolgersi direttamente all’Ambasciata d’Australia a Roma o al Consolato Generale d’Australia a Milano), rinnovabili per ulteriori 12 mesi previa una prestazione lavorativa effettuata per almeno 90 giorni in località regionali e remote dell’Australia. Qualora dovessero verificarsi, nel corso del periodo di attività lavorativa nelle località regionali, casi di abusi o di trattamenti non adeguati secondo la normativa locale sul lavoro (di recente sono stati segnalati taluni episodi in merito), si invitano i giovani connazionali a rappresentare le criticità subite al locale Department of Immigration (tel. 131 881) o al Fair Work Ombudsman (13 13 94).

Formalità valutarie e doganali: le norme sanitarie per l’ingresso di prodotti alimentari, piante, animali e loro derivati sono molto rigide. Per un’informazione preliminare dettagliata sull’arrivo in Australia si suggerisce di consultare la guida fornita dalla locale Dogana al seguente link: http://www.customs.gov.au/webdata/resources/files/ITA_GuideforTravellers-KBYG_WEB.pdf