AZERBAIJAN e GEORGIA:

Dal Mar Caspio a Tbilisi

9 giorni - 8 notti / viaggio con guida
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Inserisci un nome valido
Inserisci un cognome valido
Inserisci un indirizzo email valido
Inserisci un numero di telefono valido
Inserisci un messaggio
Vuoi maggiori
informazioni?

Azerbaijan e Georgia

AZERBAIJAN:
L’immagine avveniristica della splendida capitale Baku con le sue appariscenti architetture, è la carta d’identità di un paese dinamico e moderno che tuttavia non dimentica la propria eredità culturale, radicata nel grande racconto dell’antica Via della Seta, quando le carovane vi transitavano entrando dalla vasta terra di Cina in direzione dell’Europa e trasportando in occidente sete pregiate, tappeti, argenti, pietre preziose, cotone e spezie, oli naturali, strumenti astronomici famosi nel mondo. Entro un territorio che comprende monti, vallate e un numerose piccole isole nel Mar Caspio, alla lussuosa metropoli si contrappongono semplici villaggi tra le montagne del Grande Caucaso e siti archeologici risalenti al periodo neolitico; tra questi villaggi, in queste terre, “l’anima dei nobili guerrieri del fuoco” – radice del nome Azerbaijan – si racconta narrando al visitatore moderno la storia antica del culto di Zoroastro, che proprio qui nacque, prima di divenire religione ufficiale della Persia.

GEORGIA:
La Georgia, descritta, a seconda delle fonti, come un paese europeo, dell’Asia centrale o del Medio Oriente, ha per lungo tempo rappresentato un luogo di contrasti culturali e geografici. Le condizioni climatiche e il paesaggio di questo paese rappresentano un punto di incontro tra l’Est e l’Ovest; la sua storia è una lunga successione di imperi, invasioni, schermaglie, guerre e massacri. Tuttavia, questa è anche una nazione caratterizzata dall’istinto di sopravvivenza e dal grande fascino paesaggistico, culturale e gastronomico. Georgia, terra del vello d’oro a cui giunsero gli argonauti di Giasone, la terra dei ricchi grappoli d’uva, del rosso vino intenso, del dono e dell’allegria. Narra la leggenda come Dio offrisse questo lembo di terra ai georgiani privilegiandoli: era là che egli si riposava. Visitata e occupata da greci, romani, persiani, bizantini, turchi, russi, questo paese di vigne e montagne si affaccia sul Mar Nero, l’antico Ponto Eusino.

 

IL VIAGGIO:
Un viaggio al crocevia tra Europa e Asia,  in ambienti diversi tra loro per cultura, abitudini di vita, paesaggi, ma molto stimolanti sia per le memorie storiche che per lo sviluppo attuale.
L’Azerbaijan ci incanta  con torri a fiamma, architettura orientale e avveniristici edifici. La sua capitale,  Baku, denominata la “città dei venti”,  le pendici meridionali della Montagne del Caucaso con l’incantevole città medievale di Sheki,  Gobustan, con le migliaia di pitture rupestri e graffiti Macedoni e Romani.
La Georgia si affaccia sul Mar Nero ed è stata visitata e occupata da greci, romani, persiani, turchi, russi. E’ un territorio fertile, tra il grande e il piccolo Caucaso, fatto di colori forti, monti e vallate, borghi e villaggi che testimoniano le più genuine ed antiche tradizioni. Tbilisi, la “Parigi del Caucaso” che guarda curiosa all’Occidente lasciandosi cullare da dolci languori orientali, apre il passo verso siti archeologici millenari e scenari di grande impatto dominati dai più elevati picchi montani.

i PLUS di questo viaggio:
● Tbilisi, la fascinosa capitale della Georgia e la moderna Baku
● Città rupestri, antiche chiese e maestosi monasteri
● Sheki, una delle città più importanti lungo la Via della Seta
● Paesaggi da togliere il fiato
● Eccezionale ospitalità
● Ottimo vino
● Piccolo gruppo con guida italiana (da 2 a 12 partecipanti)

Azerbaijan e Georgia: dal Mar Caspio a Tbilisi

1° giorno: Italia - Baku

Arrivo all’aeroporto internazionale di Baku. Trasferimento libero in hotel. Pernottamento in hotel. Pasti liberi.

2° giorno: Baku – Gobustan – Baku (120 km)

Dopo la prima colazione partenza per l’escursione a Gobustan, dove si possono ammirare più di 4.000 iscrizioni che risalgono a oltre 12.000 anni fa, con alcuni graffiti latini del I secolo d.C., e pitture rupestri che ritraggono uomini e donne impegnati nella caccia o in danze rituali. Proseguimento verso la zona dei “Vulcani Di Fango”, una delle bellezze naturali dell’Azerbaijan. In quell’area sono presenti più di 100 vulcani di diverse altezze, il che dà alla zona un aspetto lunare. In seguito visita della Moschea Bibi-Heybat. Pranzo in ristorante. Rientro a Baku. Arrivo nella città vecchia e visita di diversi monumenti storici: caravanserragli, i resti della chiesa Santo Bartolomeo, il vecchio hammām, la famosa Torre della Vergine, antiche moschee ed infine il Palazzo di Shirvanshah. Cena libera. Pernottamento in hotel a Baku. Mezza pensione con pranzo.

3° giorno: Baku - Absheron - Baku (60 km)

Dopo la prima colazione partenza per la penisola di Absheron con arrivo a Atashgah, il tempio del fuoco, nel villaggio di Surakhani, luogo religioso ancora punto di riferimento per gli adoratori del Fuoco. Proseguimento con la visita di Yanardagh (montagna che si brucia), una delle incredibili bellezze naturali dell’Azerbaigian. Pranzo in ristorante. Rientro a Baku e sosta al bellissimo Centro Culturale progettato da Zaha Hadid (ingresso non incluso) per ammirarne l’imponente e futuristica architettura. Non molto lontano si visita “Yashil Bazar” (mercato verde). Cena libera. Pernottamento in hotel a Bakul. Mezza pensione con pranzo.

4° giorno: Baku - Shaki (300 km)

Dopo la prima colazione partenza per Shaki, una delle città più importanti lungo la Via della Seta. Lungo la strada, sosta al villaggio di Mereze per la visita del mausoleo di Diri Baba, un sufi il cui corpo, sepolto qui nel 1402, rimase miracolosamente intatto. Il santuario fu costruito sfruttando una caverna naturale in un costone e nel corso dei secoli è diventato meta di pellegrini; Arrivo a Shaki una delle città più importanti lungo la Via della Seta. Pranzo lungo il percorso. Trasferimento al villaggio di Kish per la visita di una importante chiesa paleocristiana, costruita tra il I° ed il V° secolo d.C. quando il Cristianesimo si diffuse nella regione, che all’epoca era conosciuta come Albania Caucasica. Pernottamento in hotel a Shaki. Mezza pensione con pranzo.

5° giorno: Shaki - Lagodekhi - Tiblisi (300 km)

Dopo la prima colazione, si effettuerà una visita guidata del suggestivo Palazzo del Khan, apprezzando le particolari decorazioni. Successivamente, si visiterà la Casa degli Artigiani e il Caravanserraglio nella città di Sheki. Dopo il disbrigo delle formalità doganali, cambio della guida e dei mezzi di trasporto. Trasferimento a Tbilisi. Pernottamento in hotel. Mezza pensione con pranzo.

6° giorno: Tbilisi (65 km)

Dopo colazione, visita alla fascinosa capitale della Georgia. Il tour inizia dal cortile della chiesa di Metekhi, situata su una collina che domina il fiume Mtkvari. Con una moderna cabinovia che parte dal parco di Rike si raggiungerà poi la Fortezza di Narikala, costruita nel IV secolo sulla collina che domina la città. Discesa a piedi al Quartiere di Abanotubani, uno dei pochi posti al mondo nel quale si trovano, a pochi passi una dall’altra, una Chiesa, una Moschea – nella quale pregano insieme sciiti e sunniti – e una Sinagoga. Proseguimento per Mtskheta, antica capitale e centro religioso della Georgia: visita della Chiesa di Jvari e della Cattedrale di Svetitskhoveli, dove la tradizione vuole sia sepolta la tunica di Cristo. Entrambi sono i posti del patrimonio dell’UNESCO. Rientro a Tbilisi. Cena in ristorante tradizionale. Pernottamento in hotel a Tbilisi. Mezza pensione con cena.

7° giorno: Tbilisi – Stepantsminda – Gergeti – Ananuri – Tbilisi (300 KM)

Dopo colazione si parte verso nord lungo la mitica Strada Militare Georgiana. Arrivo a Stepantsminda (1.750 m), dominata a ovest dalla cima innevata del Monte Kazbeghi (5.047 m), su cui si staglia la sagoma inconfondibile della chiesa di Sameba. Salita in minivan 4×4 alla trecentesca Chiesa della Trinità a 2.170 m di altezza. La sua posizione isolata, sulla cima di una ripida montagna, circondata dalla vastità del paesaggio naturale, ha reso la chiesa, un autentico simbolo della Georgia. Pranzo lungo il percorso. Per la strada si visita il Complesso di Ananuri (XVII sec.), lungo il corso dei secoli, il castello fu teatro di numerose battaglie. Al termine delle visite rientro a Tbilisi. Cena libera. Pernottamento in hotel. Mezza pensione con pranzo.

8° giorno: Tbilisi – Vardisubani – Alaverdi – Gremi – Tbilisi (290 KM)

Dopo colazione, partenza per la Regione di Kakheti, regione vinicola della Georgia, che è associata al buon vino e ad una eccezionale ospitalità. Visita della bottega locale di Vardisubani dove lavorano artigiani da quattro generazioni e fanno le giare di terracotta seguendo pratiche che risalgono agli albori delle vitiviniculture. Si prosegue con la visita della maestosa Cattedrale di Alaverdi, che conserva un ciclo di affreschi dell’XI – XVII secolo. Pranzo presso una famiglia locale con degustazione di vini e i piatti tipici della zona. A seguire visita dell’imponente cittadella di Gremi, capitale del regno di Kakheti nel XVI e XVII secolo. Rientro a Tbilisi. Pernottamento in hotel. Mezza pensione con pranzo.

9° giorno: Tbilisi - volo per l’Italia

Colazione in hotel e trasferimento libero in aeroporto in base agli orari del volo.

Informazioni sul viaggio

L’itinerario potrebbe subire modifiche per ragioni tecniche operative pur mantenendo le visite previste dal tour.
Dimensione del gruppo: minimo 2 / massimo 12 persone
Alberghi e ristoranti: il livello di alberghi e ristoranti nelle provincie georgiane potrebbe non coincidere con quello degli standard europei.  Nei ristoranti Georgiani  normalmente i pasti sono accompagnati da musica tradizionale ad alto volume
Fotografie: non è permesso scattare le foto all’interno delle chiese, soprattutto durante le S. Messe

  • Le sistemazioni:

    Baku – Sapphire Inn Baku 4* / Central Park 4*
    Sheki – Macara Hotel Sheki 4* / Sheki Park Hotel 4 *
    Tbilisi – Holiday Inn Express Tbilisi Avlabari, an IHG Hotel 4* / Gallery Palace 4* / Golden Tulip
    Design Tbilisi 4*

    Le sistemazioni previste potrebbero essere sostituite con altre similari di pari categoria

Approfondimenti sul Paese:

Vuoi maggiori informazioni sull’Azerbaijan? Clicca qui
Vuoi maggiori informazioni sulla Georgia? Clicca qui

Prezzi e date:

9 giorni – 8 notti
tour di gruppo con guida locale in italiano
minimo 2 – massimo 12 partecipanti

Quote per persona a partire da *:

partenze in camera doppia supplemento singola
25 Marzo 2024 € 1.820 € 300
22 Aprile € 1.820 € 300
20 Maggio € 1.820 € 300
3 e 10 Giugno € 1.820 € 300
8 e 22 Luglio € 1.820 € 300
5 Agosto € 1.820 € 300
2, 16 e 30 Settembre € 1.820 € 300
14 Ottobre € 1.820 € 300

* quote sempre soggette a riconferma, variabili in base alla reale disponibilità dei voli al momento della prenotazione

Tasse aeroportuali: ca. € 280 a persona (variabili in base al vettore utilizzato)

Assicurazione annullamento-medico-bagaglio: da quotarsi in base all’età dei partecipanti ed al costo totale del viaggio

Visto Azerbaijan: € 25 a persona

Quota individuale di gestione pratica: € 60

La quota comprende:

  • Voli da/per l’Italia in classe economica
  • Trasferimenti aeroportuali
  • Tutti i pernottamenti come da programma in camera doppia
  • Trasferimenti come da programma in macchina, minivan o minibus a seconda del numero dei partecipanti
  • Guida professionale parlante italiano
  • Trattamento di mezza pensione come da programma
  • Ingressi dove previsti e le tasse locali
  • Degustazione di vini locali
  • Mezzi fuoristrada per la visita della chiesa di Gergeti a Stepantsminda
  • Una bottiglia di acqua (0.5) naturale al giorno per persona durante il tragitto

La quota non comprende:

  • Tasse aeroportuali
  • visto Azerbaijan
  • bevande alcoliche e i pasti non indicati come compresi
  • mance e facchinaggio
  • telefono e lavanderia
  • spese personali
  • assicurazione annullamento-medico-bagaglio
  • quota individuale di gestione pratica
  • tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.

Formalità d'ingresso:

AZERBAIJAN: Formalità d’ingresso
Scopri di più
AZERBAIJAN: Formalità d’ingresso

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE:

Necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi  e visto

ATTENZIONE: non sarà consentito l’ingresso in Azerbaijan ai possessori di passaporto con visto di ingresso nel Nagorno-Karabakh

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

 

GEORGIA: Formalità d’ingresso
Scopri di più
GEORGIA: Formalità d’ingresso

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE:

Passaporto: con validità di almeno sei mesi successivi alla data di ingresso in Georgia.
Carta d’identità: in formato cartaceo ed elettronico, purché si transiti da Paesi Schengen.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI