CANADA

Passaggio ad Ovest

15 giorni - 13 notti / viaggio "self-drive"
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Obbligatorio e indirizzo email valido
Campo obbligatorio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il Viaggio

Un itinerario completo del Canada Ovest, un’immersione nel vecchio “West” canadese. Dalla vivace metropoli di Vancouver alla floreale Victoria, attraversando le principali cittadine dell’Isola di Vancouver dove sarà possibile ammirare la fauna locale come orsi neri e balene. A bordo del traghetto BC Ferries si attraverserà il famoso Inside Passage, con i suoi meravigliosi fiordi e scogliere. E per finire i grandi parchi di Banff e Jasper, costellati di foreste di alberi giganteschi, laghi turchesi, cascate e alte vette.

Programma di viaggio

1° giorno: Italia - Vancouver

Volo di linea per Vancouver (non incluso nelle quote). Arrivo e ritiro dell’auto a noleggio (non inclusa nelle quote).

2° giorno: Vancouver

Intera giornata a disposizione per visitare Vancouver e dintorni. Situata in una magnifica posizione fra il mare, le spiagge, il porto e le ripide Coast Mountains, Vancouver è considerata il gioiello della costa Pacifica nordamericana, con la sua atmosfera cosmopolita, le possibilità culturali, ricreative, di shopping e di cucina, in grado di soddisfare tutti i gusti. Rientro in hotel per il pernottamento.

Vancouver è una delle principali città del Canada occidentale, situata nella regione della Bassa Terraferma della Columbia Britannica. Vancouver è costantemente nominata come una delle prime cinque città in tutto il mondo per vivibilità e qualità della vita

Da non perdere: Il Capilano Suspension Bridge, il Museo Botanico VanDusen, la vista della città dal Vancouver Lookout, i giardini cinesi di Dr. Sun Yat-Sen, la Vancouver Art Gallery, il centro interattivo Science World, il quartiere Storico di Gastown e Grouse Mountain.

3° giorno: Vancouver - Victoria (70 km)

Partenza per Vancouver Island con traghetto da Tsawassen (non incluso nella quota). Si consiglia una visita ai famosi Butchart Gardens (visita non inclusa). Proseguimento per Victoria.

Victoria è la capitale della provincia della Columbia Britannica. È la più antica città della provincia ed è la più grande dell’isola di Vancouver. Victoria è una meta importante per il turismo locale e internazionale ed è stata più volte premiata come una delle città più belle e vivibili del paese. È apprezzata per il porto, la bella costa, il clima piacevole e i giardini in stile inglese.

Facilmente esplorabile a piedi e seguendo i propri ritmi, una visita a Victoria può essere tanto rilassante e rigenerante quanto educativa ed eccitante.

È interessante il mix storico, architettonico e multiculturale che deriva dall’essere la città più antica del nord-ovest del Pacifico. Dalla storia delle popolazioni indigene alle tradizioni coloniali e asiatiche britanniche, ai monumenti, alla cultura, alla cucina, ai festival e all’atmosfera vibrante che ne derivano, Victoria, è una bella destinazione da scoprire.

4° giorno: Victoria - Tofino (318 km)

Partenza verso Duncan, la città dei totem. Si consiglia la visita all’Indian Museum. Possibile sosta a Chemainus per ammirare i murales. Sistemazione e pernottamento a Tofino.

Duncan è una piccola città nel sud di Vancouver Island. Duncan è ora il centro civico della valle di Cowichan. Dal 1985, Duncan si è trasformata nella Città dei Totem – una foresta urbana unica con pali di cedro incisi a mano distintivi di artigiani locali esposti al pubblico in parchi e strade del centro. Duncan è la casa tradizionale delle prime nazioni della Costa Salish. In estate si può assistere alla creazione dei famosi maglioni Cowichan, in quanto sono fatti a mano in un unico pezzo. I loro modelli unici, riflettono il design della famiglia della magliaia (alcuni addirittura filano la propria lana). Il paesaggio urbano di Duncan è un ottimo esempio di una vecchia tradizione intrisa di rilevanza e vita contemporanee. Duncan è il centro commerciale della regione della Cowichan Valley, che serve oltre 80.000 persone. Questa vivace comunità offre tutti i comfort e servizi moderni pur mantenendo il suo fascino storico.

5° giorno: Tofino

Giornata a disposizione per escursioni e attività facoltative. Si consigliano escursioni per l’avvistamento delle balene e degli orsi di Clayoquot.

Nascosto in un paesaggio antico sulla costa occidentale della Columbia Britannica si trova il villaggio di TofinoQuesta cittadina è situata sul territorio tradizionale della Prima Nazione di Tla-o-qui-aht, è circondata dalla vasta distesa mozzafiato della regione della biosfera di  Clayoquot dell’UNESCO, una regione cara per la sua profonda biodiversità e cultura ambientale. Destinazione molto popolare in estate, la popolazione di Tofino raddoppia costantemente. Attrae surfisti, amanti della natura, campeggiatori, osservatori delle balene, pescatori, e qualsiasi altra persona interessata ad avere un contatto con la natura.

6° giorno: Tofino - Campbell River (274 km)

Partenza lungo la costa orientale dell’isola verso Campbell River. Si consigliano una sosta per visitare Cathedral Grove, un’escursione per l’avvistamento delle balene, una crociera per conoscere la vita marina e la pesca al salmone. Pernottamento a Campbell River.

Paese situato sulla costa est dal centro di Vancouver Island, Campbell River è da lungo conosciuta come la “Capitale Mondiale del Salmome” e più recentemente come centro per l’avventura e l’eco-turismo. Si consiglia di vivere lo spirito di Campbell River con una passeggiata tra brezze marine sul Discovery Pier, dove si potrebbe vedere un salmone, un’aquila o una balena. Interessante scoprire il Discovery Passage, Quadra Island e, in lontananza, le aspre catene delle montagne della costa della British Columbia ed esplora sentieri lungo l’omonimo Campbell River. Un posto per ritrovare l’anima in mezzo a torrenti e laghi nelle foreste tenute verdi dal clima mite dalla costa del Pacifico.

7° giorno: Campbell River - Port Hardy (238 km)

Partenza verso il nord di Vancouver Island. Si consiglia una sosta a Telegraph Cove per ammirare le orche. Pernottamento a Port Hardy.

Port Hardy prese il nome del vice-ammiraglio Sir Thomas Masterman Hardy, ex capitano della HMS Vctory. Con una popolazione superiore a 5000 abitanti, questa cittadina è oggi la più grande comunità della regione nonché, il terminale per BC Ferries per Prince Rupert e Haida Gwai. Dalle straordinarie coste costiere alle vaste profondità acquose del Pacifico, Port Hardy ha tutti gli ingredienti per la perfetta avventura nella natura selvaggia. Sia che si venga per fare un’escursione sul North Coast Trail, pagaiare lungo le coste rocciose delle isole e insenature vicine, o pescare l’aspettato “salmone”, scoprire Port Hardy è davvero interessante.

8° giorno: Port Hardy - Navigazione Inside Passage - Prince Rupert

Partenza in traghetto attraverso i fiordi dell’Inside Passage verso Prince Rupert.

Prince Rupert è una città portuale nella provincia della British Columbia. Fu fondata da Charles Melville Hays, direttore generale della Grand Trunk Pacific Railway (GTP). Charles Hays aveva molte grandi idee per Prince Rupert tra cui servizi di attracco per navi passeggeri più grandi e un maggior sviluppo dell’industria del turismo. Oggi, Prince Rupert è un punto centrale di passaggio interno, un percorso di acque relativamente riparate che corre lungo la costa del Pacifico da Vancouver a Skagway in Alaska. Molte navi da crociera visitano durante l’estate in rotta tra l’Alaska a nord e Vancouver e la Lower 48 a sud. Prince Rupert è anche il punto di partenza per numerose gite naturalistiche tra cui balene, aquile, salmoni e orsi grizzly. Il santuario dell’Orso Grizzly Khutzeymateen ospita una delle popolazioni più dense del Nord America; i tour possono essere organizzati via acqua, aria (usando aerei galleggianti) o via terra.

9° giorno: Prince Rupert - Smithers (350 km)

Partenza attraverso le Coast Mountains verso l’Interior Plateau. Si consiglia la visita del Northern Indian Museum di Ksan. Pernottamento a Smithers.

La città di Smithers è situata nella Columbia Britannica nordoccidentale direttamente sulla Trans Canada Yellowhead Highway (Route 16), a circa metà strada tra le città di Prince Rupert e Prince George. Smithers offre eccezionali attività ricreative all’aperto in tutte le fasi dell’anno. Ciò include pesca e caccia, sci di discesa e di fondo, golf, motoslitta, canoa e kayak e molti altri. Inoltre, Smithers ha un’offerta musicale vivace, Galleria d’arte, Museo e spettacoli teatrali.

10° giorno: Smithers - Prince George (365 km)

Partenza verso Prince George percorrendo la Yellowhead Highway.

Prince George è la più grande città nel nord della British Columbia. Oggi Prince George ospita un mosaico multiculturale che rappresenta un ampio mix di popoli di tutto il mondo e i loro musei e siti storici locali consentono di dare uno sguardo al loro passato. Si consiglia una visita a The Exploration Place per scavare negli archivi, fermarsi al Central BC Railway & Forestry Museum e guidare fino a Huble Homestead per imparare com’era vivere senza i lussi moderni di oggi. Per migliaia di anni, le Prime Nazioni hanno vissuto nell’area intorno al punto d’incontro del fiume Nechako e il fiume più grande di BC, il Fraser – un punto di sosta naturale per il commercio fluviale e il trasporto da parte del popolo Lheidli T’enneh.

11° giorno: Prince George - Jasper (350 km)

Partenza verso l’area delle Rocky Mountains, passando nelle vicinanze di Mount Robson. Arrivo al Parco Nazionale di Jasper.

Lo Jasper National Park è il più grande parco nazionale delle Montagne Rocciose Canadesi. Il parco include i ghiacciai del Columbia Icefield, sorgenti termali, laghi, cascate, assieme a diverse montagne e vallate, tra queste ultime la Tonquin Valley. I turisti sono attratti dalla fauna non sempre facile da avvistare, che comprende tra i mammiferi l’orso nero, il grizzly, il coyote, il lupo, il puma, la lince canadese, l’alce, il wapiti, il caribù, la capra di montagna. Il parco insieme ai limitrofi Banff, Yoho e Kootenay è stato dichiarato patrimonio dell’UNESCO.

12° giorno: Jasper - Banff (300 km)

Partenza verso il Parco Nazionale di Banff percorrendo la famosa strada panoramica Icefields Parkway. Si consiglia un’escursione sul Ghiacciaio Athabaska a bordo dell’Ice Explorer. Pernottamento a Banff.

Il Parco Nazionale di Banff è il primo parco nazionale del Canada e il fiore all’occhiello del sistema di parchi nazionale. Oltre tre milioni di visitatori all’anno effettuano il pellegrinaggio al parco per una varietà di attività, tra cui escursionismo, mountain bike, sci e campeggio in alcuni dei paesaggi montani più mozzafiato del mondo. Banff fa parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO Canadian Rocky Mountain Parks.

13° giorno: Banff - Calgary (150 km)

Si consiglia la visita di Lake Louise e al Moraine Lake. Partenza per Calgary.

Lake Louise è una località canadese situata nello stato dell’Alberta, all’interno del Banff National Park. Nei suoi dintorni sono posizionate alcune delle più belle e significative cime delle Montagne Rocciose Canadesi, come il Monte Niblock, il Monte Whyte e il Monte Temple. Lake Louise è una nota località sciistica, tanto da essere tradizionale tappa della Coppa del Mondo di sci alpino, generalmente per delle prove veloci disputate nel mese di novembre.

Calgary è la città più grande dell’Alberta, situata in una zona di colline, a est delle Montagne Rocciose. La regione metropolitana di Calgary ospita il secondo numero più alto di sedi centrali del Canada tra le 800 maggiori società del paese e conta con un’economia molto diversificata. Tra i luoghi d’interesse ricordiamo: il Canada Olimpic Park; il Glenbow Museum che raccoglie varie collezioni sulla storia dell’uomo attraverso manufatti e opere d’arte; il Fort Calgary Historic Park, un sito storico di 16 ettari che conserva il nucleo originario dell’insediamento che descrive la storia dello sviluppo della città con attori in costume; l’Heritage Park Historical Village, che sorge su un’area di 26 ettari e ricrea la vita di una città del Canada occidentale negli anni ’60 e’70 del XIX secolo e nel periodo intorno al 1910; la Calgary Tower, costruita nel 1968 che con i suoi 191 m di altezza rappresenta il simbolo della città.

14° giorno: Calgary - Italia

Riconsegna dell’auto in aeroporto ed imbarco sul volo di rientro in l’Italia, via scalo internazionale. Pasti e pernottamento a bordo.

15° giorno: Italia

Arrivo in Italia e termine del viaggio.

Informazioni sul viaggio:

  • noleggio auto: quote su richiesta

    Condizioni generali di noleggio:

    Età minima: per noleggiare un’auto bisogna avere 25 anni compiuti, in alcuni paesi è possibile guidare anche con una età inferiore (20 o 24 in base al paese di noleggio) pagando un supplemento in loco diverso da provincia a provincia. Per alcune categorie di auto può invece essere richiesta una età minima superiore.

    Patente e carta di credito: per il ritiro della auto è necessario essere in possesso di una patente valida e di una carta di credito non elettronica e non prepagata. La patente italiana in corso di validità è accettata in tutte le province del Canada. é comunque raccomandata la patente internazionale. La carta di credito deve essere intestata alla persona a cui è intestata la prenotazione, che sottoscriverà il contratto di noleggio e che guiderà l’auto. La carta dovrà inoltre avere una disponibilità sufficiente per coprire la franchigia sul veicolo, eventuali addebiti extra o cauzioni richieste a titolo di garanzia del noleggio.

    Durata minima di noleggio: 2 giorni

    Ritiro e riconsegna: solo alcune categorie d’auto (C: ICAR, F: FCAR, G: PCAR, I: LCAR, R: MVAR, Q4: IFAR, L: SFAR) possono essere rilasciate in città differenti da quella del ritiro. Solo le categorie C e F possono essere ritirate in Canada e rilasciate negli USA. Il rilascio in località differenti da quella del ritiro può comportare dei supplementi che variano da 50 a 1.400 CAD a seconda dei casi. Maggiori informazioni su richiesta.

    Formule di noleggio:
    – Fully Inclusive: chilometraggio illimitato, LDW (Loss damage Waiver) in caso di perdita o danni all’autovettura con franchigia di CA$ 500, GST (Goods and Services tax, provincial and other taxes, airport Contract fees).
    – Complete Coverage: oltre le inclusione della Fully inclusive, primo pieno di benzina e un guidatore aggiuntivo.

    Il noleggio non comprende: Navigatore (se non aggiunto), assicurazione DW (per eliminare la franchigia), assicurazione PAI/PEC (non disponibili nell’Alberta) e tutto quello non specificato ne “la quota include”.

    Note tecniche: tutti gli accessori o ulteriori extra che non sono specificatamente inclusi nella tariffa prepagata dovranno essere pagati in loco dal cliente. In caso di danno o furto è necessario presentare alla location Hertz la denuncia/verbale della polizia locale, diversamente le coperture della CDW/LDW e della Super Cover non saranno ritenute valide. Gli importi delle franchigie e gli importi delle assicurazioni supplementari possono variare in qualsiasi momento senza preavviso. I modelli delle vetture posso variare all’ interno della categoria prenotata in quanto a disponibilità e a caratteristiche. In caso di restituzione anticipata del veicolo per noleggi prepagati non è previsto alcun rimborso.

  • LE SISTEMAZIONI:

    È possibile scegliere tra 2 diversi livelli di sistemazione, STANDARD ed SUPERIOR:

    • Vancouver:
      .. Standard: Sandman City Center
      .. Superior: Sheraton Vancouver Wall Centre
    • Victoria:
      .. Standard: Days Inn Uptown
      .. Superior: Coast Victoria Hotel
    • Tofino:
      .. Standard: Tofino Resort & Marina
      .. Superior: Middle Beach Lodge
    • Campbell River:
      .. Standard: Painter’s Lodge
      .. Superior: Painter’s Lodge
    • Port Hardy:
      .. Standard: Quarterdeck Inn & Marina
      .. Superior: Quarterdeck Inn & Marina
    • Prince Rupert:
      .. Standard: Crest Hotel
      .. Superior: Crest Hotel
    • Smithers:
      .. Standard: Hudson Bay Lodge
      .. Superior: Hudson Bay Lodge
    • Prince George:
      .. Standard: Coast Prince George Hote
      .. Superior: Coast Prince George Hote
    • Jasper:
      .. Standard: Marmot Lodge
      .. Superior: The Crimson Hotel
    • Banff:
      .. Standard: Brewster Mountain Lodge
      .. Superior: Brewster Mountain Lodge
    • Calgary:
      .. Standard: Ramada Hotel
      .. Superior: Delta Calgary Downtown

     

    Trattamento previsto: solo pernottamento in tutti gli hotels

    N.B. Le sistemazioni previste potrebbero essere sostituite con altre similari di pari categoria

Approfondimenti sul Paese:

Vuoi maggiori informazioni sul Canada? Clicca qui

Prezzi e date:

15 Giorni – 13 notti
Viaggio individuale “self-drive”

Quote per persona “a partire da” *:

partenze dal 01 al 31 maggio 2021 in doppia in singola 3° letto 4° letto
in hotel cat. STANDARD € 1.750 € 3.295 € 1.310 € 1.092
in hotel cat. SUPERIOR € 2.099 € 4.000 € 1.606 € 1.316

* NOTE:
– I prezzi sono da intendersi “indicativi” e soggetti a riconferma in base alla reale disponibilità degli hotel
– Potrebbero esserci date non prenotabili dovute ad eventi particolari nelle varie località
– Verificare le date di partenza in base all’operatività della navigazione nell’Inside Passage

Quota bambini: su richiesta

Auto: alle quote in tabella va aggiunto il costo del noleggio-auto (prezzi su richiesta)

Quota individuale di gestione pratica: € 95

Assicurazione annullamento-medico-bagaglio: da quotarsi in base al prezzo totale del viaggio

La quota comprende:

  • 13 notti in solo pernottamento negli hotel indicati (o similari) della categoria prescelta
  • Prima colazione presso l’Hotel Quarterdeck Resort & Marina
  • Passaggio in traghetto Port Hardy e Prince Rupert – “Inside Passage” (con auto al seguito)
  • Tasse e percentuali di servizio in Canada

La quota non comprende:

  • Voli aerei e relative tasse aeroportuali
  • Noleggio auto
  • Passaggi in traghetto da Vancouver a Victoria
  • Pasti, bevande, mance ed extra in genere
  • Trasferimenti da/per le stazioni di noleggio
  • Ingresso ai parchi nazionali ed alle attrazioni, attività facoltative/consigliate
  • Quota individuale di gestione pratica e diritti agenzia
  • Assicurazione Multirischi medico-bagaglio e annullamento
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

Formalità d'ingresso:

CANADA: Informazioni utili
Scopri di più
CANADA: Informazioni utili

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE

Passaporto: è richiesto il passaporto con validità pari almeno alla durata del soggiorno. Si suggerisce tuttavia che il passaporto abbia validità di almeno sei mesi dalla data di ingresso nel Paese.
Si consiglia comunque di contattare, prima di intraprendere il viaggio, gli Uffici diplomatici e Consolari del Canada in Italia e all’estero per acquisire informazioni aggiornate riguardo a possibili modifiche di tali termini.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI
Viaggi all’estero dei minori: 
si prega di consultare l’Approfondimento Prima di partire – Documenti per viaggi all’estero di minori.

La tipologia di documenti richiesti per il viaggio in Canada di un minore di anni 18 dipende anzitutto dalla circostanza se il minore viaggi accompagnato o meno da un adulto.

Nel caso in cui il minore viaggi da solo occorrerà il passaporto, una copia del certificato di nascita, nonché una lettera di autorizzazione -in inglese o francese- firmata da entrambe i genitori o dal tutore legale del minore. La lettera dovrà contenere l’indirizzo e il numero di telefono dei genitori (o del tutore legale), nonché il nome, l’indirizzo e il numero di telefono dell’adulto presso cui il minore alloggerà in Canada.

Nel caso in cui il minore viaggi con uno dei genitori occorrerà, oltre al passaporto e a una copia del certificato di nascita, una lettera di autorizzazione – in inglese o francese- firmata dal genitore che non partecipa al viaggio. Tale lettera dovrà includere l’indirizzo e il numero di telefono del genitore che non viaggia, unitamente alla fotocopia del passaporto o di altro documento di identità di quest’ultimo.

Nell’ipotesi di genitori separati o divorziati con affidamento congiunto è richiesta una copia dei documenti che attestano le modalità di custodia del minore. E’ altresì preferibile che uno dei genitori porti con sé una lettera con cui l’altro genitore autorizzi l’espatrio del minore. Nel caso di genitori separati o divorziati con affidamento esclusivo, la lettera di autorizzazione all’espatrio potrà essere firmata dal solo gentiore affidatario.

Laddove uno dei genitori fosse deceduto, l’altro genitore dovrebbe portare con sè una copia del certificato di morte.

Nell’ipotesi in cui un minore viaggi con il tutore legale o con i genitori adottivi è opportuno portare con sé, a seconda delle circostanze, la documentazione attestante la tutela o l’adozione.

Nel caso di un minore che viaggi con adulto diverso dai genitori o dal tutore legale sarà necessaria una autorizzazione scritta da parte dei genitori o del tutore. L’autorizzazione dovrà contenere i recapiti dei genitori o del tutore, e dovrà essere accompagnata da copia dei documenti di questi ultimi.

“Electronic Travel Authorization “ (eTA)
Dal 15 marzo 2016 gli stranieri esenti da visto, tra cui i cittadini italiani, diretti in Canada per via aerea dovranno munirsi prima dell’imbarco dell’”electronic Travel Authorization” (eTA), similmente a quanto avviene per l’ingresso negli Stati Uniti con l’ESTA. L’eTA è necessaria anche per il solo transito.
La richiesta dell’autorizzazione dovrà essere effettuata online. A tale fine saranno necessari un passaporto valido, una carta di credito e un indirizzo di posta elettronica.
L’eTA sarà collegata elettronicamente al passaporto del richiedente e sarà valida per cinque anni o fino alla scadenza del passaporto, se questa interviene prima.
Il relativo costo è di 7 dollari canadesi.
Le richieste potranno essere trasmesse da qualsiasi dispositivo connesso ad Internet, inclusi i cellulari e la risposta perverrà di regola dopo pochi minuti, salvo i casi in cui le competenti Autorità canadesi ritengano necessari ulteriori accertamenti.
Si attira l’attenzione sulla diffusione di siti internet non ufficiali ed il connesso rischio di truffe, si raccomanda pertanto di consultare la pagina web http://www.cic.gc.ca/english/visit/eta-facts-it.asp per maggiori informazioni, in lingua italiana, sulle corrette procedure da seguire.
L’autorizzazione ”eTA” non garantisce, tuttavia, l’automatica ammissione in territorio canadese, che è lasciata alla discrezionalità delle competenti Autorità doganali e di frontiera.
Le informazioni sull’esito della propria pratica di richiesta dell'”eTA” sono reperibili utilizzando uno degli strumenti offerti dalla seguente pagina web:  http://www.cic.gc.ca/english/helpcentre/answer.asp?qnum=1085&top=16

Il soggiorno in Canada sulla base dell’”eTA“ non consente invece di:
rimanere sul territorio canadese oltre il periodo consentito;
svolgere attività retribuite.
Nei casi diversi dal breve soggiorno fino a sei mesi per motivi di turismo o di affari è necessario richiedere apposito visto d’ingresso presso l’Ambasciata del Canada a Roma. Per informazioni dal sito dell’Ambasciata del Canada a Roma si prega di consultare la
seguente pagina Internet
http://www.canadainternational.gc.ca/italy-italie/visa.aspx?lang=eng
Per  informazioni sul visto d’ingresso in Canada si prega di consultare la seguente pagina Internet http://www.cic.gc.ca/english/visit/index.asp

Per informazioni dal sito dell’Ambasciata del Canada a Roma si prega di consultare la seguente pagina Internet http://www.canadainternational.gc.ca/italy-italie/visa.aspx?lang=eng

Informazioni sull’esito della propria pratica siano ottenibili al momento solo utilizzando uno degli strumenti offerti dalla seguente pagina web  http://www.cic.gc.ca/english/helpcentre/answer.asp?qnum=1085&top=16

A decorrere dal 10 novembre 2016 i cittadini italiani in possesso anche della cittadinanza canadese dovranno munirsi del passaporto canadese per potersi imbarcare dall’estero sui voli diretti in Canada.

Visto d’ingresso: Per un soggiorno breve fino a sei mesi, esclusivamente per motivi di turismo o di affari, non vi è obbligo di visto ed è sufficiente esibire un passaporto valido per tutta la durata del soggiorno previsto. L’Ufficiale di polizia di frontiera può tuttavia discrezionalmente limitare la durata del soggiorno al periodo previsto per lo scopo del viaggio. Per lavorare o studiare in Canada è necessaria la previa concessione di un permesso di lavoro o di studio da parte delle competenti autorità canadesi.
L’ingresso può essere in particolare rifiutato quando la polizia di frontiera ritenga che il motivo effettivo del viaggio non corrisponda a quello dichiarato. Nel quadro dei controlli all’arrivo, gli agenti del Canada Border Service Agency (CBSA) possono richiedere ai viaggiatori di rivelare le password di accesso a laptop o smartphone al fine di raccogliere ulteriori elementi per verificare la corrispondenza tra il motivo dichiarato del viaggio e quello effettivo. E’ possibile rifiutare l’accesso ai propri dispositivi personali, ma ciò può contribuire al diniego dell’ingresso nel Paese.
Allo stesso modo, durante un soggiorno per motivi di turismo in Canada è tassativamente vietato:
•    esercitare qualsiasi attività professionale (anche di baby sitter, cuoco, cameriere, commesso, ecc.);
•    effettuare tirocini, retribuiti o non;
•    seguire degli studi per un periodo di sei mesi.
Per ciascuna delle suddette attività occorre infatti essere muniti dei relativi visti di ingresso da richiedere presso l’Ambasciata del Canada a Roma.
Gli agenti della CBSA sono infatti molto rigorosi su questo punto e negano l’ingresso in Canada ai viaggiatori stranieri sprovvisti di apposito visto in caso di fondati dubbi sui motivi del loro soggiorno in Canada (per esempio in caso di mancanza di biglietto di ritorno o di insufficienza di risorse finanziarie), disponendone l’arresto e/o il rimpatrio immediato.   La decisione dei funzionari di frontiera canadesi di negare, per qualsiasi motivo, l’ingresso di uno straniero sul territorio nazionale, si basa sul principio “who hears decides”, salvo il ricorso al superiore gerarchico del funzionario di frontiera che decide sull’ingresso. Qualora le autorità di frontiera lo ritengano opportuno, possono disporre che lo straniero cui è stata negata l’autorizzazione all’ingresso nel Paese trascorra in appositi “centri di detenzione” presso l’aeroporto il tempo di attesa per il primo volo disponibile per il rimpatrio.
Considerato il margine di discrezionalità lasciato ai funzionari di frontiera canadesi, si suggerisce, prima della partenza, un’attenta consultazione della seguente pagina del sito internet della CBSA www.cbsa-asfc.gc.ca/travel-voyage/ivc-rnc-eng.html.

Formalità valutarie: nessuna per importazione di somme inferiori a 10.000 dollari canadesi. Le somme superiori a 10.000 dollari canadesi devono invece essere dichiarate all’arrivo in Canada.