CINA

I Segreti dello Yunnan

10 giorni - 8 notti / viaggio con guida
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Inserisci un nome valido
Inserisci un cognome valido
Inserisci un indirizzo email valido
Inserisci un numero di telefono valido
Inserisci un messaggio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il viaggio

La peculiarità dello Yunnan è di essere caratterizzato da una varietà a tutto tondo: essendo di frontiera all’estremo sud della Cina, è la regione che meglio di altre ha saputo permeare influenze e passaggi di popolazioni limitrofe, racchiudendo al suo interno un mix sensazionale di scorci etnici a paesaggi tipicamente cinesi, una vera e propria rarità, in cui, tra la tranquillità delle zone rurali e la frenesia della città si instaura un’armonia che ha dell’incredibile. L’itinerario prende luogo a Kunming, nota per i suoi suggestivi riferimenti storici, mentre Dali sarà un ulteriore occasione per raggiungere le profondità dell’atmosfera appartenente all’antichità cinese. Raggiungendo la città di Lijiang, saremo partecipi al vento di freschezza portato dalle influenze culturali dei Naxi, che permettono un clima più frizzante, ma non per questo meno rispettoso per le tradizioni. A Shangri-La gli sterminati paesaggi naturali lasceranno letteralmente a bocca aperta, assieme all’austerità dei monasteri locali che ci aiuteranno a calarci in una sensazione di profondo rispetto per questa bella terra.

Programma di viaggio

1° Giorno: ITALIA - KUNMING

Partenza per Kunming con voli di linea, secondo disponibilità (costo del biglietto non incluso nella quota di partecipazione). Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno: KUNMING

Arrivo a Kunming. Disbrigo delle formalità doganali. Incontro con la guida locale. Trasferimento in hotel. Cena libera. Pernottamento.
Kunming, capoluogo della provincia dello Yunnan, sorse nel 765 d.C. come avamposto militare del Regno di Nanzhao, e, sebbene col tempo si siano sviluppate diverse attività commerciali ed artigianali, la città ha mantenuto le caratteristiche originarie di centro burocratico-militare, tanto che la sua popolazione è cresciuta lentamente fino agli inizi del XX secolo, senza che vi siano stati dei momenti di intensa urbanizzazione.

3° Giorno: KUNMING - DALI

Prima colazione in hotel.
In mattinata, escursione alla famosissima ed incredibile Foresta di Pietra. La Foresta di Pietra, o Shilin, è un importante raggruppamento di formazioni calcaree situate nella contea autonoma di Shilin Yi, a circa 120 km dal capoluogo Kunming. Le rocce carsiche sembrano uscire dalla terra come delle stalagmiti, con molte che sembrano alberi pietrificati, creando così l’illusione di una foresta di pietra. Dal 2007, due parti del sito, la Naigu Stone Forest e il Suogeyi Village, sono state proclamate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.
Pranzo in ristorante locale.
Al termine, rientro a Kunming, trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con treno superveloce per Dali (2 ore). Trasferimento e sistemazione in hotel.
Cena libera.
Pernottamento.

4° Giorno: DALI

Prima colazione in hotel.
Al mattino, visita del Parco del Lago di Erhai e del Tempio Chongsheng (anche detto “delle Tre pagode”). Le Tre Pagode, simbolo della città di Dali, appartenevano al tempio di Chongsheng, che fu distrutto durante una rivolta alla fine del XIX sec. I tre edifici sono oggi nel cuore di un grande parco a 20 minuti a piedi dal centro città. La pagoda Qianxun (16 piani, 70 metri) è la più alta e fu eretta nell’836, epoca in cui i sovrani del Nanzhao adottarono il buddhismo del Grande Veicolo (Mahayana). Pranzo in ristorante locale.
Nel pomeriggio fare un giro nella città vecchia di Dali, circondata dalle mura e dalle torri di guardia.
Cena libera.
Sistemazione in albergo.

5° Giorno: DALI - LIJIANG

Prima colazione in hotel.
Al mattino, visita del villaggio di Xizhou, antico centro commerciale abitato dalla minoranza Bai, dove si possono vedere le abitazioni tradizionali di questa minoranza etnica. Visita del mercato del mattino.
Pranzo in ristorante locale.
Nel pomeriggio trasferimento in macchina per Lijiang, fondata nel XIII secolo d.C., al tempo della dinastia Song meridionale (1127-1279), dai discendenti dei governatori Mu, che vi trasferirono il capoluogo della giurisdizione dalla vicina Baisha, situata lungo l’antica “Via del Tè”. Le assegnarono il nome di Dayechang e la circondarono di mura e fossati. La storia, l’architettura e la cultura di Lijiang differiscono notevolmente da quelle delle altre città cinesi, principalmente per la presenza della popolazione Naxi. Infatti Lijiang fu una capitale importante con un passato glorioso quando i Naxi estesero il regno di Mu dal 1288 al 1730. I Naxi sono una popolazione matriarcale famosa per le attività artistiche e per la sopravvivenza degli sciamani (Dongba), come nelle popolazioni tibetane dalle quali discendono. Le donne Naxi detengono le redini dell’organizzazione sociale e propendono verso la poligamia; i Naxi sono, infatti, conosciuti per essere molto liberi ed elastici nei rapporti familiari. Le coppie possono formarsi senza il vincolo del matrimonio o della convivenza e l’uomo deve provvedere ai bisogni della donna solo fino a che la relazione permane. Arrivo e sistemazione in hotel.
Cena libera.
Pernottamento.

6° Giorno: LIJIANG

Prima colazione in hotel.
In mattinata, visita del mercato locale, del Parco Dello Stagno Del Drago Nero e del Museo della Cultura Dongba.
Pranzo in ristorante locale.
Nel pomeriggio visita del villaggio Yuhu, abitato dalla minoranza Naxi, situato ai piedi della Montagna del Drago di Giada, dove si trova l’abitazione del famoso botanico Joseph Rock. Al termine, visita della città vecchia di Lijiang, conosciuta anche con il nome di “Città di Pietra” o di “Città dei Ponti”, con le sue strade lastricate con grandi pietre, le vecchie case di legno con portici e oltre gli 350 ponti, uno diverso dall’altro per stile e caratteristiche, indispensabili per attraversare i tanti canali che percorrono il centro storico.
Cena libera.
Pernottamento.

7° Giorno: LIJIANG - SHANGRI LA

Prima colazione in hotel.
Partenza da Lijiang per la visita della Gola del Salto della Tigre, una delle più profonde del mondo, formata dal fiume Yangtze, che prese il nome da una leggenda, secondo la quale, una tigre, per sfuggire ad un cacciatore, fece un balzo da una parete all’altra nel punto più stretto del canyon (25 metri). I punti panoramici più famosi sono “La bocca della gola” e l’area della “Roccia del Salto della Tigre”. Nel 2003 il parco nazionale è stato inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Al termine, si prosegue per Zhongdian, meglio conosciuta come Shangri La.
Pranzo in ristorante locale in corso d’escursione.
Arrivo a Shangri La, ai piedi dell’altopiano tibetano a 3200 mt. di altitudine, dove vivono gli spiriti e la cultura dell’etnia tibetana. Il leggendario romanzo dello scrittore inglese James Hilton, “L’ultimo orizzonte”, impressionò i lettori con il paradiso dello Shangri La, caratterizzato da montagne innevate, vaste praterie, lussureggiante vegetazione, bellissime gole e laghi idilliaci. Il luogo geografico più simile al luogo immaginario descritto nel romanzo e che probabilmente ha ispirato lo scrittore James Hilton è il territorio di Diqing, che, nel 2001, il governo cinese allo scopo di incentivare il turismo ha ribattezzato con il nome di Shangri La. Nelle vicinanze sorge il monastero di Hong Po Si, dove vivono una sessantina di monaci e cinque lama tibetani. Da Zhongdian passava la Via del Tè e dei Cavalli, le merci venivano scambiate nella piazza principale. Arrivo e sistemazione in hotel.
Cena libera.
Pernottamento.

8° Giorno: SHANGRI LA

Prima colazione in hotel.
In mattinata, escursione a nord-ovest di Zhongdian, fino al Parco Nazionale di Napa con il suo lago stagionale circondato da un grande prato. Tra settembre e marzo il lago si popola di numerose specie rare di uccelli.
Pranzo in ristorante locale.
Nel pomeriggio, si visita il Monastero Songzanlin, della dottrina dei Berretti Gialli, uno dei 13 famosi monasteri costruiti in seguito ad un decreto del Dalai Lama nel 1679. Parzialmente distrutto durante la rivoluzione culturale, è ancora in fase di ricostruzione, ma le sale sono imponenti ed il complesso si presenta bellissimo ed enorme, con tutti gli alloggi dei monaci che lo circondano. Dopo la visita ad una famiglia tibetana, rientro in hotel.
Cena libera.
Pernottamento.

9° Giorno: ZHONGDIAN – KUNMING - ITALIA

Prima colazione in hotel.
Al mattino trasferimento in aeroporto, volo per Kunming per prendere la coincidenza con volo internazionale per l’Italia, secondo disponibilità (costo del biglietto non incluso nella quota base).

10° Giorno: ITALIA

Arrivo in  Italia.

Informazioni sul viaggio:

  • Partenze condivise a date fisse, minimo 2 persone, massimo di 25 persone. Tour in condivisione con altri Tour Operator italiani.
  • A Pechino, Xi’an e Shanghai condividono gli stessi servizi i passeggeri di tutti gli itinerari Cina che partono nelle stesse date.
  • Nelle partenze di agosto le guide ad GUILIN, eccezionalmente,  potrebbero essere in lingua inglese.
  • L’itinerario può essere effettuato su base privata, partenze libere, quotazione su richiesta
  • L’itinerario potrebbe subire modifiche in base alle condizioni climatiche e delle strade, degli operativi dei voli e dei treni interni, dei giorni di apertura/chiusura dei siti visitati

GUIDA: guide locali parlanti inglese
MANCE: le guide in Cina non sono stipendiate, per questo le mance sono obbligatorie in loco per guide ed autisti. Talvolta la loro professionalità potrebbe non essere all’altezza delle aspettative.
CHECK-IN e CHECK-OUT: si ricorda che il check-in negli hotels è previsto dalle ore 14:00 in poi; mentre il check-out deve essere fatto entro le ore 11:00, salvo diversa indicazione data in loco.
CAUZIONI NEGLI ALBERGHI: in Cina gli alberghi, al momento del check-in richiedono una cauzione a garanzia di eventuali extra. Verrà bloccata, sulla carta di credito, una cifra di circa USD 150 al giorno per camera; lo sblocco dei fondi avverrà entro un mese dal check-out. I clienti possono dare la cauzione anche in contanti, che verranno restituiti al momento del check-out.

  • IMPORTANTE: VISTO D'INGRESSO / NORMATIVA INGRESSO IN CINA

    Per l’ingresso in Cina è richiesto il visto d’ingresso; per ottenerlo è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data d’ingresso nel paese e almeno 2 pagine completamente libere. Il visto può essere ottenuto con le seguenti procedure:

    Procedura tradizionale con invio della documentazione necessaria non oltre 20 giorni prima della partenza:

    –          Fotocopia della pagina dati del passaporto
    –          N. 1 foto (formato tessera, recente, sfondo bianco)
    –          N. 1 modulo biodata, compilato e firmato dal richiedente
    –          Prenotazione viaggio
    –          Prenotazione dei voli che attesta l’ingresso e l’uscita dalla Cina
    –          Dichiarazione dei paesi visitati per i richiedenti, con passaporto emesso dopo il 01/01/2015
    –          Modulo per la privacy
    –          Copia dell’ultimo visto Cinese ottenuto (nel caso si voglia dimostrare l’esenzione dalle impronte digitali poiché già depositate in precedenza)

    Dal 4 novembre 2019 è obbligatorio recarsi presso gli uffici consolari cinesi di Roma, Milano per il rilascio delle impronte digitali.

    Per procedere con la richiesta si dovrà necessariamente fissare un appuntamento con il Centro Visti inviando una copia della documentazione in formato digitale (modulo compilato online, copia della pagina dati del passaporto). Dopo aver ricevuto la documentazione completa via email, verrà concordato il giorno di presentazione della richiesta e deposito delle impronte digitali del richiedente visto.

     

    Dal 9 Agosto 2023 al 31 Dicembre 2023, i richiedenti di visto turistico ad ingresso singolo o doppio, sono esenti dal deposito delle impronte digitali.

    ATTENZIONE: Per chi presenta dei timbri di ingresso per Siria, Turchia, Pakistan, Iraq, Libia sul passaporto è richiesta una dichiarazione in cui si specificano i motivi di ogni viaggio effettuato.

     

    Normativa Ingresso Cina:

    Dichiarazione doganale: è necessario compilare il formulario online “Entry/exit health declaration card of the People’s Republic of China” (la Carta di dichiarazione sanitaria di ingresso/uscita della Repubblica Popolare Cinese) tramite il mini-programma di WeChat “Customs Passenger Fingertip Service” o tramite la pagina internet (https://htdecl.chinaport.gov.cn ) o tramite l’applicazione “Pocket Customs”.

  • Le sistemazioni:

    HOTELS PREVISTI (o similari):

    • Kunming: Jinjiang Hotel 4*
    • Dali: Landscape Hotel 4*
    • Lijiang: Wang Fu Hotel 4*
    • Zhongdian: E-Outfitting Hotel 4*


    N.B. Le sistemazioni previste potrebbero essere sostituite con altre similari di pari categoria.

Approfondimenti:

Vuoi maggiori informazioni sulla Cina? Clicca qui

Prezzi e date:

10 giorni – 8 notti
Partenze giornaliere
minimo 2 partecipanti, con guide locali parlanti inglese
dai principali aeroporti

Quote per persona: su richiesta

Quota individuale di gestione pratica: € 95

Polizza facoltativa contro l’annullamento:  da quotare in base al costo totale del viaggio

Camera tripla: In Cina non esistono camere triple. Il terzo letto, più che altro una brandina, più idonea per un bambino che per un adulto, può essere aggiunto in una camera doppia andando tuttavia a ridurre inevitabilmente lo spazio a disposizione. Il terzo letto adulti non comporta nessun tipo di riduzione di prezzo. Riduzioni bambini fino a 12 anni non compiuti in letto: su richiesta.

La quota comprende:

  • Volo interno ZHONGDIAN-KUNMING in classe economica
  • Treno veloce KUNMING-DALI in seconda classe
  • Sistemazione in camera doppia standard negli hotel menzionati, o se non disponibili altri della stessa categoria
  • Trattamento indicato nel programma, con 1 bevanda analcolica ai pasti
  • Trasferimenti, visite e ingressi come indicato nel programma
  • Guide locali parlanti inglese
  • Assicurazione assistenza medica (sino ad € 15.000), rimpatrio sanitario, danneggiamento al bagaglio (sino ad € 1.000) e annullamento fino a € 2.000 per persona

La quota non comprende:

  • I voli intercontinentali da/per l’Italia e relative tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente (al momento non presenti)
  • Alcuni pasti, le bevande extra, le mance obbligatorie (circa 40 euro per persona), gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative
  • Visto individuale cinese
  • Adeguamento Massimale Annullamento, obbligatorio per viaggi di importo superiore a € 2.000
  • Assicurazione integrativa
  • Quota individuale di gestione pratica
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.

Formalità d'ingresso:

REPUBBLICA POPOLARE CINESE: Formalità d’ingresso
Scopri di più
REPUBBLICA POPOLARE CINESE: Formalità d’ingresso

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L’INGRESSO NEL PAESE:

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi.

Visto d’ingresso: a partire dal 1 dicembre 2023 e sino al 30 novembre 2024, i cittadini italiani in possesso di passaporto ordinario potranno viaggiare in Cina per motivi di affari, turismo, visite a familiari e amici e transito per un massimo soggiorno di 15 giorni senza bisogno di richiedere un visto d’ingresso.

Per informazioni aggiornate consultare il sito VIAGGIARE SICURI