INDIA

Le Dinastie del Karnataka

9 giorni - 7 notti / viaggio con guida
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Obbligatorio e indirizzo email valido
Campo obbligatorio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il viaggio

Adagiato all’estremità meridionale dell’altopiano del Deccan e bagnato dalle acque del mar Arabico, lo stato del Karnataka vanta una varietà culturale e che  pochi altri stati dell’India possiedono. Diverse  sono le dinastie  che  hanno caratterizzato la storia di questa regione a partire dal III secolo a.C con l’ imperatore Indiano Chandragupta  che pose le basi del gianismo  fino alla dinastia dei Wodeyar che  governò Mysore  fino all’indipendenza nel 1947. Il susseguirsi di numerose dinastie ha dato origine  ad  un tessuto culturale variegato che si riflette nell’architettura dei siti religiosi e in parte nelle città più importanti come Bangalore e Mysore. Attraverso questo viaggio ci immergeremo nel passato più lontano visitando il parco archeologico di Hampi con le sue  rovine  disseminate su un territorio vastissimo, quasi irreale, le sculture rupestri di Badami,  i templi di Aihole  e Pattadakal, il sontuoso palazzo di Mysore e  molto altro ancora.
Il viaggio termina a Mumbai una delle  città più dinamiche e  cosmopolite dell’India ma è altrettanto possibile optare per una breve soggiorno mare nella località di Goa  nota per lelunghe spiagge e il fascino esotico.

Programma di viaggio

1° GIORNO ITALIA - BANGALORE

Partenza dall’Italia con volo di linea secondo disponibilità. Pernottamento a bordo.

2° GIORNO BANGALORE

Arrivo al mattino. Dopo le formalità di ingresso e doganali, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Pranzo libero. La città, fondata nel 1537 dal capotribù Kampegowda, era alle origini una fortezza in terra battuta situata in cima ad una collina. Conquistata nel 1758 da Haider Ali, divenne sotto il suo dominio e quello di suo figlio Tipu Sultan un crocevia per i commerci est–ovest nell’India meridionale. Fu proprio a causa della medesima ideologia mercantile ed espansionistica che Tipu si scontrò con gli Inglesi e venne deposto da Arthur Wellesley. La città divenne presidio inglese nel 1799 mantenendo la sua importanza strategica sino all’indipendenza. Sede di alcuni dei più grandi stabilimenti industriali della nazione nonché capitale indiana dell’informatica, il commercio del cotone è stato sostituito dall’esportazione del software, contendendone il primato alla mitica Silicon Valley.Incontro con la guida locale per la visita della città: la sede del Parlamento del Karnataka, Vidhana Soudha, il Lal Bagh, giardino botanico disposto su terrazze e il Bull Temple o Nandi Temple, il più grande tempio dedicato al Toro, veicolo del Dio Shiva. Al termine rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

Cena.

3° GIORNO BANGALORE - MYSORE

Prima colazione. Al mattino vista del mercato di Mysore, tra i più antichi della regione da oltre 125 anni. È un mercato molto vivace, vibrante e coloratissimo. Tour gastronomico tra uno stand e l’altro prima di visitare il palazzo di Mysore costruito in seguito alla distruzione del precedente palazzo, distrutto da un incendio. Gli interni sono splendidamente decorati con specchi, dipinti e vetri policromi, i pavimenti sono a mosaico e le porte sono finemente intagliate. Nel pomeriggio escursione alla Chamundi Hills, dove in cima a questa collina si trova il tempio Chamundeshwari consacrato alla del Kali. Al termine delle visite escursione per visitare la cittadella di Srirangapatnam. Nel corso del XVIII secolo la città divenne la capitale della regione fino al 1799, quando gli Inglesi, vinto il sovrano Tipu Sultan, la rasero al suolo. Rientro in hotel. cena e pernottamento.

Pensione Completa

4° GIORNO MYSORE – HASSAN

Prima colazione. Al mattino partenza per Hassan (128 Km, circa 4 ore). Lungo il tragitto sosta a Sravanabelgola, il cui nome significa Monaco del Lago Bianco. Prima di arrivare alla città si nota una statua di Gomateshvara, dea appartenente alla schiera delle divinità giainiste, dell’altezza di 17,50 metri, scolpita in un solo blocco di granito da Aristenemi. Per raggiungerla occorre salire una scalinata ( è possibile fare il percorso con una portantina pagando i portatori). Ogni 12 anni viene celebrata qui il Mastakabhisheka durante il quale la statua viene decorata con pietre e metalli preziosi e benedetta con l’acqua santa. Proseguimento per Hassan e visita dei templi di Belur e Halebid.
Situati a 16 km di distanza l’uno dall’altro i templi sono rappresentativi dell’architettura Hindu. Il tempio di Belur fu costruito nel 1116 per celebrare la vittoria degli Hoysala sui nemici Chola ed ancora oggi è attivo. Molti fregi che decorano il tempio sono incompiuti ma quelli della parte superiore sono di incredibile fattura. Intorno alla struttura principale vi sono altri templi minori, una sala in cui vengono tutt’ora i matrimoni e un alto gopuram che racconta in modo esplicito ciò che avveniva dopo le danze rituali. La costruzione del tempio di Halebid durò circa 80 anni senza giungere mai al termine, le sue pareti esterne sono ricche di fregi che rappresentano la vita dei sovrani Hoysala, divinità e animali stilizzati. Le magnifiche decorazioni all’’interno sono in pietra nera, mentre all’esterno si trova una grande statua di Nandi. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

Pensione Completa

5° GIORNO HASSAN – HOSPET

Prima colazione e partenza alla volta di Hospet. (lungo tragitto di 360 Km che si percorre in circa 6 ore, su strada non sempre asfaltata). Lungo il tragitto sosta per visitare il forte di Chitradurga, nota come la fortezza dì pietra. Proseguimento per Hospet, che si trova a 12 Km da Hampi, sistemazione in hotel cena pernottamento.

Pensione Completa.

6° GIORNO HOSPET (HAMPI)

Prima colazione. La giornata è dedicata alla visita di Hampi. In questo luogo sorgeva la capitale dell’antico impero Vijayanagar. Il sito si trova nei dintorni di Hospet a circa 14 km dal lago artificiale di Tungabhadra. I resti dei palazzi e dei templi coprono una superficie di circa 23 kmq. L’impero di Vijayanagar costituiva un valido baluardo che si oppose all’invasione musulmana dell‘India del Sud. Fin dalla sua nascita diede un vigoroso impulso alle tradizioni artistiche tramandate dagli ultimi Chalukaya, dai Kakatya e dagli Hoysala, riassumendo l’arte del passato ed arricchendola di elementi originali, riproponendola in seguito anche ad altre citta’, come Tanjore e Madurai, dove la dinastia si trasferì dopo la distruzione avvenuta nel 1565 durante la battaglia di Talikota. La sua grandezza si manifesta nelle ciclopiche fortificazioni, costruite servendosi delle pietre dura delle circostanti colline, e nel suo genio nell’architettura templare. In serata rientro in albergo. Cena e pernottamento.

Pensione Completa.

7° GIORNO HOSPET - AIHOLE – PATTADAKAL – BADAMI

Partenza in auto per Badami, con la prima sosta per la visita dei templi Hucchayyamatha e Hucchhimalli di Aihole, splendidi esempi di arte induista e giainista. La seconda sosta è prevista a Pattadakal, che sorge sulle rive del fiume Malprabha. Il sito, ricco di templi dell’VIII secolo, caratterizzato da svariati stili architettonici, raggiunge l’apice con l’architettura del tardo periodo Chalukya. I templi più grandi sono dedicati a Virupaksha e Mallikarjuna, due delle incarnazioni di Shiva. Arrivo a Badami Le basse case bianche incastonate tra le due colline costituiscono un piacevole contrasto con l’arenaria rossa e il colore verde azzurro del laghetto artificiale. Nel VI secolo Pulakeshin I ne fece l’antica capitale dei Chalukya, sfruttando la sua posizione naturale che ne rendeva più facile la difesa. Da qui i suoi successori partirono per allargare i propri confini verso il sud. Oggi e’ poco più di un villaggio ma ha mantenuto inalterate alcune vestigia del suo glorioso passato: si possono visitare le quattro grotte templari, le più importanti grotte del Deccan, scavate nelle rupi esposte a sud. Al periodo dei primi Chalukaya ( VI secolo ) appartengono i tre templi di Shivalaya che si trovano sulla collina a nord del Forte e il tempio di Bhutanatha ( VII- XI secolo) al lato estremo del laghetto. Si ammirano le superbe sculture situate all’interno, attorniate da colonne, capitelli e soffitti finemente decorati da figure, foglie, gioielli e ghirlande. Cena in hotel. Pernottamento.

1^ colazione e cena.

8° GIORNO BADAMI - HUBLI – MUMBAI

Prima colazione e al mattino presto sveglia per raggiungere l’aeroporto di Hubli. Imbarco su volo Spice Jet o Air India per Mumbai. Trasferimento in hotel. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio incontro con la guida locale e inizio delle visite della città: la Porta dell’India, simbolo della città, e Marina Drive. Si proseguirà con il Mani Bhawan, un piccolo museo in cui Mahatma Gandhi sostava durante i suoi viaggi a Bombay, che raccoglie documenti appartenenti a diversi periodi storici, fino alla Moschea Haji Ali e al colorato Crawford Market. Cena e pernottamento in hotel.

1^ colazione e cena.

9° GIORNO MUMBAI

In tempo utile trasferimento in aeroporto e imbarco si volo di rientro per l’Italia.

1^ colazione.

Informazioni sul viaggio:

– L’itinerario potrebbe subire modifiche per ragioni tecniche operative.
– Il viaggio richiede un ottimo spirito di adattamento per alcuni lunghi trasferimenti  su strade non sempre  in buone  condizioni, talvolta  non asfaltate, e per il cibo piuttosto speziato.
– Il periodo consigliato per effettuare questo viaggio è da  ottobre a marzo/aprile

  • Le sistemazioni:

    Hotel  categoria  4*:

    Bangalore: Royal Orchid 4*
    Mysore: Royal orchid Metropole 4*– Standard
    Hassan: The Ashok Hassan 3*sup– Standard
    Hospet: Royal Orchid Keerti 4*– Deluxe
    Badami: Clarks Inn 3* – Standard
    Mumbai: Lemon Tree 4*- Premier

    Hotel  categoria  4* Superior:

    Bangalore: The Lalit 5*
    Mysore: Radisson Mysore 4*sup – Superior
    Hassan: Taj Gateway 4*sup – Standard
    Hospet: Heritage Resort 4* – Deluxe
    Badami: Clarks Inn3* – Standard
    Mumbai: The  Lalit  5*

    Le sistemazioni  previste potrebbero essere sostituite con altre similari di pari categoria.

Approfondimenti :

Vuoi maggiori informazioni sull’India? Clicca qui

Prezzi e date:

9 giorni/7 notti
Tour a partenze giornaliere individuali
Minimo 2 partecipanti
Dagli aeroporti principali
Guide locali parlanti italiano (inglese se non disponibili)

Quote per persona in camera doppia a partire da:

Partenze Hotel 4* Hotel  4* Superior
Dal 1 maggio al 30 settembre 2020 € 1.980 € 2.140
Dal 1 Ottobre 2020 al 30 Aprile 2021 € 2.030 € 2.170

Nota bene:
– le quote di partecipazione sono calcolate utilizzando una tariffa aerea speciale, la cui disponibilità è da verificare in fase di prenotazione
– tasso di cambio: € 1 = INR 77. Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.

Quota individuale gestione pratica: € 95
Tasse aeroportuali: € 395 ca.  soggette a variazione in funzione della compagnia aerea e dell’istradamento
Polizza annullamento facoltativa: da quotare in base al costo totale del viaggio
Supplemento singola: € 350 in categoria 3*/€ 450 in categoria 4* sup.
Visto: da richiedere e pagare on line sul sito del Government of India

E’possibile bloccare definitivamente il costo dei servizi a terra che non sarà più  soggetto a oscillazioni valutarie con un supplemento di € 50 a pratica. La richiesta dovrà avvenire contestualmente alla conferma.

La quota comprende:

  • Voli intercontinentali dall’Italia in classe economica
  • Voli domestici in classe economica (franchigia bagaglio 15 Kg)
  • Hotel menzionati, o se non disponibili altri della stessa categoria, su base camera doppia standard
  • Trattamento come da programma mezza pensione
  • Trasferimenti, visite e ingressi come da  programma
  • Guida locale accompagnatore parlante italiano da Bangalore  a Badami
  • Guida locale parlante  inglese/italiano secondo disponibilità a Mumbai
  • Gadgets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio

La quota non comprende

  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente (all’atto della stesura del programma non previste)
  • le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Il visto India
  • Le tasse per macchine fotografiche o videocamere
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Tasse aeroportuali,  soggette a variazione, € 395
  • Quota individuale gestione pratica,  € 95

Formalità d'ingresso:

INDIA: Formalità d’ingresso
Scopri di più
INDIA: Formalità d’ingresso

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE:

Necessario il passaporto con validità residua di almeno sei mesi e visto d’ingresso elettronico (E-VISA) per tutti i viaggi inferiori ai 60 giorni di permanenza; il visto indiano per cittadini italiani con residenza in Italia si dovrà ottenere in formato elettronico (e-visa), non più tramite consolato,  bensì online sul sito del Government of India, pagandolo con carta di credito.  Il costo, soggetto a riconferma, ammonta a circa 40USD con validità di 365 giorni. La conferma del visto in formato elettronico arriverà, entro 72 ore, sulla mail da voi indicata in fase di compilazione del modulo; l’E-VISA dovrà essere stampato e portato con sé in aeroporto.

Per stampare l’E-VISA seguire la seguente procedura:

  1. entrare nel link: https://indianvisaonline.gov.in/evisa/tvoa.html
  2. cliccare su “check your visa status”
  3. inserire i dati richiesti (ricevuti nella conferma via mail)
  4. cliccare su “check status” e dopo ancora, a fondo pagina, su “Print Status”
  5. stampare il form e portarlo in aeroporto insieme al passaporto.

Nota importante: vi ricordiamo di controllare che i dati personali e la foto presenti sull’evisa siano corretti.

Suggerimento: è importante portare con sé fotocopia del passaporto e del biglietto aereo internazionale da poter presentare in caso di smarrimento.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI