TRENTINO-ALTO ADIGE

Rovereto, Borghi e Castelli

7 giorni - 6 notti / viaggio "self-drive"
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Obbligatorio e indirizzo email valido
Campo obbligatorio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il Viaggio

Un itinerario attraverso una delle più belle regioni montane italiane, il Trentino-Alto Adige, noto per per i suoi affascinanti borghi, imponenti castelli medievali, eleganti palazzi rinascimentali e splendidi paesaggi alpini con monti che arrivano ai 3.900 mt e vallate ricche di laghi, torrenti e caratteristici paesi.

La regione presenta un paesaggio culturale diviso in due parti ben definite, la provincia di Trento di matrice italiana e la provincia di Bolzano di matrice tedesca. Esse sono però unite dalla comune morfologia alpina e dal trovarsi lungo una delle principali vie di comunicazione tra l’Europa centrale e l’Europa mediterranea: la valle dell’Adige, con il suo proseguimento nella valle dell’Isarco verso il passo del Brennero.

Programma di viaggio

1° giorno: ARRIVO - ROVERETO

Nel primo pomeriggio incontro dei partecipanti con la guida locale in hotel a Rovereto, presentazione del viaggio e passeggiata guidata per le vie del centro storico. Capitale culturale del Trentino, la cittadina è sovrastata dall’imponente Castello che ricorda una piazzaforte a controllo della valle. Costruito sotto la dominazione di Venezia, oggi ospita il Museo Storico della Guerra che espone un’ampia raccolta di documenti e reperti risalenti al primo conflitto mondiale. Il Sacrario Militare di Castel Dante, dove sono custodite le spoglie di oltre 20.000 soldati, tra cui quella di Damiano Chiesa e Fabio Filzi, e la grande Campana della Pace testimoniano come queste terre portano ancora, nel cuore e nella memoria, le ferite di una guerra che segnò profondamente la storia. Al termine delle visite, serata libera.

2° giorno: AVIO - ROVERETO (60 km)

Prima colazione in hotel e visita guidata del Castello di Avio, uno dei più noti, antichi e suggestivi monumenti fortificati del Trentino. Dalla sua posizione, sulle pendici del Monte Vignola, il castello domina la valle fin quasi a Verona. Imperdibile il colpo d’occhio sull’imponente mastio, la poderosa cinta muraria e le cinque torri. Probabilmente presidio militare già in epoca longobarda, divenne proprietà della famiglia Castelbarco per passare in seguito ai veneziani nel 1441. Dal 1977 il castello è un Bene del FAI, che vi ha realizzato un’attenta opera di restauro. A seguire, rientrando verso Rovereto, visita di un’azienda vitivinicola con degustazione di vini prodotti con vitigni autoctoni trentini. Pomeriggio a disposizione per visite in autonomia.

3° giorno: TRENTO - SEGONZANO (85 km)

Prima colazione in hotel e check-out. Trasferimento verso Trento per una passeggiata guidata del centro storico. Il Castello del Buonconsiglio, eretto su un colle roccioso a ridosso delle mura della città, fu sede del potere dei principi vescovi, fino alla secolarizzazione del Principato, avvenuta nel 1802. Al termine delle visite, pranzo libero e partenza per la Val di Fiemme. Lungo il percorso, sosta nei borghi ameni di Lisignano e Cembra e passeggiata guidata alla scoperta delle piramidi di terra di Segonzano, interessante fenomeno di erosione naturale considerato tra i più particolari d’Europa. Arrivo a Cavalese, check-in e pernottamento.

4° giorno: VAL DI FIEMME - VAL DI FASSA (30 km)

Prima colazione in hotel e mattinata dedicata alla scoperta delle tradizioni e dei prodotti tipici delle Valli di Fiemme e Fassa. Qui nell’800, era costume locale degli artigiani recarsi di casa in casa a decorare gli arredi con motivi tirolesi e oggi c’è chi porta avanti questa tradizione e si dedica alla pittura di altari sacri, di mobili, di madie, di stube o restaura decori originali e mobili antichi di case contadine e masi tirolesi. Visita presso una bottega del legno che da generazioni crea oggetti di legno di vario tipo. A seguire, visita guidata di un caseificio che produce il celebre formaggio Puzzone di Moena DOP, seguita da una degustazione. Il pomeriggio è a disposizione per visite in autonomia.

5° giorno: BOLZANO - CHIUSA - BRESSANONE (90 km)

Prima colazione in hotel e check-out. Partenza per Bolzano, città dalle mille anime, dove si potrà ammirare il Duomo dal singolare tetto policromo tardogotico, Piazza Walther, il cuore pulsante della città, via Portici, la chiesa dei francescani risalente al 1221 ed infine il Museo Archeologico dell’Alto Adige dedicato a Ötzi, l’Uomo venuto dal ghiaccio, una mummia dell’Età del rame, risalente a oltre 5300 anni fa. Pranzo libero e a seguire, dopo una sosta nel borgo ameno di Chiusa, trasferimento a Bressanone, cittadina d’arte di particolare rilievo, con i suoi palazzi che fondono elementi gotici, rinascimentali e rococò. Il suo centro storico comprende un notevole patrimonio artistico tra cui il Duomo con il chiostro affrescato, il magnifico Palazzo dei Principi Vescovi, sede dell’interessante Museo Diocesano che include il caratteristico Museo dei presepi. Al termine delle visite, trasferimento in hotel e pernottamento.

6° giorno: NOVACELLA - VIPITENO (60 km)

Prima colazione in hotel e mattinata libera. Nel pomeriggio, visita dell’Abbazia agostiniana di Novacella, complesso religioso di grande valore artistico, con chiostri ricoperti di affreschi di ottima fattura. A seguire, passeggiata guida a Vipiteno, inserito tra i “borghi più belli d’Italia”, custodisce il bellissimo Palazzo Comunale dagli interni riccamente decorati, e la Torre delle Dodici, simbolo della città. Rientro in hotel e pernottamento.

7° giorno: BRUNICO (35 km)

Prima colazione in hotel e check-out. trasferimento a Brunico. Dalla località Riopratino, si prenderà la funivia per raggiungere, ad oltre 2.200 metri, il Messner Mountain Museum Corones. Realizzato da Zaha Hadid Architects nel 2015, il MMM a Plan de Corones è dedicato all’alpinismo tradizionale ed è il più recente dei sei musei sulla montagna disseminati sul territorio atesino. Rientro a Brunico, visita guidata del centro storico e pranzo libero.

Informazioni sul viaggio:

Viaggio e spostamenti tra le varie località vengono effettuati con la propria vettura oppure con vettura a noleggio (non inclusa in quota). Le visite previste sono effettuate con guide locali autorizzate.

  • le località:

    Castello di Rovereto
    L’imponente Castello di Rovereto sovrasta la capitale culturale del Trentino e si pone come uno dei migliori esempi di fortificazione alpina tardomedievale. Fu costruito sotto la dominazione di Venezia come piazzaforte a controllo della valle e passò al controllo degli Asburgo dal 1509 alla Grande Guerra. Oggi ospita il Museo Storico Italiano della Guerra con documenti e reperti del primo conflitto mondiale, tra cui collezioni di armi conservate nei torrioni. Al suo interno, si trovano il Sacrario Militare di Castel Dante e la grande Campana della Pace.

    Castello di Avio
    Il Castello di Avio è uno dei più noti, antichi e suggestivi monumenti fortificati del Trentino e Bene FAI dal 1977. Dalle pendici del Monte Vignola, l’imponente mastio, la poderosa cinta muraria e le cinque torri dominano la Val Lagarina circostante. Fu presidio militare già in epoca longobarda, corte feudale e meta di intellettuali legati alla famiglia Castelbardo e divenne proprietà dei Veneziani nel 1441. L’imponenza delle mura merlate e dei torrioni, che cingono un rigoglioso giardino di viti e cipressi, si contrappone alla leggiadria degli affreschi che decorano gli interni della Camera dell’Amore.

    Trento, Castello del Buonconsiglio
    Il Castello del Buonconsiglio fu eretto su un colle roccioso a ridosso delle mura di Trento come residenza dei principi vescovi, fino alla secolarizzazione del Principato nel 1802. Durante la Prima guerra mondiale, il Castello divenne caserma militare e scenario di esecuzione per Cesare Battisti, Fabio Filzi e Damiano Chiesa, ritenuti in seguito eroi dell’irredentismo trentino, giustiziati dall’esercito austriaco nel 1916 perché combattevano nelle file dell’esercito nemico.

    Piramidi di terra di Segonzano
    Le Piramidi di terra di Segonzano in Valle di Cembra rappresentano un interessante fenomeno di erosione naturale considerato tra i più particolari d’Europa. Con un’altezza massima di 20 metri, le formazioni risalgono a circa 20 mila anni fa, quando il movimento dei ghiacciai dell’Avisio e la conseguente disgregazione dei fianchi della montagna produssero enormi depositi morenici. Torri, creste, pinnacoli disposti a canna d’organo costituiscono un fenomeno geologico unico in Trentino e raro nel mondo.

    Val di Fiemme
    La Val di Fiemme è rinomata per la produzione artigianale del legno. Nell’800 gli artigiani locali usavano impreziosire le case contadine e masi tirolesi con arredi, altari sacri, mobili, madie, stube e mobili antichi a motivi tirolesi.

    Bolzano, Museo archeologico dell’Alto Adige
    Il Museo Archeologico dell’Alto Adige, nel centro storico di Bolzano, è dedicato a Ötzi, l’Uomo venuto dal ghiaccio. La mummia dell’Età del rame risale a oltre 5300 anni fa. La collezione permanente illustra la mummia nel suo profilo medico e antropologico, attraverso indumenti e attrezzi che aveva con sé al momento della morte e l’aiuto multimediale di reperti e testi didattici in apposite postazioni video .

    Bressanone, Museo Diocesano
    Il Museo Diocesano di Bressanone, cittadina d’arte in cui si fondono elementi gotici, rinascimentali e rococò, è ospitato all’interno del Palazzo dei Principi Vescovi. Il Museo Diocesano espone opere d’arte sacra dal romanico fino all’età moderna, il tesoro del Duomo, opere di artisti tirolesi del XIX sec. ed il caratteristico Museo dei Presepi. Le sontuose stanze degli appartamenti sono impreziosite con stufe di pregio e mobili storici.

    L’Abbazia di Novacella e l’Ordine Agostiniano
    L’Abbazia dei Canonici Regolari di Sant’Agostino di Novacella fu fondata nel 1.142 dal vescovo Hartmann tre chilometri a nord della città vescovile di Bressanone. Qui vivono e operano i Canonici Regolari secondo la regola di S. Agostino. Si impegnano soprattutto in ambiti come la liturgia, l’attività parrocchiale-pastorale nonché la scienza e la cultura; da sempre tra i loro compiti rientra l’educazione e la formazione culturale.

    Vipiteno, Torre delle Dodici
    La Torre delle Dodici (Zwölferturm) rappresenta il simbolo della città di Vipiteno, inserito tra i “Borghi più Belli d’Italia”. Al confine con il l’impianto storico medievale, separa il centro storico dal quartiere nuovo della città. Con la sua altezza di 46 metri, è una delle attrazioni di Vipiteno nonché il suo edificio più alto. Il nome “delle Dodici” deriva probabilmente dalla campana che richiama i cittadini alla pausa pranzo di mezzogiorno.

    Brunico, Messner Mountain Museum Corones
    Situato sul Plan de Corones (a 2275 metri di altezza) in cima ad una montagna, il Messner Mountain Museum Corones è stato realizzato dall’architetta iraniana Zaha Hadid su richiesta dello scalatore Reinhold Messner. Il museo, che gode di una vista mozzafiato sul panorama circostante dell’Alto Adige, è dedicato all’alpinismo tradizionale e si propone anche come luogo di pace e di decelerazione rispetto ai ritmi frenetici della vita di oggi.

  • le sistemazioni:
    • Rovereto: Hotel 3* (2 notti)
    • Cavalese: Hotel 3* (2 notti)
    • Fortezza: Hotel 3* (2 notti)

     

    N.B. Le sistemazioni previste potrebbero essere sostituite con altre similari di pari categoria.

Prezzi e date:

7 giorni – 6 notti
viaggio individuale “self-drive”, visite con guide locali autorizzate

Quote per persona:

partenze in camera doppia in camera singola
03, 10, 17, 24 e 31 luglio 2020 € 895 € 1.190
07, 14, 21 e 28 agosto € 895 € 1.190
04, 11, 18 e 25 settembre € 895 € 1.190
02, 09, 16, 23 e 30 ottobre € 895 € 1.190

Quote soggette a riconferma in funzione di eventuali disposizioni onerose emanate dal governo

Quota individuale di gestione pratica: € 35

Assicurazione annullamento-medico-bagaglio: non inclusa, da quantificarsi in base al costo totale della prenotazione

Eventuale auto a noleggio: su richiesta

La quota comprende:

  • 6 pernottamenti presso gli hotel indicati (o similari) con prima colazione
  • 1 visita con degustazione presso un produttore di formaggio Puzzone di Moena DOP
  • 1 visita con degustazione presso un’azienda vitivinicola trentina
  • guide autorizzate come da programma per tutte le visite: 3 mezze giornate e 2 giornate intere
  • guida interna per la visita del Castello di Avio
  • ingressi come da programma: Museo della Guerra di Rovereto, Castello di Avio, Castello di Buonconsiglio a Trento, Museo Archeologico di Bolzano, Museo Vescovile di Bressanone, Abbazia di Novacella, Museo della Montagna di Plan di Corones
  • 1 visita presso una bottega artigiana per la lavorazione del legno
  • invio telematico dei documenti di viaggio

La quota non comprende:

  • pasti e bevande non espressamente citati
  • tasse di soggiorno, laddove in vigore, da regolare direttamente in loco all’arrivo in albergo
  • avvicinamenti, trasferimenti e parcheggi durante il viaggio (autonomi)
  • eventuale auto a noleggio
  • spese a carattere personale, mance ed extra in genere
  • assicurazione annullamento-medico-bagaglio
  • quota individuale di gestione pratica
  • tutto quanto non indicato alla voce «la quota comprende»