VAVA'U e HA'APAI

Isole Tonga

durata del soggiorno: libera
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Obbligatorio e indirizzo email valido
Campo obbligatorio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il Viaggio

Il Regno di Tonga
Il primo luogo al mondo a vedere sorgere il nuovo giorno


Vava’u è una divisione delle Tonga con 15.505 abitanti al censimento 2006. Il capoluogo è Neiafu. L’arcipelago di Vava’u è uno dei luoghi più belli che possiate visitare al mondo, con l’isola principale circondata da una cinquantina di isole minori.
Le isole Ha’apai sono il centro geologico e geografico di Tonga. La maggior parte delle circa 50 isole sono piatti atolli corallini.

La quotazione del volo e dell’itinerario del viaggio sono preparati su misura e secondo le specifiche esigenze del cliente, data la specificità della destinazione e delle varie possibilità di visite e soggiorni nei vari arcipelaghi Polinesiani.

Arcipelago di Vava'u:

L’arcipelago di Vava’u, 250 Km. a Nord di Nuku’alofa, è uno dei luoghi più belli che possiate visitare al mondo, con l’isola principale circondata da una cinquantina di isole minori, separate tra loro da innumerevoli canali. La baia principale di Neiafu, Port of Refuge, è uno dei più caratteristici golfi di approdo del Sud Pacifico, con un lungo porto canale che le numerose isole disposte intorno proteggono dallo spirare degli Alisei. Vava’u offre ottime sistemazioni alberghiere ( Paradise International Hotel e Tongan Beach Resort su tutti), le migliori battute di pesca nel Pacifico, con prede da record, eccezionali fondali per lo snorkelling ed il diving, possibilità di effettuare tutte le attività nautiche, che vanno dal breve utilizzo di kajak per l’esplorazione sistematica della costa alle crociere di più giorni su splendidi yachts.

  • I LUOGHI DI VAVA'U

    I luoghi più caratteristici da visitare durante il soggiorno sono:
    Fangatongo: è un punto panoramico lungo la Fatahefi road, che offre una vista spettacolare su Port of Refuge e parte dell’arcipelago.
    Sailoame Market: una cornucopia di colore tropicale vibrante di umanità.
    Il Monte Talau: situato dietro Neiafu, è il punto più alto di Vava’u. Un ripido sentiero porta fino alla cima piatta, da dove si può godere della vista di baie e spiagge nascoste, con delfini che si rincorrono e giocano in mare.
    Keitahi ed Ene’io Beaches: sono due magnifiche spiagge bianche sull’isola principale di Vava’u, che si raggiungono attraversando l’isola tra curiosi villaggi e piantagioni di palme, ananas e vaniglia.
    La strada lungo la costa Ovest attraversa i villaggi di Felatoa, Tefisi e Longomapu, inerpicandosi sulla collina ed offrendo scorci panoramici stupendi delle baie e isole sottostanti.
    Tu’anuku Lake: è un lago di acqua dolce a 14 Km. da Neiafu, ricchissimo di pesce (King Fish) che i locali catturano anche con le mani, richiamandoli col rumore.
    Swallows Cave: è una caverna raggiungibile via mare che dà rifugio a centinaia di rondini, ospitate soprattutto nei mesi autunnali.
    Mariners Cave: è una grotta raggiungibile via mare con due ingressi; uno permette l’accesso delle barche ed offre la vista di fondali incredibilmente colorati, l’altro è agibile solo per via sub-acquea e porta ad una serie di caverne con laghi e spiagge sotterranee.
    Nuku Island: è l’isola che avete sempre avuto in mente nei vostri sogni tropicali! Offre una delle più belle spiagge del mondo ed è circondata dal mare più incredibilmente cristallino che possiate desiderare.
    Nell’arcipelago di Vava’u, nei mesi da luglio a dicembre, si possono agevolmente osservare le balene che vengono in queste acque per riprodursi. La visita di osservazione, che dura un’intera giornata, è compiuta da veloci imbarcazioni che permettono anche l’ascolto e la registrazione dei suoni emessi dai cetacei e che partono giornalmente da Port of Refuge.

MOUNU ISLAND RESORT 3*

Il resort si trova su un piccolo atollo di circa 7 acri circondato da spiagge bianchissime e acqua cristallina ricca di coralli e di numerose e rare specie di pesci. Si raggiunge in circa 50 minuti di barca da Neiafu, capitale dell’archipelago delle Vavau. Nel totale rispetto dell’ambiente viene utilizzata solo energia solare, l’acqua piovana viene raccolta, filtrata e riutilizzata e viene riciclato tutto ciò che è possibile. Il resort dispone di 3 superior fales (bungalows) e di un honeymoon fale. Ogni fale garantisce il massimo della privacy e offre una meravigliosa veduta sulle isole circostanti e sul reef. Sono arredati semplicemente e dispongono di terrazza e ventilatori a soffitto. Il corpo ristorante/bar è raggiungibile con una breve passeggiata a piedi lungo la spiaggia o attraverso sentieri nella vegetazione. Vengono serviti, ove possibile, prodotti freschi locali. L’equipaggiamento snorkeling per ammirare il meraviglioso reef viene fornito gratuitamente, così come i kayak. Vicino a Mounu si trova l’isola disabitata di Ovalau raggiungibile in kayak in 15 minuti. E’ possibile trascorrervi la giornata con pranzo picnic fornito dal resort. Tra le altre attività praticabili a Mounu: pesca, immersioni, tours guidati dell’isola, bird watching. I bambini sotto i 12 anni non sono accettati.

PREZZI: su richiesta

Arcipelago di Ha'apai:

Le isole Ha’apai sono il centro geologico e geografico di Tonga. La maggior parte delle circa 50 isole sono piatti atolli corallini, con l’eccezione dei vulcani Tofoa (attivo e nelle cui vicinanze avvenne lo storico ammutinamento del Bounty) e Kao (estinto) ad Ovest. Per i viaggiatori che amano un tuffo nel passato e la quieta attività vacanziera di spiaggia, l’immersione nella natura più incontaminata, la possibilità di incontrare ancora una popolazione cordiale e genuina, questo arcipelago offre loro tutto ciò che hanno sempre sognato! Ha’apai è il sud Pacifico dei poster di viaggio e molto di più: abitanti ospitali, isole idilliache, meravigliose lagune, reef colorati e chilometri di sabbia bianca sulle spiagge circondate da palme rigogliose. Sistemazioni alberghiere, ora anche di ottimo livello (Sandy Beach Resort), sono per ora disponibili solo a Pangai, sull’isola di Lifuka, dove è situato anche l’aeroporto.

  • I LUOGHI DI HAA'PAI

    I luoghi più caratteristici da visitare durante il soggiorno sono:
    Luahoko Island, uccelli marini e nidi di tartarughe marine Kao,
    Cono vulcanico, il punto più alto di Tonga ( 1046 mt )
    Tofua, la più estesa isola del gruppo. Il puntop più alto è 58 mt ed ha all’inerno un cratere vulcanico di 8 kmq.
    Lifuka, l’isola principale: Gli scavi archeologici nel villaggio di Hihifo indicano che il primo insediamento di Lifuka risale approssimativamente a circa 3.000 anni fa. Altri scavi archeologici a Lifuka e in tutto l’arcipelago di Tonga documentano una continuità da questi insediamenti ad oggi. Il primo europeo che giunse a Lifuka fu il Capitano James Cook che visitò l’isola tra il 17 e il 26 maggio del 1777. Nel 1806 la nave da guerra inglese “Port au Prince” venne catturata e saccheggiata mentre era ancorata fuori dal reef di fronte alla zona dove ora si trova l’aeroporto “Salote Pilolevu”. William Mariner, uno dei pochi sopravvissuti della “Port au Prince”, pubblicò una dettagliata descrizione di questo evento e della sua permanenza a Tonga nei quattro anni successivi. Tra il il 1830 e il 1831 la conversione cristiana di Tonga ricevette un importante spinta a Lifuka attraverso gli sforzi del missionario Wesleyano John Thomas, dal suo assistente tongano Pita Vi e dal capo di Ha’apai Taufa’ahau. Come leader della causa cristiana negli anni seguenti, Taufa’ahau subentrò col titolo di “Tu’i” a Kanokupolu nel 1845, mettendo le basi a quella che sarebbe diventata la moderna dinastia dei re di Tonga. In questi primi anni Pangai fu la capitale di Tonga.

SANDY BEACH RESORT 3*

Situato a Foa, un’isola incontaminata nell’archipelago di Ha’apai, dove piccoli branchi di delfini e balene sono visitatori abituali, il Sandy Beach Resort è luogo ideale per chi ama vivere a stretto contatto con la natura. Si raggiunge con circa un’ora di volo da Nuku’alofa. Dispone di 12 ampi fales (bungalows) immersi nella vegetazione ma vicini alla spiaggia e con vista mare. Sono arredati semplicemente, con mobili in rattan, dispongono di spaziosa veranda, ventilatori a soffitto, frigorifero e necessario per tè e caffè. Dalla bianca spiaggia è possibile raggiungere a nuoto la meravigliosa barriera corallina. L’uso di maschera e pinne è gratuito, così come l’uso di canoe e biciclette. A pagamento è possibile fare immersioni, passeggiate a cavallo, tours in barca nelle vicine isole abitate e non, uscite di pesca, kayaking. Gli sport a motore non sono consentiti per non disturbare la quiete. Il resort dispone inoltre di un ristorante molto accogliente che offre principalmente piatti a base di pesce. Bambini/ragazzi sotto i 16 anni sono accettati solo su richiesta e a discrezione del resort.

PREZZI: su richiesta

Approfondimenti sul Paese:

Vuoi maggiori informazioni sulle Isole Tonga? Clicca qui

Formalità d'ingresso:

ISOLE TONGA: Informazioni utili
Scopri di più
ISOLE TONGA: Informazioni utili

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L’INGRESSO NEL PAESE:

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno 6 mesi dopo la data prevista per la partenza da Tonga. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso il proprio Agente di viaggio.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento “Documenti di viaggio – documenti per viaggi all’estero di minori”.

Visto d’ingresso: non necessario, per soggiorni non superiori a 31 giorni. Per soggiorni più lunghi è necessario il visto da richiedere presso le competenti Rappresentanze diplomatiche di Tonga oppure contattare le competenti Autorita’ di immigrazione di Tonga (visatonga@gmail.com o tel. +676 26 696 or +676 26 970).

Formalità valutarie e doganali: nessuna. Prima della partenza è consigliabile informarsi presso una Rappresentanza diplomatica del Paese su eventuali limitazioni all’introduzione di frutta o alimenti, anche se in modica quantità.