STATI UNITI

Experience: i Parchi dell'Ovest

13 giorni / 11 notti - viaggio di gruppo
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Inserisci un nome valido
Inserisci un cognome valido
Inserisci un indirizzo email valido
Inserisci un numero di telefono valido
Inserisci un messaggio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il viaggio:

Un itinerario per gli amanti del cinema e del “brivido del vuoto”, dove tutto perde significato di fronte alle meraviglie naturali più suggestive del mondo. Il viaggio parte da Los Angeles, la Città degli Angeli, un misto di contraddizioni, una megalopoli dove stili architettonici, sapori e profumi si mescolano nelle vie scintillanti e a Hollywood, patria dei Divi del Cinema. Poi, si cambia scenario, ed ecco la maestosità della natura, padrona incontrastata: l’erosione del suolo, il fiume Colorado, l’immensità del Grand Canyon, i picchi e gli archi di rocce rosse, un infinito susseguirsi di emozioni.

Programma di viaggio

1° GIORNO: MILANO MALPENSA - LOS ANGELES

Ritrovo in aeroporto in tempo utile per il disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Los Angeles con transito, e cambio di aeromobile come da operativo voli, o similare. All’arrivo, dopo aver espletato le formalità d’ingresso negli Stati Uniti ed effettuato il ritiro dei bagagli incontro con la vostra guida locale parlante italiano e che vi accompagna lungo tutto il viaggio e trasferimento in hotel. Cena libera. Pernottamento.

2° GIORNO: LOS ANGELES - VENICE BEACH - SANTA MONICA - LOS ANGELES

Prima colazione in albergo e partenza in pullman per la visita della città con la vostra guida locale parlante italiano. La visita inizia con Los Angeles Downtown con il Music Center (Broad Museum e Walt Disney Concert Hall) El Pueblo (quartiere storico di Los Angeles), Union Station e Chinatown per poi proseguire verso Beverly Hills e Hollywood con Sunset Strip, dove risiedono le star del cinema, Beverly Flats, Bel Air, Holmby Hills e la famosa Rodeo Drive. Immancabile la camminata lungo la Walk of Fame dove potete mettere mani e piedi sulle impronte lasciate dalle vostre Star del cinema preferite. Si prosegue fino a raggiungere il Getty Museum per una visita che porta a scoprire ed ammirare l’arte dell’antica Grecia e dell’Italia e poi l’arte Europea dal Medioevo ai primi del ‘900 come probabilmente non l’avete mai vista prima. Una sezione del museo è anche dedicata alla fotografia, dalla sua invenzione ai nostri giorni. Pranzo libero. Nel pomeriggio la visita prosegue con la scoperta di Venice Beach conosciuta per la sua spiaggia, per la cultura hipster e per i suoi canali per poi finire a Santa Monica, con la sua bella spiaggia che ospita “Muscle Beach”, palestra all’aperto fondata negli anni ’30, il suo piacevole quartiere pedonale e il famoso Molo di Santa Monica che ospita il parco divertimenti ‘Pacific Park’, la storica giostra di cavalli ‘Looff Hippodrome’ e il ‘Santa Monica Pier Aquarium’. Cena libera. Pernottamento.

3° GIORNO: LOS ANGELES - PALM SPRINGS

Prima colazione in albergo e partenza in direzione di Palm Springs. Città del sud della California offre servizi di intrattenimento, ristorazione e svago di prima classe grazie alle terme ai campi da golf. È conosciuta anche per numerosi esempi di architettura moderna risalenti alla metà del XX° Secolo. È situata nel deserto del Sonora sul bordo occidentale della Coachella Valley. Sistemazione in hotel e partenza alla scoperta degli Indian Canyons. Annidiati alla base delle montagne di San Jacinto, gli Indian Canyons comprendono circa 100 chilometri di sentieri escursionistici all’interno di un maestoso paesaggio di lussureggianti palmeti, fantastiche formazioni rocciose e serpeggianti ruscelli che discendono dalle montagne. Molti visitatori sono sorpresi di apprendere che tale splendore paesaggistico esiste solo a pochi chilometri dal centro di Palm Springs. Dimora ancestrale della Agua Caliente Band degli indiani Cahuilla, queste terre, che comprendono tre distinti canyon – Andreas, Murray e Palm – rimangono una delle aree culturalmente più sensibili di tutta la Coachella Valley con l’Andreas Canyon nominato nel ‘National Register of Historic Places’. Pranzo “al sacco” in corso di escursione. Rientro in hotel in serata. Cena libera. Pernottamento.

4° GIORNO: PALM SPRINGS - OATMAN - LAUGHLIN

Prima colazione in albergo. Partenza in direzione del deserto del Colorado punteggiato di cactus e del deserto del Mojave, più alto e più fresco fino a raggiungere il villaggio di Oatman per un assaggio del selvaggio West. È infatti una “segreta” cittadina ancora abitata da qualche decina di abitanti e che regala atmosfere dell’epoca dei cercatori d’oro che l’hanno adottata come base strategica fino alla prima metà del secolo scorso. Pranzo all’Oatman Saloon in un ambiente da ‘ultima frontiera’. Nel pomeriggio si prosegue in direzione della vicina Laughlin nel Nevada, conosciuta come il terzo “resort-casinò” più visitato dello stato dopo Las Vegas e Reno. È una piccola città del gioco d’azzardo che sorge sulle rive del fiume Colorado che offre un primo, piccolo, assaggio di quanto offre Las Vegas. Resto del pomeriggio a disposizione anche per provare a tentare la sorte nei casinò della città. Cena libera e pernottamento.

5° GIORNO: LAUGHLIN - GRAND CANYON NATL. PARK

Prima colazione in albergo. Partenza in direzione del Grand Canyon National Park South Rim. All’arrivo sistemazione in hotel e visita del Parco Nazionale. Pranzo libero. Rientro in hotel nel tardo pomeriggio. Cena libera. Pernottamento.

6° GIORNO: GRAND CANYON NATL. PARK - MONUMENT VALLEY

Prima colazione in hotel e partenza in direzione di Kayenta. All’arrivo Sistemazione in hotel e partenza per l’escursione in 4×4, l’unico modo per immaginare di vivere alcuni film del Far West è godersi la polvere, le asperità del terreno immersi in un paesaggio incredibile. Si esplora così il parco tribale Navajo della Monument Valley. Durante il percorso si ammirano “monumenti” conosciuti e “monumenti più nascosti e che includono archi di pietra e antichi petroglifi del popolo Anasazi. Pranzo “Navajo TACO” durante l’escursione. Cena libera. Rientro in hotel e pernottamento.

7° GIORNO: MONUMENT VALLEY - ANTELOPE CANYON - PAGE

Prima Colazione in albergo. Partenza in mattinata per raggiungere Lower Antelope Canyon, chiamato Hazdistazí, o ‘spiral rock arches’ dai Navajo, per fare conoscenza di questo canyon dal fascino unico e lungo circa 400 metri. L’unico modo per poterlo visitare è di partecipare a visite guidate che partono ad orari prestabiliti. Il suo percorso prevede passaggi con ripide scale preinstallate. Un’esperienza unica! Al termine della visita si prosegue per visitare Horseshoe Bend situato a breve distanza. L’Horseshoe Bend è un “meandro” a forma di ‘U’ del fiume Colorado ed è profondo circa 300 metri. Lo si raggiunge dopo una breve camminata lungo un sentiero e lo si ammira dall’alto dei ripidi pendii. Proseguimento per raggiungere la vicina Page che sorge sulle rive del Lake Powell. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione. Cena Navajo presso il ristorante ‘Red Heritage’ con intrattenimento dedicato alla cultura dei Nativi. Pernottamento.

8° GIORNO: PAGE - KANAB - BRYCE CANYON NATL. PARK

Prima colazione in albergo. e partenza in direzione del Sud dello Utah con direzione Kanab. La maggior parte delle persone che attraversano Kanab sono colte alla sprovvista dalla pura bellezza del suo ambiente. Le montagne rosse che circondano la comunità dell’alto deserto creano un netto contrasto con i cieli blu apparentemente eterni. Negli anni ’30, Hollywood scoprì i bellissimi ed aspri paesaggi dello Utah meridionale. Da allora, in quest’area unica sono stati girati oltre 200 film western, serie TV e lungometraggi, facendo chiamare come “Little Hollywood”. Nella zona inoltre sono state scoperte oltre 20 nuove specie di dinosauri. Le maestose rocce rosse e i canyon sono stati anche la dimora di diverse antiche civiltà indiane. Frammenti di ceramica e pittogrammi si trovano ovunque nell’area. Pranzo Libero. Nel pomeriggio si raggiunge Bryce Canyon Natl. Park, una vasta riserva nel Sud dello Utah, e noto per gli hoodoos color cremisi, formazioni rocciose a forma di pinnacoli. La strada principale del parco conduce oltre l’ampio Bryce Amphitheatre, una depressione piena di hoodoo che si affaccia su Sunrise Point, Sunset Point, Inspiration Point e Bryce Point. Uno spettacolo inimmaginabile. Arrivo in Hotel. La serata prevede la cena all’Ebenezer’s Barn & Grill con musica Cowboy dal vivo. Rientro in hotel. Pernottamento.

9° GIORNO: BRYCE CANYON NATL. PARK - ZION NATL. PARK- LAS VEGAS

Prima colazione in albergo. Partenza in direzione dello Zion National Park è una riserva naturale dello Utah sud-occidentale caratterizzata dalle ripide rocce rosse dello Zion Canyon. La Zion Canyon Scenic Drive attraversa la sezione principale del parco, e conduce a sentieri forestali lungo il Virgin River. Pranzo Libero. Nel pomeriggio proseguimento in direzione di Las Vegas. All’arrivo sistemazione in hotel. Cena libera. Pernottamento.

10° GIORNO: LAS VEGAS

Prima colazione in albergo. Mattinata dedicata alla visita del NEON Museum, un museo che può esistere solo a Las Vegas. Quello che era iniziato come un sito di stoccaggio per insegne al neon in disuso è diventato il Neon Museum. Situato in Downtown ospita più di 200 pezzi storici di insegne al neon messi in salvo ed appartenuti ad oltre 200 proprietà di Las Vegas. Il tour guidato rende l’idea della gloria ‘splendente’ di un capitolo storico della frenetica vita di questa città. Pranzo libero. Nel pomeriggio escursione alla Valley of Fire State Park, situata poco fuori Las Vegas si scopre un paesaggio ultraterreno di proporzioni epiche. Alcuni, guardando le formazioni rocciose vedono fuoco. Nato dall’arenaria azteca e da altri reperti geologici, questo parco è uno dei tesori del Nevada meridionale con reperti di arte dei Nativi americani, archi naturali e molto altro ancora. Rientro a Las Vegas. Cena
libera. Pernottamento.

11° GIORNO: LAS VEGAS - CALICO - LOS ANGELES

Prima colazione in albergo. Partenza in direzione di Los Angeles. Lungo il percorso sosta al Calico Ghost Town Regional Park per la visita di quello che resta di un importante centro minerario dedicato all’estrazione di argento e borace e che ha avuto i suoi anni di splendore tra la fine del XIX° e l’inizio del XX° Secolo. Pranzo in una “Old Far West Home”, parte della città fantasma, immersi in un’atmosfera da Far West. Nel pomeriggio proseguimento per raggiungere Los Angeles nel tardo pomeriggio. Sistemazione in albergo. Cena libera. Pernottamento.

12° GIORNO: LOS ANGELES - ITALIA

Prima colazione in albergo. Tempo a disposizione. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza sul volo di rientro in Italia, via scalo internazionale. Pasti e pernottamento a bordo

13° GIORNO: MILANO MALPENSA

Arrivo a Milano Malpensa. Termine dei servizi.

DA SAPERE:

  • Si fa presente che fino a 20 giorni prima della partenza i prezzi dei servizi a terra potranno essere aumentati in base all’oscillazione dei cambi; i prezzi saranno inoltre soggetti ad eventuale adeguamento dovuto all’oscillazione del costo carburante (jet aviation fuel) e alla variazione di diritti e tasse su alcune tipologie di servizi, quali imposte e tasse locali, tasse di atterraggio, di sbarco o imbarco nei porti e negli aeroporti.
  • Visite, chilometraggio: per motivi tecnico/organizzativi, l’ordine cronologico delle visite previste durante il tour potrebbe essere cambiato, senza che questo comporti alterazione nel contenuto del programma di viaggio. Inoltre, il chilometraggio giornaliero è indicativo e non può tener conto di fattori in grado di causare maggiori percorrenze (imprevisti, incidenti, deviazioni, traffico etc.)
  • Si raccomanda di consultare sempre il sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per avere informazioni sulla documentazione richiesta per l’ingresso nel Paese e per avere aggiornamenti visitare: https://www.viaggiaresicuri.it/home
  • Le sistemazioni:
    • LOS ANGELES: Hilton Los Angeles Airport
    • PALM SPRINGS: Hyatt Place Palm Springs
    • LAUGHLIN: Golden Nugget Laughlin
    • TUSAYAN: Grand Canyon Plaza Hotel
    • KAYENTA: Monument Valley Inn Kayenta
    • PAGE: Courtyard by Marriott Page at Lake Powell
    • BRYCE CANYON CITY: Best Western Plus Ruby’s Inn
    • LAS VEGAS: Luxor Hotel
    • LOS ANGELES: Hilton Los Angeles Airport

     

    N.B. gli hotels previsti potrebbero essere sostituiti con altri di categoria similare

Prezzi e date:

13 giorni – 11 notti
viaggio di gruppo
Guida locale in lingua italiana

Quote per persona a partire da *:

partenza in camera doppia supplemento singola
06 luglio 2024 € 5.116 su richiesta
27 luglio € 5.416 su richiesta
10 agosto € 5.507 su richiesta
24 agosto € 4.838 su richiesta

* I prezzi sono da intendersi “indicativi”, si prega di contattarci per verificarne l’aggiornamento e la disponibilità.

Quota 3° letto adulti/bambini: su richiesta

Blocca prezzo (facoltativo): € 143

Diritti di prenotazione: € 25 per persona

Assicurazione:
.. medico-bagaglio base (massimale € 30.000):
inclusa nelle quote
.. estensione medico-bagaglio (massimale € 1.000.000): facoltativa, € 180 per persona
.. annullamento:
facoltativa ma consigliata, da quotarsi in base al costo totale del viaggio

La quota comprende:

  • Voli in classe economica come da operativo indicato
  • Tasse aeroportuali (Euro 250)
  • Trasferimenti come da programma
  • Tour di gruppo minimo 20 massimo 25 partecipanti
  • Guida locale parlante italiano durante tutto l’itinerario
  • Ingressi ai siti come da programma
  • Sistemazione in camera doppia standard
  • 11 prime colazioni (American Breakfast), 3 pranzi, 1 pranzo/picnic, 2 cene
  • Assicurazione IMA medico bagaglio base – interruzione viaggio plus
  • Assistenza del corrispondente locale
  • Quota individuale di gestione pratica

La quota non comprende:

  • Bevande ai pasti (ad eccezione, indicativamente, di acqua, caffè o the)
  • Eventuale sistemazione in camera a due letti (twin room) disponibile su richiesta ed applicabile solo in alcuni hotel
  • Mance per guida e per l’autista (si raccomanda da 6 a 10 USD per persona al giorno per la guida e da 6 a 10 USD al giorno per persona per l’autista. Il totale delle mance, al giorno non dovrebbe essere inferiore ai 120 USD per la guida ed ai 120 USD per l’autista)
  • Richiesta del visto elettronico ESTA
  • Tutto quanto non indicato ne ‘la quota include’
  • Assicurazione annullamento (facoltativa)

Formalità d'ingresso:

STATI UNITI: Informazioni utili
Scopri di più
STATI UNITI: Informazioni utili

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L’INGRESSO NEL PAESE:

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

Passaporto: necessario, con data di scadenza successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

Visa Waiver Program
Il programma Visa Waiwer Programme consente a cittadini di 38 Paesi, tra cui l’Italia (cfr. https://www.dhs.gov/visa-waiver-program-requirements), di entrare negli Stati Uniti per motivi di affari e/o turismo per soggiorni non superiori a 90 giorni senza dover richiedere un visto d’ingresso. Per tutte le altre finalita’, e’ invece necessario richiedere il visto d’ingresso (cfr. infra).
Per entrare negli Stati Uniti nell’ambito del programma “Viaggio senza Visto” (Visa Waiver Program – VWP) è necessario ottenere un’autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization – ESTA). L’autorizzazione, che ha durata di due anni, o fino a scadenza del passaporto, va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti accedendo, almeno 72 ore prima della partenza, tramite Internet al sito https://esta.cbp.dhs.gov. Il Programma ESTA ha subito alcune importanti modifiche a seguito dell’approvazione da parte del Congresso americano del ”Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel Prevention Act of 2015” (dicembre 2015), una legge che comporta nuove condizioni per chi intende viaggiare verso gli Stati Uniti in esenzione da visto.
Si sintetizzano qui di seguito le misure di attuazione della nuova normativa, raccomandando anche a chi ha un ESTA in corso di validità di controllare attentamente, prima della partenza, i siti web delle Sedi diplomatiche e consolari statunitensi per verificare la sussistenza della possibilità di essere ammessi negli USA senza visto.
In particolare, la normativa attuale prevede che
– dal 21 gennaio 2016, i cittadini di Paesi VWP (inclusa quindi l’Italia) che siano anche cittadini di Iran, Iraq, Siria e Sudan per poter entrare negli Stati Uniti dovranno munirsi di regolare visto d’ingresso;
– dal 18 febbraio 2016 le restrizioni si applicano anche per gli individui che si sono recati, dal 1 marzo 2011 in poi,  in uno dei seguenti Paesi: Iran, Iraq, Libia, Siria, Somalia, Sudan e Yemen.
I funzionari di governo (”full-time”) e il personale militare di Paesi del VWP recatisi nei suindicati Stati per ragioni di servizio sono esclusi da tale restrizione.
Le autorità USA possono peraltro concedere eventuali ”eccezioni” a tali restrizioni (valutando ”on a case by case basis”) per i richiedenti ESTA che rientrino in una delle seguenti categorie di viaggiatori:
1) Persone che hanno viaggiato in Iran, Iraq, Sudan o Siria
– per conto di ”international, regional, or sub-national organization on official duty”;
– per conto di  ”humanitarian NGO on official duty”;
– in qualità di giornalista ”for reporting purposes”.
2) Persone che hanno viaggiato in Iran ”for legitimate business-related purposes” a seguito della conclusione del ”Joint Comprehensive Plan of Action” con l’Iran del 14 luglio 2015.
3) Persone che hanno viaggiato in Iraq ”for legitimate business-related purposes”.
4) Persone che hanno viaggiato in Iraq, Siria, Iran, Sudan, Libia, Somalia, or Yemen che mantengono “current Global Entry program membership”.
In tali casi, è fondamentale presentare alle Autorità USA tutti i documenti in grado di provare l’appartenenza ad una delle categorie indicate.
In tutti i casi dubbi, si raccomanda di contattare sempre le Autorità USA in Italia (Ambasciata e/o Consolati) e/o procedere alla richiesta del visto.
Per usufruire del programma “Visa Waiver Program” è necessario:
– essere in possesso di un  passaporto elettronico. Dal 1° aprile 2016, per poter entrare nel territorio degli Stati Uniti in regime di esenzione del visto (attraverso l’ESTA), è introdotto il requisito obbligatorio del possesso di un passaporto elettronico contenente i dati biografici e biometrici del titolare. Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore);
– viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo. Va tenuto ben presente che il soggiorno negli Stati Uniti sulla base di un ESTA non dà alcun titolo a svolgere attività remunerate, anche saltuarie (per cui occorrono specifici visti);
– rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni. La permanenza nel Paese oltre i 90 giorni può compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma Visa Waiver. Si attira l’attenzione sul rigore con cui viene applicata la normativa vigente: anche pochi giorni di “Overstay” (permanenza in territorio statunitense oltre il consentito) possono comportare l’intervento delle Autorità americane che può arrivare sino alla detenzione anche per periodi prolungati e/o compromettere la possibilità di futuri ingressi nel Paese. A seguito di recenti casi, si segnala infine una particolare severità delle autorità lungo il confine terrestre tra lo Stato di Washington e il Canada e tra il Messico e gli Stati della California e del Texas.
– possedere un biglietto di ritorno.
In mancanza anche di uno dei suddetti requisiti, è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA presenti in Italia.
Le risposte che verranno fornite dal sistema “ESTA” potranno essere di tre tipi:
1)“Authorisation Approved”, nel caso di concessione dell’autorizzazione. L’autorizzazione sarà valida per due anni o fino a quando il passaporto del viaggiatore non scade e consentirà la possibilità di effettuare più viaggi negli Stati Uniti senza che per ognuno di essi sia necessaria una nuova registrazione on-line ed una conseguente nuova autorizzazione;
2) Travel not Authorized”, nel caso di diniego dell’autorizzazione. In tal caso occorrerà rivolgersi al Consolato americano per richiedere il visto.
3) “Authorization Pending”, nel caso in cui siano necessarie ulteriori informazioni ai fini del rilascio dell’autorizzazione.
L’“ESTA” (come già avviene attualmente in base al “Visa Waiver Program”) non garantirà un’automatica ammissione in territorio americano che sarà lasciata alla discrezionalità delle competenti Autorità doganali e di frontiera.
Al fine di facilitare il processo di valutazione dei dati forniti con la registrazione, si consiglia di compilare il modulo ESTA con ampio anticipo.
Per maggiori informazioni riguardo il programma “ESTA” si consiglia di consultare direttamente il sito internet: www.cbp.gov./travel.
A complemento del programma di Sicurezza ESTA, un’ulteriore procedura è entrata in vigore dal 6 settembre 2010 denominata “Secure Flight Program”. Tale programma, sviluppato dall’Autorità statunitense TSA (Transportation Security Administration), si applica a tutti i passeggeri che viaggiano da/per e all’interno degli Stati Uniti.
Il Secure Flight Program richiede che una serie di informazioni (cognome e nome, data di nascita, genere maschile o femminile) siano fornite per tutti i passeggeri che prenotano e acquistano biglietti per viaggi da/per o all’interno degli USA.
Informazioni complete e dettagliate su quanto è richiesto al passeggero sono reperibili consultando il sito: www.tsa.gov, o attraverso la compagnia aerea utilizzata o il proprio agente di viaggio.

Viaggi all’estero di minori
si prega di consultare l’approfondimento presente sul sito: Documenti di viaggio – Documenti per viaggi all’estero di minori.

Visto d’ingresso
In mancanza anche di uno solo dei requisiti necessari per usufruire del “Viaggio senza Visto” è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA presenti in Italia.
Tutti i cittadini italiani che entrano nel Paese, in esenzione di visto “Visa Waiver Program” o con visto USA di una delle seguenti categorie:
–  B1/B2 affari o turismo per periodi di permanenza superiori ai 90 giorni o per sanare precedenti situazioni irregolari;
– F/M/J/Q -studenti, studiosi, ricercatori, scienziati, anche in ambito di scambi culturali;
– H/L/O/P- lavoratori temporanei;
– C1- in transito verso paesi terzi;
– C1/D -equipaggi d’aerei o navi;
– R- (religiosi);
– I – (giornalisti);
– E – (operatori economici e commerciali)
sono soggetti nell’ambito del programma “US-VISIT” all’acquisizione delle impronte digitali (indice sinistro e destro) e della fotografia digitale all’arrivo alle frontiere americane.