ARMENIA E GEORGIA

Attraverso il Caucaso

9 giorni - 8 notti / viaggio con guida
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Obbligatorio e indirizzo email valido
Campo obbligatorio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il viaggio

Viaggio consigliato a coloro che desiderano scoprire due paesi nuovi al turismo e che preservano una cultura cristiana ortodossa sopravvissuta a regimi e a culti diversi, il tutto in un contesto montano di rara bellezza.
L’Armenia, una delle culle della civiltà, offre ai visitatori che siano disposti a fare a meno delle comodità del loro paese esperienze piacevoli e originali. Uscendo dalle grandi città, la campagna armena è stupefacente: ricoperta di fiori di campo, incorniciata da montagne innevate, punteggiata da profonde caverne e ricca di oltre quarantamila chiese e monumenti antichi.
La Georgia, descritta, a seconda delle fonti, come un paese europeo, dell’Asia centrale o del Medio Oriente, ha per lungo tempo rappresentato un luogo di contrasti culturali e geografici. Le condizioni climatiche e il paesaggio di questo paese rappresentano un punto di incontro tra l’Est e l’Ovest; la sua storia è una lunga successione di imperi, invasioni, schermaglie, guerre e massacri. Tuttavia, questa è anche una nazione caratterizzata dall’istinto di sopravvivenza e dal grande fascino paesaggistico, culturale e gastronomico.

 

Programma di viaggio

1° giorno: ITALIA - YEREVAN

Partenza dai vari aeroporti italiani collegati per Yerevan con volo di linea. Arrivo in nottata e trasferimento in hotel. Pernottamento.

2° giorno: YEREVAN - GARNI - GEGHARD - YEREVAN

Prima colazione e partenza per la regione di Kotayk; arrivo alla fortezza ellenistica di Garni racchiusa dentro un muraglione difensivo alto 300 metri; comprendeva 14 torri e un’entrata abbellita da un arco. All’interno ci sono le terme romane, oggi parzialmente coperte da una moderne struttura. Il tempio oggi ricostruito e dedicato a Elio, il Dio Sole dei romani, fu edificato dal re armeno Tiridate I nel I sec. Si prosegue alla volta del monastero di Gheghardt, ubicato in un profondo e spettacolare canyon. E’ la più antica chiesa rupestre e risale al VII secolo. Seconda colazione in corso di viaggio. Rientro a Yerevan e dopo una visita alla famosa distilleria di cognac Ararat la giornata termina con la scenografica Cascade, una spettacolare scalinata al cui interno sono esposte magnifiche opere d’arte di artisti contemporanei come Botero, Chadwick e Flanagan. Cena e pernottamento.

3° giorno: YEREVAN - ARARAT- YEREVAN

Prima colazione. Partenza verso la regione dell’Ararat e mattinata dedicata alla visita del monastero di Khor Virap, situato in una valle a sud della città alle cui spalle si erge, maestoso, il monte Ararat. La leggenda vuole che qui San Gregorio sia rimasto imprigionato per 12 anni in un pozzo perché praticava il cristianesimo. La storia racconta che Gregorio venne tirato fuori dal pozzo dal re Tiridate III nel 303. Seconda colazione in corso di visite. Proseguimento per la regione di Vayots Dzor, con visita al bellissimo monastero di Noravank. Rientro a Yerevan, cena e pernottamento.

4° giorno: YEREVAN - ECHMIADZIN- YEREVAN

Prima colazione. La giornata si apre con la visita a Echmiadzin (discesa del vero Dio) cuore religioso della nazione, centro spirituale della Chiesa Armena e sede del Katolicos, la più alta autorità religiosa del paese. All’interno è custodita la “Lancia Sacra” e un frammento dell’Arca di Noè. Si prosegue con la visita alle chiese di Santa Hripsime, costruita nel 618 nel luogo dove si dice che Hripsime sia stata uccisa dopo aver rifiutato di sposare il re Tiridate III per rimanere fedele alla propria religione; sosta anche alla chiesa di Santa Gayane. Sulla via del ritorno visita alle rovine della chiesa di Zvartnots particolarmente famosa per le sue peculiarità architettoniche. Rientro a Yerevan e seconda colazione. Nel pomeriggio tempo a disposizione. Cena e pernottamento.

5° giorno: YEREVAN - LAGO SEVAN- MONTAGNE DI DILIJAN - TBILISI

Prima colazione. Partenza per il Lago Sevan, posto a 2000 metri sopra il livello del mare. E’ uno dei più vasti laghi di montagna al mondo. Sosta al celebre cimitero di Noraduz, ricchissimo di preziosi Khatchkar. Lasciato il lago per le rigogliose montagne di Dilijan si visita il monastero di Hagbat (sito Unesco). Seconda colazione. Nel pomeriggio passaggio del confine ed arrivo a Tbilisi. Cena e pernottamento.

6° giorno: TBILISI

Prima colazione. Giornata dedicata alla visita della capitale della Georgia. Si inizia dalla Cattedrale di Sioni, risalente al VII secolo, per poi salire al colle per la visita dellla Fortezza di Narikala (IV sec), una delle fortificazioni più antiche della città; visita alle alle Terme Sulfuree con le cupole costruite con mattoni a vista. Dopo la seconda colazione visita ai tesori esposti al Museo Statale Georgiano (chiuso il lunedì), per finire con una passeggiata lungo il Corso Rustaveli, la strada principale di Tbilisi. Cena e pernottamento.

7° giorno: TBILISI - MTSKHETA - GORI - UPLISTSIKHE - GUDAURI

Prima colazione. Al mattino partenza per la visita dei monumenti architettonici di Mtskheta, capitale dell’antica Iberia situata alla confluenza dei fiumi Mtkvari e Aragvi. Si inizia dalla Chiesa di Jvari, resti dell’antico monastero abitato dai monaci. Si prosegue per il sito di Mtskheta, la Cattedrale di Svetitskhoveli, dove la tradizione vuole sia sepolta la tunica di Cristo: sorge sui ruderi di una basilica distrutta nel X secolo. Alla fine della visita trasferimento al monastero femminile di Samtavro e proseguimento per Uplistsikhe, la città delle caverne (I millennio a.C.). Qui troviamo una grande sala antica per i riti pagani, varie stanze ed una chiesa del IX sec. Lungo il percorso sosta ala città di Gori, cuore della regione di Kartli (visita dall’esterno del Museo di Stalin, della sua casa natale e la carrozza militare). Pranzo in corso di escursioni. Cena e pernottamento in albergo.

8° giorno: GUDAURI - STEPANTSIMINDA - TBILISI

Prima colazione. Una bellissima strada da Gudauri lungo il fiume Tergi porta a Stepantsiminda, la città principale della regione. Da lì si procede per valli magnifiche e boschi stupendi fino alla chiesa della Trinità di Gergeti, situata all’altezza di 2170 m. Pranzo pic nic. Rientro a Tbilisi con sosta al complesso architettonico delle due chiese e della Fortezza di Ananuri (XVI – XVIII sec.). Cena in ristorante e pernottamento.

9° giorno: TBILISI - ITALIA

In primissima mattinata trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea.

Informazioni sul viaggio:

– Per ragioni tecnico-organizzative l’itinerario potrebbe essere modificato, fermo restando il rispetto del programma.
– Negli alberghi fuori dalle città principali il livello dei servizi non è equiparabile allo standard europeo.
– Guida/accompagnatore locale parlante italiano.
– possibilità di partenze individuali
– Limitazioni: in Georgia è vietata per legge l’introduzione e il possesso di alcune sostanze presenti anche in farmaci comuni in Italia: si prega di consultare il sito della Farnesina per l’elenco delle sostanze vietate.

  • Le sistemazioni:

    Alberghi categoria comfort:

    Yerevan: Hotel Ani Plaza
    Tbilisi: Gallery Palace
    Gudauri: Marco Polo

    Le sistemazioni previste potrebbero essere sostituite con altre similari di pari categoria

Approfondimenti

Vuoi maggiori informazioni sull’Armenia?  Clicca qui
Vuoi maggiori informazioni sulla Georgia? Clicca qui

Prezzi e date:

9 giorni – 8 notti
partenze di gruppo, minimo 4 partecipanti
Guida locale parlante italiano
voli dalle maggiori città italiane

Quote per persona a partire da:

Partenze camera doppia supplemento singola
03 e 24 aprile 2021 € 1.600 € 358
15 e 29 maggio € 1.600 € 358
19 giugno € 1.600 € 358
17 luglio € 1.600 € 358
07 e 14 agosto € 1.600 € 358
04 e 25 settembre € 1.600 € 358
09 e 23 ottobre € 1.600 € 358

Nota bene:
quote calcolate utilizzando una tariffa aerea speciale, la cui disponibilità è da verificare in fase di prenotazione.

Quota individuale  gestione pratica: € 95
Tasse aeroportuali: da € 260 circa, soggette a variazione in funzione della compagnia aerea e dell’istradamento
Supplemento partenze da altre città: su richiesta

 

La quota comprende:

  • Voli internazionali di andata e ritorno con Austrian Airlines / Lufthansa in classe economica o altra compagnia Iata;
  • Tutti i trasferimenti, le visite indicate, gli ingressi menzionati;
  • Guide locali parlanti italiano;
  • La sistemazione negli alberghi indicati o similari della stessa categoria;
  • Trattamento pasti come specificato  (segnaliamo che le cene potranno essere effettuate in ristorante e/o hotel);
  • Accompagnatore al raggiungimento dei 20 partecipanti;
  • Le percentuali di servizio;
  • Assicurazione medico-bagaglio.

La quota non comprende:

  • Tasse aeroportuali
  • Bevande e pasti non menzionati
  • Mance ed extra di carattere personale
  • Eventuali tasse d’imbarco in uscita
  • Assicurazione annullamento
  • Tutto quanto non incluso alla voce “La quota comprende”

Formalità d'ingresso:

ARMENIA: Formalità d’ingresso
Scopri di più
ARMENIA: Formalità d’ingresso

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE:

Necessario il passaporto con una validità residua non inferiore al periodo di permanenza in Armenia, che non può essere superiore a 180 giorni.
Dal 10 gennaio 2013 i cittadini dell’UE e dei Paesi non UE aderenti all’area Schengen possono entrare in territorio armeno senza visto per un periodo massimo consecutivo di 180 giorni nell’arco di dodici mesi. Per le altre tipologie di ingresso, si raccomanda di rivolgersi alle competenti Rappresentanze Diplomatiche-Consolari armene.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

 

GEORGIA: Formalità d’ingresso
Scopri di più
GEORGIA: Formalità d’ingresso

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE:

Passaporto: con validità di almeno sei mesi successivi alla data di ingresso in Georgia.
Carta d’identità: in formato cartaceo ed elettronico, purché si transiti da Paesi Schengen.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI