BAJA CALIFORNIA

Insolita Baja

13 giorni - 12 notti / viaggio con guida
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Obbligatorio e indirizzo email valido
Campo obbligatorio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il viaggio

Un avvincente itinerario on the road condotto da un’esperta guida italiana dalla frontiera con gli Stati Uniti all’estrema punta della Penisola. Percorrerete tutti i 1800 km della MEX 1 per scoprire la  Baja California, terra vergine, sconosciuta e generosa.
Gli spazi infiniti del deserto del nord, profondi canyons, gole impervie, silenzi infiniti, attraversando le alture della Sierra Madre Occidental fino al blu cobalto del Pacifico. Una straripante natura, straordinari paesaggi mozzafiato fatti di cime brulle, fitti boschi, gole dominate da una rigogliosa vegetazione tropicale. La Baja California, incurante delle due opposte culture confinanti, quella statunitense e quella del Messico continentale, è riuscita a mantenere una propria personalità, selvaggia e imprevedibile come la natura che la ricopre. Una delle penisole più lunghe del mondo, con i suoi 1700 chilometri di estensione, la Baja California offre al visitatore uno spettacolo unico con la quiete dei suoi deserti di cactus, le spiagge senza fine, le incredibili formazioni rocciose, il mare colorato, il cielo limpido ed azzurro, i delfini, le balene, i leoni marini, la grande varietà di uccelli …

Programma di viaggio

1° giorno: Tijuana

Arrivo a Tijuana, incontro con la guida, trasferimento in hotel e consegna del kit di viaggio.

2° giorno: Tijuana - Valle de Guadalupe - Ensenada

In mattinata dopo la colazione, partenza per la visita della città con il Museo delle due Californie, del centro cittadino e del caratteristico e colorato mercato ortofrutticolo. Si proseguirà per la bellissima Valle de Guadalupe, zona di coltura della vite, per raggiungere un’azienda vinicola fondata da una famiglia italiana nella prima metà del ‘900 dove si potranno degustare alcuni dei migliori vini messicani. Proseguimento per Ensenada e sistemazione in un albergo del centro.

3° giorno: Ensenada - Valle de Guadalupe - Ensenada - Cataviña

Dopo la colazione si potranno visitare il vecchio casinò, luogo di nascita del celebre cocktail “Margarita”, oggi trasformato in museo, e lo straordinario mercato del pesce alimentato da un mare tra i più pescosi al mondo. Si prosegue verso Sud visitando “la Bufadora”, un caratteristico geyser d’acqua marina prodotto dal moto ondoso che penetra in una gola di roccia della scogliera e l’area agricola di San Quintin con le sue sterminate coltivazioni di fragole. Inizia quindi l’attraversamento del suggestivo deserto di Cataviña caratterizzato da enormi massi in granito rosa che spiccano tra una vegetazione preistorica. Siamo nella “Valle de los Cirios”, dal nome di una curiosa pianta spinosa che predomina nel paesaggio, l’endemica Fouquieria columnaris, considerata un fossile botanico vivente rimasto inalterato per centinaia di migliaia di anni. Lungo il tragitto sarà possibile raggiungere a piedi una grotta con dipinti rupestri policromi, retaggio millenario delle antiche popolazioni indigene della Baja. Sistemazione presso un hotel nel deserto. Il cielo in questo luogo, data la scarsa umidità ambientale e l’estrema lontananza di città ed altre fonti luminose, permette l’osservazione di una quantità di stelle non visibile altrove a occhio nudo.

4° giorno: Cataviña

Dopo la colazione un’esplorazione a piedi del deserto circostante porterà ad ammirare nel corso della mattinata altri scorci bellissimi di questo luogo antichissimo e immutato. Guidati da un esperto del luogo si potrà camminare sul fondo di quello che milioni di anni fa era un oceano profondo circa 600 metri, dove il terreno è ancora cosparso di corallo e conchiglie pietrificati.

5° giorno: Cataviña - Guerrero Negro

Partenza al mattino presto verso Sud per terminare l’attraversamento del deserto di Cataviña e giungere a Guerrero Negro, sul Pacifico, dove ci si imbarcherà per il primo incontro ravvicinato con le Balene grigie che d’inverno all’interno della laguna superano i 2.000 esemplari! Al termine si potrà visitare la salina più grande del mondo che produce il 30% del sale del pianeta e dopo aver visitato l’oasi che accoglie migliaia di specie di avifauna locale e migratoria, ci si sistemerà per il pernottamento presso un albergo che sorge sul confine tra Baja California e Baja California del Sud.

6° giorno: Guerrero Negro - Laguna San Ignacio

Partenza verso Sud alla volta di San Ignacio. Una deviazione segnalata dal GPS condurrà a 1200 metri di quota dove si può visitare un altro esempio di misteriose pitture rupestri lasciate oltre 7.000 anni fa da sconosciute etnie. Dalle cime della Sierra di San Francisco si potrà godere della vista straordinaria dei canyon sottostanti che scompaiono nelle acque del Pacifico. Proseguimento alla volta della Laguna San Ignacio, Santuario Mondiale UNESCO della Balena grigia. Si lascerà il percorso pavimentato e si guiderà attraverso una pista di sabbia battuta fino all’omonima laguna sul Pacifico, dove ci si istallerà in ampie e confortevoli tende igloo all’interno di un campo tendato. L’accampamento è frequentato da biologi marini di tutto il mondo che ogni anno vengono fin qui per studiare le Balene grigie in virtù delle ottimali condizioni di avvicinamento. Dopo l’arrivo e la sistemazione nel Campo Base, il pomeriggio sarà essere dedicato all’esplorazione naturalistica dei dintorni. Cena al ristorante del campo e pernottamento in tenda.

7° giorno: Laguna San Ignacio - Loreto

In mattinata si effettuerà un’uscita in barca per ammirare questi mansueti giganti del mare riuniti annualmente nella laguna per riprodursi o partorire i propri piccoli che cercano spesso un contatto con gli occupanti delle imbarcazioni. Dopo il rientro e il pranzo al campo si visiteranno la Missione gesuita settecentesca di San Ignacio e il piccolo museo delle pitture rupestri e si costeggerà il gruppo vulcanico quiescente delle Tre Vergini per giungere infine nell’antico centro minerario francese di fine ‘800 di Santa Rosalia, conosciuto per la celebre chiesa in metallo di Gustave Eiffel. Proseguendo lungo il Mar di Cortez si ammireranno l’oasi di palme da dattero e la vecchia missione gesuita di Mulegé e dopo il pranzo in un locale tipico si guiderà lungo le bellissime baie incontaminate di acqua turchese di Bahia Concepcion. Arrivo a Loreto nel pomeriggio e sistemazione presso una caratteristica posada a due passi dal centro storico.

8° giorno: Loreto

Dopo la colazione una barca privata permetterà di visitare l’isola di Coronado con la sua baia di sabbia corallina e la natura selvaggia che attira documentaristi di tutto il mondo: leoni marini, balene, delfini, orche, una ricca avifauna e pesci tropicali multicolori sono le attrazioni di questo splendido cono vulcanico che emerge dal mare. Nel pomeriggio si visiteranno la prima missione della penisola risalente al 1697 e l’interessante Museo attiguo. In serata, cena a base di frutti di mare che verranno cotti sepolti nella sabbia sotto un letto di braci aromatiche, secondo una antica usanza indigena. Ritorno a Loreto, cena a base di frutti di mare che verranno cotti sepolti nella sabbia sotto un letto di braci aromatiche secondo una antica usanza indigena.

9° giorno: Loreto - Puerto San Carlos

Dopo la colazione, partenza verso Sud per raggiungere attraverso un impervio Canyon roccioso i 500 metri di quota dove in una cornice naturale unica sul finire del 1600 un gesuita palermitano fondò la suggestiva Missione di San Javier. Proseguimento per Puerto San Carlos, piccolo villaggio di pescatori di granchi e mitili sul Pacifico. Sistemazione presso una posada sulla spiaggia.

10° giorno: Puerto San Carlos - La Paz

Dopo la colazione, visita in lancia privata dell’immensa laguna con i canali di mangrovie, la ricca fauna marina che comprende delfini e balene e l’interminabile arenile desertico sul Pacifico lungo circa 80 km costituito da un mare di dune di sabbia marina. Dopo uno spuntino a base di pesce che verrà consumato tra queste dune si riprenderà la strada alla volta di La Paz. Sistemazione in albergo con vista sull’antica missione.

11° giorno: La Paz

Partenza in barca alla volta della bellissima Isola di Espiritu Santo. L’Isola, patrimonio dell’Umanità UNESCO, venne per la prima volta esplorata da Jacques Cousteau nel 1974, che definì queste acque come “L’Acquario del Mondo”. Si compirà una navigazione costiera dell’isola disabitata per raggiungere una numerosa colonia di giocose otarie che si intrattengono in acqua con i visitatori. Snorkeling guidato su colorati banchi di corallo brulicanti di pesci tropicali, pranzo a base di pesce in una bellissima baia di acqua turchese e ritorno a La Paz nel pomeriggio.

12° giorno: La Paz - San José del Cabo

In mattinata dopo la colazione, facoltativamente sarà possibile imbarcarsi per l’emozionante avvicinamento in acqua con maschera e pinne degli enormi e innocui Squali balena che d’inverno frequentano in abbondanza la baia di La Paz. A seguire, partenza per la punta estrema della penisola. Sosta a El Triunfo, cittadina fantasma di fine ‘800 con i resti abbandonati dell’antica miniera di argento e oro e la ciminiera in mattoni di Gustave Eiffel. Proseguimento per Cabo San Lucas attraversando Todos Santos, un villaggio di epoca coloniale oggi divenuto rifugio bohemien di artisti e scrittori internazionali. Una volta giunti a San Lucas ci si imbarcherà per una breve gita attorno ai faraglioni di granito che dividono la baia della cittadina dall’Oceano Pacifico, con la loro chiassosa colonia di leoni marini e il celebre Arco naturale. Proseguimento per San José del Cabo e sistemazione presso uno storico albergo del centro.

13° giorno: San José del Cabo - Italia

Prima colazione in hotel e trasferimento in aeroporto per le operazioni assistite di imbarco  sul volo di rientro in Italia, via scali internazionali (voli non inclusi in quota). Pasti e pernottamento a bordo.

Informazioni sul viaggio:

– Per ragioni operative, l’itinerario potrebbe essere effettuato all’inverso o subire variazioni di percorso, senza modificare le visite e le escursioni previste  mantenendo inalterata la struttura del viaggio.
– i veicoli indicati potrebbero essere sostituiti da altri modelli similari
– Il pernottamento all’ecoturismo Kuyima è previsto in tende igloo doppie a grandezza d’uomo, corredate da due brandine con materasso, sacco a pelo, lenzuolo e cuscino. Il campo è attrezzato con servizi e ristorante in muratura; è consigliabile portare con sé una pila ed un asciugamano. Per le notti al campo è prevista solo la sistemazione in tenda doppia.

  • Le sistemazioni:

    Tijuana: Hotel Marriott 4*
    Valle de Guadalupe: Hotel Cortez 4*
    Cataviña: Hotel Pinta 4*
    Guerrero Negro: Hotel Terrasal
    Laguna San Ignacio: Campo Base tendato
    Loreto: Posada del Cortez
    Puerto San Carlos: Posada Mar y Arena
    La Paz: Hotel Catedral 5*
    San José del Cabo: Hotel Tropicana 4*

    Le sistemazioni previste potrebbero essere sostituite con altre similari di pari categoria.

     

  • ESTENSIONI:

    E’ possibile prolungare il soggiorno a Cabo San Lucas. Quotazione su richiesta

Veicoli utilizzati:

esempio di veicoli normalmente utilizzati per questo viaggio:

Kia Sportage
KIA SPORTAGE

adatta da 2 a 3 passeggeri

Scopri di più
KIA SPORTAGE
Kia Sportage

La Kia Sportage si presenta come una delle vetture di riferimento nel segmento dei SUV compatti, grazie a delle dimensioni contenute che la rendono un’auto ideale, sia per la guida cittadina, che per le gite fuori porta. I quattro metri e quarantotto centimetri di lunghezza regalano un’ottima abitabilità a quattro persone, solo leggermente ridimensionata quando si viaggia in cinque. A questo si aggiunge la tranquillità di riporre tutto il necessario per un viaggio in un ampio bagagliaio di ben 503 litri. La Kia Sportage inoltre, dona una piacevole sensazione di spazio grazie ai 189 centimetri di larghezza ed ai 165 centimetri di altezza.

HYUNDAI SANTA FE
Scopri di più
HYUNDAI SANTA FE

La quarta generazione di Hyundai Santa Fe, presentata nel 2018, è lunga 4,77 metri, larga 1,89 metri e alta 1,70 metri. Il passo è di 2,76 metri ma il suo punto forte è sicuramente la capacità di ospitare fino a 7 passeggeri grazie alle tre file di sedili e all’ottima modularità: la terza fila è infatti a scomparsa così come si possono caricare oggetti più o meno lunghi grazie alla possibilità di ripiegare, parzialmente o totalmente, anche la seconda fila. La capacità del bagagliaio varia così dai 130 litri minimi nella configurazione 7 posti, fino alla massima di 1.695 con entrambe le file ripiegate. La seconda fila, inoltre, si abbatte tramite un pratico pulsante ed è presente una maniglia che facilità l’accesso a bordo sulla terza fila.

Per quanto riguarda le prestazioni, l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 9,4 secondi, mentre la velocità massima è di 205 km/h. Il consumo dichiarato in combinato nel ciclo WLTP è variabile tra i 6,8 e i 7,4 l/100 km, con una capacità del serbatoio pari a 71 litri.

Chevrolet Suburban 2019
CHEVROLET SUBURBAN

adatto da 5 a 7 viaggiatori

Scopri di più
CHEVROLET SUBURBAN
Chevrolet Suburban 2019

adatto da 5 a 7 viaggiatori

Il motore di Suburban è il potente EcoTec3 V8 5,3 litri da 355 CV e 519 Nm di coppia massima usato nei pickup leggeri Chevrolet che, oltre a essere efficiente grazie al sistema Active Fuel Management®, garantisce una capacità di traino fino a 3765 kg. La trasmissione è automatica a sei rapporti con modalità carico/traino, le opzioni di trazione sono 2WD o 4WD e le sospensioni premium ultraleggere ma ugualmente rigide sono state pensate anche per ridurre i consumi. Chevrolet Suburban offre dotazioni di sicurezza avanzate per aiutare a prevenire possibili incidenti e per proteggere e rispondere nell’evento di una collisione. E grazie alla tecnologia Teen Driver è possibile avere un reporting integrato delle proprie performance di guida sicura e di quelle di conducenti neo-patentati.

Approfondimenti:

Vuoi maggiori informazioni sulla Baja California? Clicca qui

Prezzi e date:

13 giorni/12 notti
Partenze libere
con guida/accompagnatore

Quote a persona in camera doppia voli NON inclusi:

Partenze 4 partecipanti 6 partecipanti
dal 15 gennaio al 15 aprile 2021 € 3.765 € 3.110

Nota bene:
– voli non inclusi, verranno quotati alla miglior tariffa disponibile al momento della prenotazione
– quote soggette ad eventuale adeguamento valutario 20 giorni prima della partenza (cambio applicato di 1 € = 1,10 USD )

Quota individuale gestione pratica: € 70
Assicurazione medico/bagaglio/annullamento: da quotare, in base al costo totale del viaggio
Supplemento singola: su richiesta
Supplemento base 2 partecipanti: su richiesta

Servizi opzionali:
• tour in barca Bahia Magdalena (giorno 10, 3 ore): € 295 per barca privata (2-6 posti)
• nuoto con gli Squali Balena (giorno 12): € 80 per persona
• possibilità di sistemazione in hotels di categoria superiore: quote su richiesta
• Escursioni facoltative da San Jose’ del Cabo:
– Sailing & snorkeling: € 136
– in quadrimoto nel deserto: € 125
– incontro con gli squali: € 227
– zip line adventure: € 91
– passeggiata a cavallo: € 63
– diving:
.. 2 immersioni guidate negli spot più belli del Capo: € 159
.. 2 immersioni guidate sui coralli di Cabo Pulmo: € 188

La quota comprende:

  • la conduzione del tour a cura di una esperta guida naturalistica italiana
  • il carburante occorrente per l’intero percorso;
  • i pernottamenti negli alberghi indicati con sistemazione in camera doppia (in tenda doppia presso il Campo Base della Laguna di San Ignacio);
  • la prima colazione continentale ogni giorno;
  • i pasti come indicato nella lista dei servizi inclusi;
  • la pensione completa durante il pernottamento al campo base della Laguna di San Ignacio;
  • l’escursione guidata in barca privata ai faraglioni di Cabo San Lucas (1h);
  • l’escursione guidata in barca a Isla Espiritu Santo (6h);
  • l’escursione guidata in barca privata a Isla Coronado (4h);
  • l’uscita di whale watching presso la Laguna di San Ignacio (3h);
  • l’escursione guidata in barca privata alla baia di Magdalena (3h);
  • una guida turistica in italiano della Baja California di oltre 100 pagine illustrate a colori: la più completa ed esauriente documentazione per viaggiatori esistente in italiano sulla regione;
  • un Kit di viaggio per ogni coppia di viaggiatori: un piccolo zainetto da escursionismo contenente la guida turistica, un adattatore elettrico da presa EU/US, una confezione di salviette umidificate, un panno in microfibra per la pulizia di lenti e obiettivi fotografici;
  • i diritti di ingresso ai parchi naturali;
  • le tasse e le imposte di hotels ed altri servizi turistici.

La quota non comprende:

  • voli aerei in classe economica da e per l’Italia
  • tasse aeroportuali nazionali/internazionali e locali
  • escursioni facoltative non inserite nel programma
  • bevande ai pasti, facchinaggi, mance ed extra in genere
  • deposito cauzionale di 100 Euro per l’uso dei dispositivi in dotazione (restituito a fine viaggio)
  • quota individuale di gestione pratica
  • assicurazione medico/bagaglio/annullamento
  • assicurazioni supplementari per le auto stipulabili solo in loco
  • • tutto quanto non indicato in programma o alla voce “La quota comprende”

Formalità d'ingresso:

BAJA CALIFORNIA (MESSICO): Formalità d’ingresso
Scopri di più
BAJA CALIFORNIA (MESSICO): Formalità d’ingresso

Documentazione necessaria all’ingresso nel Paese:

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’ingresso nel Paese.

Visto d’ingresso: non necessario per turismo fino a 180 giorni di permanenza nel Paese.Terminato il suddetto periodo occorre uscire dal Paese.
All’arrivo nel Paese il turista deve compilare un formulario disponibile presso le Autorità locali, i principali aeroporti e le diverse compagnie aeree. Occorre, altresì, pagare una tassa aeroportuale, normalmente inclusa nel costo del biglietto aereo emesso in Italia, che è contraddistinta dalla sigla “UK”. In caso la tassa non fosse stata inclusa nel biglietto, occorre pagarla al momento di lasciare il Paese.  Il pagamento deve essere effettuato presso lo sportello bancario dell’aeroporto dopo aver compilato un formulario presso gli uffici aeroportuali “Emigración”. Lo smarrimento del formulario (FMT) non prevede il pagamento di una multa se sul biglietto aereo è presente la sigla UK. In caso contrario, è previsto il pagamento di 500 pesos (circa 30 Euro).

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI