EGITTO

Crociera Antico Nilo
itinerari "Ramses" e "Bastet"

8 giorni - 7 notti
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Inserisci un nome valido
Inserisci un cognome valido
Inserisci un indirizzo email valido
Inserisci un numero di telefono valido
Inserisci un messaggio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il Viaggio

La crociera sul Nilo è il più classico dei viaggi in Egitto. La navigazione da Luxor ad Aswan è un susseguirsi di meravigliosi templi che raccontano i fasti e le capacità ingegneristiche degli antichi Egizi e che sfilano davanti ai nostri occhi, lungo la fertile striscia di terra stretta fra il deserto e il Nilo …

Programma di viaggio

Programma “RAMSES”, m/n Le Fayan: 
L’itinerario permette di abbracciare in 8 giorni le meraviglie più salienti dell’antico Egitto. La peculiarità di questa proposta è il pernottamento ad Abu Simbel, perché permette di apprezzare i maestosi templi durante le ore pomeridiane, quando la maggior parte dei turisti ha già abbandonato il sito. Il viaggio parte con una crociera di 4 notti da Luxor verso Aswan durante la quale è prevista una colorata serata in “galabeya”, la tunica tradizionale egiziana e uno spettacolo folcloristico con i dervisci ad Aswan. L’itinerario prosegue verso Abu Simbel per poi terminare al Cairo.

Programma “BASTET”, m/n Alexander The Great:
Questo itinerario racchiude in una settimana molteplici visite ed escursioni. La visita dell’antica Tebe include le due sponde del Nilo con la visita alle antichissime tombe e i magnifici templi. Durante la navigazione di 4 notti verso Aswan si possono ammirare i diversi templi che punteggiano il fiume e si potrà osservare il passaggio della chiusa di Esna. Alla capitale Il Cairo sono dedicate due intere giornate per cercare di carpirne le varie sfaccettature, dall’enigmatica Sfinge a guardia delle Piramidi, alla maestosa moschea di alabastro all’interno dell’antica Cittadella.

1° giorno: Italia - Luxor

Arrivo all’aeroporto di Luxor in tarda serata. Incontro con l’assistente e trasferimento a bordo. Pernottamento.

2° giorno: Luxor - Edfu

Sveglia molto presto al mattino e prima colazione a bordo. Partenza per la visita della sponda ovest del Nilo, il cimitero reale dell’antica Tebe dove furono sepolti i Faraoni del Nuovo Regno; qui si possono ammirare dall’interno le tombe reali che contengono le meraviglie dell’arte egizia. A seguire visita del tempio funerario della Regina Hatchepsut, meglio conosciuto come Deir El Bahari, e sosta ai Colossi di Memnon, due statue colossali che rappresentano il Faraone Amenofi III. Rientro sulla sponda est del Nilo per la visita al complesso templare di Karnak, dedicato al Dio Sole Amon Ra, dove viene evidenziata l’imponenza dell’architettura dell’antico Egitto, e si prosegue con la visita al Tempio di Luxor, dedicato alla dea Nut e risalente alla XVIII dinastia. Rientro a bordo per il pranzo e inizio della navigazione verso Edfu. Cena e pernottamento a bordo.

3° giorno: Edfu - Kom Ombo - Aswan

Visita del Tempio di Edfu dedicato al Dio Horus (Falco) il dio della protezione ed il signore del cielo, si tratta del tempio più completo in assoluto conservatosi fino ai nostri giorni. Rientro a bordo e proseguimento della navigazione verso Kom Ombo.
Pranzo durante la navigazione. Arrivo a Kom Ombo nel pomeriggio e visita dell’omonimo tempio dedicato a due divinità, il dio coccodrillo Sobek e il dio Haroeris. Rientro a bordo e proseguimento in navigazione verso Aswan. In serata cena tipica egiziana e spettacolo di dervisci, con possibilità di indossare la famosa galabeya, tipica tunica locale.

4° giorno: Aswan

Partenza per le visite di Aswan. La famosa diga costruita negli anni ‘60, capolavoro di ingegneria moderna che ha creato cambiamenti ambientali, sociali e politici nell’area. Il tempio di Philae, il tempio dedicato all’amore, è situato su un’isola e si raggiunge con piccole imbarcazioni ed è dedicato alla dea Iside. Rientro a bordo per il pranzo. Nel pomeriggio rilassante escursione in feluca, la tipica imbarcazione a vela egiziana, per ammirare gli scenari dell’Alto Egitto al tramonto. Possibilità di effettuare un’escursione facoltativa al Villaggio Nubiano (con supplemento). Rientro a bordo della motonave, cena e pernottamento.

5° giorno: Aswan - Abu Simbel

Partenza al mattino presto per Abu Simbel (280 km circa). All’arrivo sistemazione presso l’hotel Seti e pranzo. Nel pomeriggio visita dei famosi templi di Abu Simbel, capolavori salvati dalle acque del Lago Nasser e fatti erigere dal Faraone Ramses II; le imponenti statue all’esterno del tempio servivano a salvaguardare il regno egiziano dalle tribù del sud mentre l’interno è ornato da numerosi rilievi che rappresentano le vittorie del Faraone in numerose battaglie. Rientro in albergo per la cena e pernottamento.

6° giorno: Abu Simbel - Aswan - Il Cairo

Trasferimento per l’aeroporto di Aswan e partenza in aereo per Il Cairo. All’arrivo visita del bazaar di Khan el Khalili, storico quartiere islamico della città. Pranzo in ristorante locale e al termine sistemazione in hotel. Tempo a disposizione, cena e pernottamento in hotel.

7° giorno: Il Cairo

Prima colazione in hotel e partenza verso la piana di Giza, sito archeologico dove si trovano le famose tre piramidi dei Faraoni Cheope, Chefren e Micerino e l’enigmatica Sfinge. Pranzo in ristorante locale e a seguire breve tappa al Museo del Papiro. Si prosegue per il centro del Cairo per la visita del Museo Egizio, dove sono racchiusi numerosi tesori dell’antica civiltà. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

8° giorno: Il Cairo - partenza

Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto per il volo di rientro per l’Italia.

1° giorno: Italia - Luxor

Arrivo a Luxor in tarda serata, incontro con l’assistente e trasferimento a bordo. Pernottamento.

2° giorno: Luxor - Edfu

Sveglia molto presto al mattino e prima colazione a bordo. Partenza per la visita della sponda ovest del Nilo, il cimitero reale dell’antica Tebe dove furono sepolti i Faraoni del Nuovo Regno; qui si possono ammirare dall’interno le tombe reali che contengono le meraviglie dell’arte egizia. A seguire visita del tempio funerario della Regina Hatchepsut, meglio conosciuto come Deir El Bahari, e sosta ai Colossi di Memnon, due statue colossali che rappresentano il Faraone Amenofi III. Rientro sulla sponda est del Nilo per la visita al complesso templare di Karnak, dedicato al Dio Sole Amon Ra, dove viene evidenziata l’imponenza dell’architettura dell’antico Egitto, e si prosegue con la visita al Tempio di Luxor, dedicato alla dea Nut e risalente alla XVIII dinastia. Rientro a bordo per il pranzo e inizio della navigazione verso Edfu.

3° giorno: Edfu - Kom Ombo - Aswan

Visita del Tempio di Edfu dedicato al Dio Horus (Falco) il dio della protezione ed il signore del cielo, si tratta del tempio più completo in assoluto conservatosi fino ai nostri giorni. Rientro a bordo e proseguimento della navigazione verso Kom Ombo.
Pranzo durante la navigazione. Arrivo a Kom Ombo nel pomeriggio e visita dell’omonimo tempio dedicato a due divinità, il dio coccodrillo Sobek e il dio Haroeris. Rientro a bordo e proseguimento in navigazione verso Aswan. In serata cena tipica egiziana e spettacolo di dervisci, con possibilità di indossare la famosa galabeya, tipica tunica locale.

4° giorno: Aswan

Partenza per le visite di Aswan. La famosa diga costruita negli anni ‘60, capolavoro di ingegneria moderna che ha creato cambiamenti ambientali, sociali e politici nell’area. Il tempio di Philae, il tempio dedicato all’amore, è situato su un’isola e si raggiunge con piccole imbarcazioni ed è dedicato alla dea Iside. Rientro a bordo per il pranzo. Nel pomeriggio rilassante escursione in feluca, la tipica imbarcazione a vela egiziana, per ammirare gli scenari dell’Alto Egitto al tramonto. Possibilità di effettuare un’escursione facoltativa al Villaggio Nubiano (con supplemento). Rientro a bordo della motonave, cena e pernottamento.

5° giorno: Aswan - Il Cairo

Mattinata a disposizione per effettuare l’escursione facoltativa ai templi di Abu Simbel, i famosi templi scavati nella roccia, dedicati a Ramses II ed alla sua sposa Nefertari, e salvati dalle acque del Lago Nasser. Pranzo a bordo e sbarco dalla motonave. Trasferimento in aeroporto e partenza per Il Cairo. All’arrivo sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

6° giorno: Il Cairo

Partenza per la visita della zona archeologica di Giza con le famose tre piramidi dedicate ai faraoni Cheope, Chefren e Micerino ed alla enigmatica Sfinge. Dopo il pranzo il ristorante locale si prosegue verso Memphis, la prima capitale dell’Egitto faraonico, e poi verso Sakkara dove si trova la prima famosa Piramide a Gradoni voluta dal faraone Zoser; breve sosta al Museo del Papiro e rientro in hotel. Cena e pernottamento.

7° giorno: Il Cairo

Visita del Museo del Cairo, dove sono racchiusi innumerevoli capolavori dell’antico Egitto. Si prosegue poi con la visita alla Cittadella di Saladino con la visita della Moschea di Mohamed Alì, chiamata anche la moschea di alabastro. Pranzo in ristorante locale e nel pomeriggio visita al caratteristico bazaar di Khan el Khalili, storico quartiere che risale al XIII secolo. Rientro in hotel per la cena e pernottamento.

8° giorno: Il Cairo - Italia

Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto per il volo di rientro per l’Italia.

Le motonavi:

Gli itinerari proposti prevedono l’utilizzo di due diverse motonavi:

  • itinerario RAMSES (8 giorni – 7 notti): m/n LE FAYAN
  • itinerario BASTET (8 giorni – 7 notti): m/n ALEXANDER THE GREAT

Di seguito riportiamo descrizioni ed immagini di entrambe le motonavi

N.B. Le motonavi previste potrebbero essere sostituite con altre similari di pari categoria

Informazioni sul viaggio:

L’itinerario può subire variazioni dovute a ragioni tecnico operative pur mantenendo invariate le visite.

NOTE:
– Ingressi inclusi per le visite da programma
– Guide locali in italiano
MANCE: non incluse e da considerarsi obbligatorie. Importo consigliato € 5 per persona al giorno (verrà ripartito anche con l’autista e altre persone che prestano servizio) e € 5 per persona al giorno da lasciare alla reception della nave
– Visto di ingresso: da pagare sul posto all’arrivo, costo indicativo € 25.
– Disabilità: questo viaggio è sconsigliato alle persone con difficoltà motorie.
– Ramadan: il periodo varia ogni anno. In questo periodo il programma potrebbe subire delle modifiche non prevedibili preventivamente. Sono possibili rallentamenti e ritardi nei servizi e nei pasti e limitazioni all’utilizzo e vendita di bevande alcoliche.

  • escursioni/attività incluse in programma:

    In entrambi gli itinerari sono incluse le seguenti visite/escursioni/attività:

    • Aswan: navigazione in feluca
      Escursione in feluca, tradizionali barche a vela che fin dai tempi dei faraoni solcano il Nilo. Consentono di ammirare i panorami di Aswan da un suggestivo punto di vista, navigando intorno all’isola Elefantina e all’isola di Kitchener che ospita i bellissimi giardini botanici, voluti da un ex console generale britannico con la passione per le piante
    • Aswan: Tempio di Philae
      Visita del Tempio di Philae. Secondo gli antichi egizi, la dea Iside viaggiò per tutto l’Egitto raccogliendo i resti del marito Osiride dopo che fu fatto a pezzi dal suo malvagio fratello. Sull’isola di Philae, dove trovò il suo cuore, gli Egizi costruirono un tempio sacro dedicato a Iside, dea della purezza, della sessualità, della natura e della protezione. Durante la costruzione della Grande Diga, l’isola di Philae sarebbe stata sommersa dall’acqua, l’UNESCO ha così contribuito a trasportare il complesso del tempio nella vicina isola di Agilkia, dove oggi si trova.
    • Aswan: Grande diga e obelisco incompiuto
      La diga di Aswan è un’impresa ingegneristica completata nel 1971 che fornisce elettricità e irrigazione a tutto l’Egitto, salvando il paese dalla siccità e dalle inondazioni del Nilo che affliggono il resto dell’Africa. Di progettazione sovietica, è lunga tre chilometri e contiene 18 volte il materiale utilizzato per la costruzione della Grande Piramide di Cheope. Dall’alto della diga si può ammirare il lago Nasser, il bacino idrico lungo 800 chilometri formatosi al momento della costruzione della diga, inondando la Bassa Nubia. Si scoprirà poi un “dietro le quinte” di come gli antichi egizi costruivano i loro monumenti, visitando l’obelisco incompiuto nella cava di Assuan. L’obelisco sarebbe stato uno dei più grandi blocchi di pietra mai lavorati ma, mentre veniva scolpito nel granito rosso di Assuan (usato in molti monumenti dell’antico Egitto), è stata trovata una crepa e l’obelisco è stato così abbandonato. Gli strumenti che i costruttori hanno lasciato in eredità, rendono l’idea di come venivano realizzate le loro opere.
    • Luxor: East Bank
      Costruito nell’arco di due millenni da generazioni di faraoni, il Tempio di Karnak è dedicato al Dio Amon. C’è molto da esplorare qui, poiché i numerosi piloni, gli obelischi e i templi più piccoli al suo interno potrebbero richiedere giorni per essere completamente visitati. La grande “Sala Ipostile”, da sola, è un’imponente foresta di gigantesche colonne che si innalzano per 23 metri verso il cielo. Il Tempio di Luxor, un tempo collegato a Karnak attraverso il viale delle Sfingi dalla testa umana, è stato il luogo di molte celebrazioni. la più importante delle quali era la festa di Opet, ricorrenza sacra dedicata ad Amon dio ariete di Tebe. All’interno dell’area dove sorge il Tempio di Luxor, si trova anche la Moschea di Abu’l Haggag, costruita in memoria di un “santo” locale del XIII secolo, ancora oggi venerato dagli abitanti di Luxor
    • Luxor: West Bank
      Gli antichi Egiziani smisero di costruire piramidi come tombe reali dopo che ne furono rubati tutti i tesori all’interno e iniziarono invece a seppellire i loro reali in tombe segrete a Tebe, l’odierna West Bank di Luxor. Qui si può esplorare la Valle dei Re, dove i faraoni del Nuovo Regno furono sepolti in tombe nascoste, riccamente dipinte con i loro tesori per il loro uso nell’aldilà. Si prosegue verso la Valle delle Regine, dove sono state sepolte le mogli e i figli dei faraoni. Ergendosi dalla pianura desertica in una serie di terrazze bianche e brillanti, il Tempio mortuario della regina Hatshepsut si fonde con le rocce calcaree a strapiombo che lo circondano. Formando un anfiteatro naturale di roccia, il tempio era un importante sito religioso e funerario. A seguire breve sosta presso i Colossi di Memnon per ammirare le due immense statue di Amenhotep III che, in epoca faraonica, costituivano l’ingresso del suo un tempo grande tempio.
  • Abbigliamento suggerito:

    L’eterna primavera egiziana va da Settembre a Maggio, ed è caratterizzata da temperature diurne piuttosto miti ma da sensibili escursioni termiche notturne, soprattutto in Alto Egitto. In generale si consigliano abiti pratici e scarpe comode. Per i mesi invernali si raccomanda un abbigliamento prevalentemente autunnale, soprattutto per il soggiorno al Cairo, ed uno più leggero per l’Alto Egitto, non tralasciando tuttavia qualche indumento di lana ed un soprabito per la sera a causa delle escursioni termiche notturne. I mesi più caldi sono Giugno, Luglio e Agosto, il caldo è intenso ma asciutto quindi sopportabilissimo. In questa stagione consigliamo capi leggeri in fibre naturali e qualche indumento più pesante per la sera. Ricordarsi inoltre gli occhiali da sole ed un copricapo, inoltre, per i soggiorni balneari costume da bagno e creme solari.

  • Fotografie:

    Raccomandiamo di chiedere alla guida locale o al capogruppo se vi sono divieti di fotografare. La popolazione più povera non gradisce essere fotografata. L’uso della videocamera e della macchina fotografica in alcuni siti è soggetta a restrizione ed in altri è permessa solo con l’acquisto di un biglietto.

  • Cucina:

    La cucina è generalmente di tipo internazionale ma offre, talvolta, sapori che possono non essere graditi al gusto europeo. I piatti nazionali sono a base di riso, cipolle, carne di manzo o montone cotta allo spiedo o alla brace e pesce.

  • Ramadan:

    È il nono mese dell’anno islamico, mese sacro di digiuno e di purificazione. In questo periodo, dall’alba al tramonto i musulmani si astengono dal mangiare, dal bere, dal fumare e da altre attività giornaliere. Pur non essendo i Visitatori coinvolti in queste prescrizioni ci permettiamo di raccomandare una particolare discrezione. Durante tale periodo inoltre gli orari di visita ai siti archeologici ed ai musei, soprattutto al Cairo, sono soggetti a delle variazioni che potrebbero alterare lievemente l’ordine di esecuzione delle visite da programma senza tuttavia comprometterne in alcun modo il contenuto.

Approfondimenti sul Paese:

Vuoi maggiori informazioni sull’Egitto? Clicca qui

Prezzi e date:

itinerario “RAMSES” – m/n LE FAYAN
5 notti CROCIERA LUXOR-ASWAN + 2 notti CAIRO (partenza alle date indicate in tabella)
Guida: locale parlante italiano
Partenze: minimo 2 partecipanti

Quota per persona “a partire da”, voli NON inclusi *:

partenze in cabina doppia supplemento singola
05, 12, 19 e 26 maggio 2022 da € 1.460 su richiesta
02, 09, 16, 23 e 30 giugno da € 1.460 su richiesta
07, 14, 21 e 28 luglio da € 1.460 su richiesta
04, 11, 18 e 25 agosto da € 1.460 su richiesta
01, 08, 15, 22 e 29 settembre da € 1.460 su richiesta
06, 13, 20 e 27 ottobre da € 1.460 su richiesta
03, 10, 17 e 24 novembre da € 1.460 su richiesta
01, 08 e 15 dicembre da € 1.460 su richiesta

==========================

itinerario “BASTET” – m/n ALEXANDER THE GREAT
4 notti CROCIERA LUXOR-ASWAN + 3 notti CAIRO (partenza alle date indicate in tabella)
Minimo 2 partecipanti
Pasti inclusi: pensione completa

Quota per persona “a partire da”, voli NON inclusi *:

partenze tutti i sabati in cabina doppia supplemento singola
02, 09, 16, 23 e 30 maggio 2022 da € 1.305 su richiesta
06, 13, 20 e 27 giugno da € 1.305 su richiesta
04, 11, 18 e 25 luglio da € 1.305 su richiesta
01, 08, 15, 22 e 29 agosto da € 1.305 su richiesta
05, 12, 19 e 26 settembre da € 1.305 su richiesta
03, 10, 17, 24 e 31 ottobre da € 1.305 su richiesta
07, 14, 21 e 28 novembre da € 1.305 su richiesta
05 e 12 dicembre da € 1.305 su richiesta

* NOTE VALIDE PER ENTRAMBI GLI ITINERARI:
– i prezzi indicati nelle tabelle sono da intendersi “INDICATIVI” e soggetti a riconferma al momento della prenotazione
– VOLI DA/PER L’ITALIA: non inclusi, verranno quotati alla miglior tariffa disponibile al momento della prenotazione

Riduzioni per persona:
– 3° letto adulti/bambini: su richiesta

Quota individuale di gestione pratica: € 95

Visto d’ingresso in Egitto: circa € 25 da pagarsi in loco (importo variabile senza preavviso)

Mance: non incluse e da considerarsi obbligatorie. Importo consigliato € 5 per persona al giorno (verrà ripartito anche con l’autista e altre persone che prestano servizio) e € 5 per persona al giorno da lasciare alla reception della nave

Assicurazione annullamento-medico-bagaglio: da quotarsi in base al costo totale del viaggio

La quota comprende:

  • Pernottamenti in camera/cabina doppia con servizi privati
  • Pensione completa (l’ultimo giorno è prevista solo la prima colazione)
  • Guide locali parlanti italiano
  • Visite, escursioni, ingressi come indicati in programma
  • Documentazione di viaggio

La quota non comprende:

  • Voli da/per l’Italia e relative tasse aeroportuali
  • Visto d’ingresso
  • Trasferimenti da/per l’aeroporto in Egitto
  • Mance obbligatorie comprese quelle del personale a bordo della M/n
  • Bevande ai pasti, extra di carattere personale
  • Escursioni facoltative
  • Assicurazione annullamento-medico-bagaglio
  • Quota individuale di gestione pratica
  • Tutto quanto non riportato in “La quota comprende”

Formalità d'ingresso

EGITTO: Informazioni utili
Scopri di più
EGITTO: Informazioni utili

Documentazione necessaria all’ingresso nel Paese
Passaporto/Carta d’identità: le Autorità di frontiera egiziane consentono l’ingresso nel Paese con i seguenti documenti:
– passaporto con validità residua di almeno sei mesi alla data di arrivo nel Paese;
– solo per turismo, carta d’identità cartacea o elettronica valida per l’espatrio con validità residua superiore ai sei mesi, accompagnata da due foto formato tessera necessarie per ottenere il visto che si richiede alle locali Autorità di frontiera all’arrivo nel Paese (in mancanza delle foto NON viene rilasciato il visto di ingresso), si raccomanda pertanto di munirsi delle foto prima della partenza dall’Italia.

Le Autorità di frontiera egiziane NON consentono l’accesso nel Paese ai viaggiatori in possesso di carta di identità elettronica con certificato di proroga (cedolino cartaceo di proroga di validità del documento); ugualmente, la carta di identità cartacea con validità rinnovata mediante apposizione di timbro sul retro del documento NON è più accettata. Si raccomanda in tal caso di utilizzare altro tipo di documento (passaporto), onde evitare il respingimento alla frontiera.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento “Documenti di viaggio – documenti per viaggi all’estero di minori” di questo sito.
Si segnala che le Autorità locali consentono l’accesso in Egitto anche ai minori  in possesso di carta d’identità valida per l’espatrio, con le stesse modalità di cui sopra: per turismo, essa deve avere una validità residua superiore ai sei mesi e deve essere accompagnata da due foto formato tessera, senza le quali non viene rilasciato il visto d’ingresso. NON è accettato invece il certificato di nascita con foto vidimato dalla Questura.

Visto d’ingresso: obbligatorio, da richiedere presso i Consolati e l’Ambasciata d’Egitto o, solo in caso di turismo, direttamente negli aeroporti dietro pagamento di 25 dollari USA o ammontare equivalente in euro. Nel caso di ingresso in Egitto con la carta d’identità, il visto verrà apposto su un apposito tagliando da compilare all’arrivo, previa consegna di due foto tessera (che devono essere portate con sé dall’Italia).
I turisti che trascorrono interamente la loro vacanza nell’area dei resort della costa meridionale del Sinai per periodi inferiori ai 14 giorni non necessitano di un visto turistico ordinario. Se la permanenza eccede i 14 giorni o se si desidera viaggiare al di fuori dell’area dei resort della costa meridionale del Sinai, e’ necessario richiedere un visto turistico ordinario.
Si richiama l’attenzione sul fatto che le autorità egiziane non consentono eccezioni, e chi non è titolare di visto turistico ordinario non potrà in alcun modo accedere ad altre aree del Paese, nemmeno in caso di necessità. In determinate circostanze, questo potrebbe limitare le possibilità di assistenza ai connazionali. Per tale ragione si consiglia di accedere al territorio egiziano richiedendo sempre l’emissione di un visto turistico ordinario, anche quando il soggiorno programmato sia limitato ai resort della costa meridionale del Sinai.

Formalità valutarie
L’importazione e l’esportazione di valuta straniera è libera per importi inferiori a $10.000 o equivalenti. Importi superiori devono essere invece dichiarati per non incorrere in sanzioni. Il limite massimo di valuta egiziana che si può portare è di EGP 5.000.
Tali limiti possono essere soggetti a modifiche a seguito di specifiche decisioni delle Autorità egiziane.

Formalità doganali
Esistono delle limitazioni all’introduzione di alcolici e sigarette: non si possono introdurre nel Paese più di 1 bottiglia di alcolici (soft o super) e 1 stecca di sigarette. Entro 24 ore dall’arrivo, si possono acquistare ulteriori 3 bottiglie e 3 stecche di sigarette presso gli esercizi autorizzati. Le violazioni sono punibili con il pagamento fino al 3000% del dazio.
L’introduzione nel Paese e l’uso di droni per fotografie aeree è consentito solo ove sia stata previamente ottenuta dagli interessati un’apposita autorizzazione da parte del Ministero della Difesa egiziano. Nella richiesta di autorizzazione dovranno essere specificate le ragioni alla base della richiesta stessa.