MESSICO

Sierra Tarahumara e Baja California

15 giorni - 14 notti / viaggio con autista o self drive
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Obbligatorio e indirizzo email valido
Campo obbligatorio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il viaggio

La Barranca del Cobre (Il canyon del Rame) è un gruppo di oltre 20 spettacolari canyons che formano complessivamente una regione grande quanto il Grand Canyon, ma spesso più profondo. La zona è attraversata dalla Ferrocarrill Chihuahua al Pacifico, una delle più scenografiche linee ferroviarie di tutto il mondo. Un viaggio mozzafiato lungo le pareti del canyon, attraverso gallerie e viadotti improponibili. Un’esperienza indimenticabile.

Programma di viaggio

1° giorno: Italia - Mexico City

Arrivo a Mexico City (voli non inclusi). Trasferimento libero e notte in hotel.

2° giorno: MEXICO CITY - CHIHUAHUA

Trasferimento libero all’aeroporto ed imbarco sul volo interno. Arrivo all’aeroporto di Chihuahua, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

3° giorno: CHIHUAHUA/CREEL

Prima colazione in hotel. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per Creel. Creel è un piacevole villaggio di 3.000 abitanti circondato da pinete ed interessanti formazioni rocciose. Nel pomeriggio partenza per l’escursione al Lago Arareco. Lungo il tragitto si possono ammirare alcune grotte abitate dai Tarahumara, seconda tribù indiana nel nord del Messico dopo i Navajo. Rientro in hotel e pernottamento.

4° giorno: CREEL/DIVISADERO

Prima colazione in hotel. Mattinata a disposizione per passeggiate o escursioni facoltative. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per Divisadero. All’arrivo sistemazione in hotel. Divisadero, la località più alta della Sierra Tarahumara, è il punto di incontro dei quattro canyons, con uno spettacolare panorama a 2.500 metri d’altezza. Cena e pernottamento.

5° giorno: DIVISADERO/ BAHUICHIVO/ CEROCAHUI

Prima colazione in hotel. In mattinata escursione al Copper Canyon ed alle grotte Tarahumara. Pranzo in hotel, trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per Bahuichivo. Arrivo e trasferimento in pullman (circa 1 ora) a Cerocahui. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

6° giorno: CEROCAHUI/EL FUERTE

Prima colazione in hotel. Partenza per l’escursione al Canyon de Urique, località che offre un suggestivo panorama. Trasferimento alla stazione di Bahuichivo e partenza per El Fuerte. Durante il percorso, si discende dai 2.500 metri di altitudine fino quasi al livello del mare. Arrivo a El Fuerte. Trasferimento e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

7° giorno: EL FUERTE/LA PAZ

Prima colazione in hotel. Trasferimento al porto di Topolobampo, imbarco alle ore 23.00 circa e partenza per La Paz. Pernottamento a bordo. (Possibilità di effettuare questo trasferimento in aereo previa conferma dell’operatività del volo. Quotazione su richiesta da riconfermare al momento della prenotazione).

8° giorno : LA PAZ

Arrivo alle ore 06.00 circa al Porto di Pichilingue, trasferimento e sistemazione immediata all’hotel Posada de las Flores. Prima colazione in hotel. In mattinata visita della città e di Playa Tecolote e Balandra. Rientro a La Paz e pomeriggio a disposizione. Pernottamento.

9° giorno LA PAZ/LORETO

Prima colazione in hotel e partenza per Loreto. All’arrivo sistemazione all’hotel Posada de las Flores. Pernottamento.

10° giorno: LORETO

Prima colazione in hotel. In mattinata escursione in barca a Isla Coronado con pranzo al sacco. Pomeriggio a disposizione. Pernottamento.

11° giorno: LORETO

Prima colazione in hotel. Partenza per l’escursione alla Missione di San Javier. Pranzo al sacco. Nel pomeriggio, rientro a Loreto. Resto del pomeriggio a disposizione. Pernottamento.

12° giorno: LORETO/PUNTA CHIVATO

Prima colazione in hotel. Partenza per Punta Chivato. Sosta a Bahia Concepción per ammirare le sue spiagge. Proseguimento per Mulegé e visita della Missione. Nelle vicinanze di Mulegé, si trova la Posada de las Flores. Situato in una località di recente sviluppo, Punta Chivato offre al viaggiatore un’atmosfera di quiete e bellezza unica nel suo genere. Sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento

13° e 14° giorno: PUNTA CHIVATO

Prima colazione, snack e cena in hotel. Intere giornate a disposizione per assaporare i momenti di relax che offre il luogo o per praticare alcune delle attività opzionali disponibili presso la Posada: pesca sportiva, snorkeling, kayak, mountain bike, tennis, noleggio barca. Pernottamento.

15° giorno: PUNTA CHIVATO/LORETO

Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto di Loreto e termine dei servizi.

Il treno:

Viaggiare su questo treno è una delle esperienze più spettacolari del mondo. La linea ferroviaria lunga 665 km si snoda attraverso 38 ponti, 88 gallerie, panorami sconfinati, precipizi su canyon, maestose cascate, boschi e altipiani desertici.
Las Barrancas del Cobre (Canyon del Cobre) sono un insieme di 20 canyon scavati nella Sierra Tahumara da almeno sei fiumi differenti. Messi insieme questi canyon sono quattro volte più grandi del Grand Canyon dell’Arizona e nove di essi sono anche più profondi come quello di Urique (1879 m)arrivando nella parte più bassa a circa 500 metri sul livello del mare. La particolarità di queste profondità e differenze di altezza permettono di avere, nella parti inferiori, un clima subtropicale e nelle parti superiori, che possono raggiungere i 2400 metri, un clima più rigido che permette la crescita di conifere e altre piante sempreverdi. In questo scenario naturale vivono i Rarámuri (o Tarahumaras) che da diversi secoli popolano questa parte della Sierra Madre.

Ferrocaril Chihuahua – El Chepe
Scopri di più
Ferrocaril Chihuahua – El Chepe

Nella Sierra Madre Occidentale a nord-ovest del Messico nello stato di Chiuhuahua c’e’ un luogo dove i boschi di conifere e querce si moltiplicano insieme alle formazioni rocciose ed ai ruscelli, a grotte nascoste e alle cascate d’acqua. Un luogo dove tra le alte mesetas (altopiani) dagli apparenti interminabili orizzonti, si aprono nel suolo giganteschi ed impressionanti canyons. Questi canyons chiamati barrancas, costituiscono nella loro maggior parte un solo sistema considerando che i fiumi che scorrono nelle parti più profonde si uniscono per formare il río Fuerte de Sinaloa. Troviamo così al nord las barrancas de Urique, quella del Cobre e quella del Septentrion; nella parte centrale invece troviamo las barrancas de Batopilas e al sud las barrancas de Sinforosa.
La più accessibile delle barrancas è senza dubbio quella de Cobre conosciuta a livello mondiale grazie alla ferrovia e al treno del Chepe. Una linea ferroviaria che unisce il Pacifico partendo da Los Mochis, nello stato di Sinaloa, fino alla città di Chihuahua capitale dell’omonimo stato.

 

Viaggio in BAJA CALIFORNIA

Viaggiare su questo treno è una delle esperienza più spettacolari del mondo. La linea ferroviaria lunga 665 km si snoda attraverso 38 ponti, 88 gallerie, panorami sconfinati, precipizi su canyon, maestose cascate, boschi e altipiani desertici.
Las Barrancas del Cobre (Canyon del Cobre) sono un insieme di 20 canyon scavati nella Sierra Tahumara da almeno sei fiumi differenti. Messi insieme questi canyon sono quattro volte più grandi del Grand Canyon dell’Arizona e nove di essi sono anche più profondi come quello di Urique (1879 m)arrivando nella parte più bassa a circa 500 metri sul livello del mare. La particolarità di queste profondità e differenze di altezza permettono di avere, nella parti inferiori, un clima subtropicale e nelle parti superiori, che possono raggiungere i 2400 metri, un clima più rigido che permette la crescita di conifere e altre piante sempreverdi. In questo scenario naturale vivono i Rarámuri (o Tarahumaras) che da diversi secoli popolano questa parte della Sierra Madre.

Chihuahua è una città tranquilla con piacevoli parchi e piazze è una città ricca e fiorente, come testimoniano i bei palazzi coloniali. Le attrattive principali sono la casa di Pancho Villa e il Museo de la Revolucion Mexicana (Quinta Luz), la casa Quinta Gameros, Plaza Armas con la sua cattedrale, la via pedonale Calle Libertad dove si possono trovare ristoranti e case recentemente restaurate ed il Palacio de Gobierno.

Partendo con il treno dalla città di Chihuahua il primo paese che si incontra di interesse è quello di Creel. Nominato Pueblo Magico Creel è un piccolo paesino luogo di partenza per interessanti escursioni in questa parte della Sierra. Il paese ha una piazza principale chiamata Plaza de Armas con l’immancabile Iglesia de Cristo Rey e un Templo de nuestra Señora de Lourdes, costruzioni semplici de XXº secolo. Sul lato ponente vicino alla ferrovia si trova invece il Museo Casa de las Artesanias del Estado de Chihuahua che raccoglie materiale riguardante la storia del posto e sulle tradizioni dei Rarámuri. Sul lato meridionale della piazza invece si trova il Museo de Paleontologia che espone una variopinta collezione di fossili e resti di dinosauri, antichi abitatori di queste terre, ma anche minerali e utensili di lavoro e fotografie della regione. Nella colorata via principale chiamata Calle López Mateos, si possono trovare hotel, ristoranti, agenzie di viaggi e negozi di artigianato locale. Parte della bellezza di Creel si trova nei suoi dintorni.

A circa 8 km di distanza troviamo una vecchia chiesa missionaria in pietra chiamata San Ignacio de Arareco (o Arareko). I tarahumaras si riuniscono qui per le loro celebrazioni religiose e per discutere dei problemi delle loro varie comunità. Nei paraggi di questo luogo si incontrano 3 valli (de los Hongos, de las Ranas e de los Monjes) dove si elevano grandi rocce verticali erosionate caratterizzate dalle loro strane forme. È possibile percorrere i percorsi a cavallo tramite i noleggiatori del posto.

A 4 km da San Ignacio in direzione sud-est si raggiunge il lago di Arareko, circondato da rocce, alte conifere e quercie.
Le cascata di Cusárare, alta 30 metri, si trova invece a 22 km da Creel nei pressi dell’omonimo villaggio Tarahumara.

Riprendendo il treno dalla stazione di Creel dopo 58 km si raggiunge Divisadero Barrancas una stazione ferroviaria dove è possibile apprezzare splendidi panorami. La stazione si trova a circa 2400 metri di altezza sul livello del mare a pochi passi si trova el Mirador sopra il bordo della barranca del Cobre, il cui fondo, quasi visibile, si trova a 1500 metri sul livello del mare. La vista è impressionante. Un cammino conduce per 600 metri alla Piedra Voladora chiamata così perchè in bilico su di una roccia proprio sul bordo del canyon.

A 4 km da Divisadero si trova un altra stazione ferroviaria chiamata semplicemente Barrancas. Qui si concentrano i migliori hotel della zona, molti dei quali sono costruiti sul bordo della barranca. Sia in Divisadero che in Barrancas il viaggiatore può trovare operatori turistici che offrono ogni tipo di escursioni (a piedi, sui muli o in elicottero)

Il viaggio in treno prosegue per entrare nella Barranca de Urique ed arrivare alla stazione di Bahuichivo dopo 47 km da Divisadero. Da qui dopo 17 km di strada sterrata si arriva a Cerocahui. Fondato nel 1688 dal missionario Gesuita Juan Maria Salvatierra. Cerocahui oggi è un tipico pueblo Tarahumara. La chiesa di San Francisco Xavier è uan delle più famose di queste zone.
Ci sono anche diversi hotel messi a disposizione per i visitatori che vengono qui per osservare uccelli, cavalcare o camminare nei bellissimi dintorDa Cerocahui la carrettera discende fino alla Barranca de Urique che da qui si unisce con la Barranca del Cobre. Qui la profondità della Barranca raggiunge il punto più alto di tutto lo stato: 1.880 metri. 15 km prima di arrivare ad Urique si trova un punto panoramico chiamato Mirador del Cerro del Gallego che offre una prospettiva completa del pueblo de Urique, del fiume e della Barranca.

Urique è un piccolissimo paesino. La sua maggiore peculiarità è il suo microclima tropicale. Con una altitudine di solo 600 metri sul livello del mare si possono trovare coltivazione di mango, papaya, limoni, mandarini e pompelmi. Magnifiche guacamayas (pappagalli) sorvolano queste zone in cerca di semi e frutta. In inverno, mentre a Creel o Divisadero può nevicare, a Urique la temperatura è piacevolmente mite.
Il viaggiatore può incontrare nel Rancho San Isidro una buona opzione per pernottare trovando anche guide specializzate in avvistamenti di uccelli.

Dopo la sosta alla Barranca di Urique il viaggio può proseguire fino a Los Mochis arrivando così alla fine del nostro viaggio.

Los Mochis si trova sul pacifico ed è per i turisti il capolinea occidentale del nostro treno ma anche un punto di partenza per raggiungere con il traghetto la penisola della Baja California dalla vicina località di Topolobampo.
Los Mochis è una indaffarata cittadina moderna essenzialmente priva di particolari attrattive. Ha un proprio aereporto e una stazione di autobus che la collega praticamente ovunque.

L’itinerario si può tranquillamente iniziare sia partendo da Los Mochis che da Chiuhuhua. Da tenere in conto che il viaggio in treno dura approssimativamente 16 ore con il treno di prima classe che fà meno fermate. Le carrozze sono dotate di aria condizionata, riscaldamento e di un ristorante. Per ammirare gli splendidi paesaggi dal finestrino del treno vi consiglio di prenotare un posto sul lato destro del vagone andando verso Chihuahua e sul lato sinistro in direzione Los Mochis.
Baja California

 

Informazioni sul viaggio:

Durante i tour che toccano la località di Punta Chivato, l’autista/guida non rimane a disposizione dei clienti. Il trasferimento da Punta Chivato a Loreto, alla fine del tour, è fisso per tutti i partecipanti (verrà effettuato per il primo volo del mattino).

– I tour di gruppo vengono effettuati in auto o minivan con un minimo di 2/4 partecipanti e un massimo di 8. Talvolta i clienti potrebbero essere uniti a clienti di altre nazionalità (anche solo per una parte dell’itinerario). I clienti incontreranno la guida/ autista il giorno dopo l’arrivo. L’orario verrà comunicato direttamente in loco.

– Durante il tour, l’ordine delle visite potrebbe subire delle variazioni anche senza preavviso, dovute a condizioni atmosferiche o necessità operative.

– Le sistemazioni negli hotel per tutti i tour sono in camera standard. Supplemento junior suite e suite su richiesta.

– In Baja California è molto difficile reperire guide esperte: solitamente gli autisti/guide utilizzate durante i nostri tour sono molto disponibili ma non sempre riescono a parlare un italiano perfetto. Le guide potrebbero cambiare anche durante lo svolgimento del tour.

– I voli da Loreto per Mexico City e Los Angeles sono solitamente al mattino. Per questo motivo suggeriamo di effettuare una notte supplementare a Loreto (dopo il soggiorno a Punta Chivato).

– L’escursione alla Missione di San Javier, per motivi organizzativi, talvolta potrebbe venir effettuata in taxi.

Approfondimenti:

Vuoi maggiori informazioni sulla Baja California? Clicca qui

Prezzi e date:

15 giorni/14 notti
Partenze di domenica
Tour con autista/guida oppure in self drive

Tour in programmazione/date e quote su richiesta

Quota individuale di gestione pratica: € 80
Asscurazione medico/bagaglio/annullamento: da quotare in base al costo totale del viaggio

La quota comprende:

  • passaggio in treno a bordo del Ferrocarril Chihuahua al Pacifico (La Ferrovia Barranca del Cobre )
  • 1 notte a Chihuahua,
  • 1 notte a Creel,
  • 1 notte a Divisadero,
  • 1 notte a Cerocahui,
  • 1 notte a El Fuerte,
  • 2 notti a La Paz* (Posada de las Flores),
  • 3 notti a Loreto (Posada de las Flores),
  • 3 notti a Punta Chivato (Posada de las Flores),
  • tutte le prime colazioni americane e i pasti indicati,
  • pensione completa a Punta Chivato (bevande escluse),
  • trasporto effettuato in auto, o in van in base al numero dei partecipanti,
  • tasse di servizio;
  • guide locali parlanti spagnolo dal 2° al 6° giorno,
  • autista/guida parlante italiano o spagnolo dal 7° al 11° giorno,
  • visita alla città di La Paz,
  • escursione a Balandra e Tecolote,
  • escursione a Isla Coronado con pranzo al sacco,
  • escursione alla Missione di San Javier con pranzo al sacco,
  • escursione a Bahia Concepcion e alla Missione di Mulegé,
  • tutti i trasferimenti del tour, dall’arrivo all’aeroporto di La Paz, alla partenza dall’aeroporto di Loreto.

*La prima notte si intende con assegnazione immediata della camera in hotel dopo lo sbarco a La Paz.

La quota non comprende:

  • la prima notte a Mexico City
  • tutti i passaggi aerei e le tasse aeroportuali (da e per l’Italia),
  • il traghetto da Topolobampo a La Paz,
  • bevande, mance,
  • tasse di servizio a Punta Chivato pari a usd 18 per camera al giorno da pagare in loco (soggette a variazioni senza preavviso)
  • assicurazioni
  • tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.

Formalità d'ingresso:

BAJA CALIFORNIA (MESSICO): Formalità d’ingresso
Scopri di più
BAJA CALIFORNIA (MESSICO): Formalità d’ingresso

Documentazione necessaria all’ingresso nel Paese:

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’ingresso nel Paese.

Visto d’ingresso: non necessario per turismo fino a 180 giorni di permanenza nel Paese.Terminato il suddetto periodo occorre uscire dal Paese.
All’arrivo nel Paese il turista deve compilare un formulario disponibile presso le Autorità locali, i principali aeroporti e le diverse compagnie aeree. Occorre, altresì, pagare una tassa aeroportuale, normalmente inclusa nel costo del biglietto aereo emesso in Italia, che è contraddistinta dalla sigla “UK”. In caso la tassa non fosse stata inclusa nel biglietto, occorre pagarla al momento di lasciare il Paese.  Il pagamento deve essere effettuato presso lo sportello bancario dell’aeroporto dopo aver compilato un formulario presso gli uffici aeroportuali “Emigración”. Lo smarrimento del formulario (FMT) non prevede il pagamento di una multa se sul biglietto aereo è presente la sigla UK. In caso contrario, è previsto il pagamento di 500 pesos (circa 30 Euro).

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI