STATI UNITI

Da New York al Mississippi

13 giorni - 11 notti / viaggio di gruppo
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Inserisci un nome valido
Inserisci un cognome valido
Inserisci un indirizzo email valido
Inserisci un numero di telefono valido
Inserisci un messaggio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il Viaggio

Questo tour vi porterà dalle luci sfavillanti di New York, ai paesaggi incantati delle Blue Ridge Mountains e giù fino alla Louisiana, affacciata sul Golfo del Messico e dal carattere multiforme e marcatamente europeo. Un viaggio attraverso le mille facce degli Stati Uniti: grandi città e dolci paesaggi, il tutto accompagnato dall’inconfondibile musica jazz & blues di Nashville, Memphis e della vibrante e multietnica New Orleans, alla foce dell’imponente Mississippi, uno dei maggiori fiumi al mondo con i suoi 3.780 km di lunghezza …

Luoghi visitati: New York, Philadelphia, Baltimora, Washington D.C., Roanoke, Asheville, Pigeon Forge, Nashville, Memphis, Natchez, Baton Rouge, Oak Alley Plantation, New Orleans

Programma di viaggio

1° giorno: Italia - New York

Partenza con volo di linea per New York (non incluso in quota). Arrivo individuale all’aeroporto di New York e trasferimento in hotel con un incaricato.

Benvenuti in quella che viene internazionalmente riconosciuta col nome di “Big Apple”! New York City è difatti la città cosmopolita per eccellenza! Ci sono la Lower Manhattan’s Chinatown e Little Italy, la tradizionale Jewish Lower East Side, Soho con la sua concentrazione di artisti, TriBeCa e l’East e il West Villages. Naturalmente c’è ancora tanto d’ammirare della New York amministrativa e d’affari con i suoi numerosi grattacieli che costituiscono un panorama indimenticabile e unico nel suo genere. Da fare assolutamente un giro nella famosa Time Square che deriva il suo nome dal celebre New York Times. Si tratta di una vibrante e area illuminata dalle tante luci al neon nel cuore del Theater District. Qui troverete megastores e ristoranti a tema su misura per ogni gusto e budget.

2° giorno: New York

Prima colazione. In mattinata giro città con guida parlante italiano. New York è una città culturalmente vivace e multietnica dove convivono insieme siti d’interesse storico e intrattenimenti contemporanei. Ne visiterete i punti più famosi, attrazioni e luoghi d’interesse ascoltandone le affascinanti storie. La visita guidata ha lo scopo di farvi conoscere al meglio gli aspetti più significativi di questa metropoli di modo da poterla percorrere successivamente in perfetta autonomia. Pomeriggio interamente a disposizione per visite facoltative.

3° giorno: New York - Philadelphia - Baltimora - Washington (379 km)

Prima colazione. In mattinata incontro nella hall dell’hotel con la guida e partenza alla volta di Philadelphia “The City of Brotherly Love”, la città che ha esercitato un ruolo cruciale nel processo della Rivoluzione Americana divenendo anche la prima Capitale della Nazione. Qui vi si trova il National Historical Park che include diversi siti collegati ai fatti della Rivoluzione. L’ampiezza del Parco si estende su di un area di ben 180.000 m2 che comprende buona parte del centro storico. I punti più rilevanti sono la Indipendence Hall, luogo in cui avvenne la storica Dichiarazione d’Indipendenza proclamata da Thomas Jefferson ed entrata in vigore il 4 Luglio 1776 e il Liberty Bell Pavillon che ospita la celebre Campana. Nel pomeriggio continuazione per Baltimora dove sarà possibile godere di una passeggiata nei suoi romantici dintorni risalenti al 19° secolo. Arrivo in serata nella Capitale, Washington, DC.

4° giorno: Washington

Prima colazione. La città di Washington, DC vanta numerosi monumenti e attrazioni di cui i siti di maggiore interesse saranno visitati durante il tour in pullman durante la mattinata e che comprende: la Casa Bianca (solo esterni), il Campidoglio, il Lincoln Memorial, il monumento ai caduti in Vietnam e il cimitero di Arlington. Pomeriggio a disposizione per poter visitare i numerosi musei e le attrazioni locali, di cui alcuni con ingresso gratuito. Consigliata una visita alla Library of Congress, l’istituzione federale più antica della Nazione nonché la più grande libreria al mondo.

5° giorno: Washington - Shenandoe Nat.nal Park - Blue Ridge Parkway - Roanoke (427 km)

Prima colazione. Oggi il tour attraversa il vasto Shenandoah National Park. Ci si potrà rilassare nel percorso lungo la storica e affascinante 105-mile Skyline Drive, una National Scenic Byway che si sviluppa all’interno del Parco. Questa strada, ritenuta un bene storico nazionale, comprende nel suo raggio ben 75 punti panoramici di estrema bellezza dal cui punto di osservazione si sovrastano le infinite vette montuose dell’ immenso spazio circostante. Proseguimento quindi sulla panoramica Blue Ridge Parkway, la più lunga via lineare all’ interno di un parco che si sviluppa per ben 754 chilometri attraversando 29 regioni nei territori della Virginia e del Nord Carolina. Molte di queste regioni si sviluppano lungo la catena montuosa Blue Ridge e appartiene al comprensorio dei Monti Appalachi.

6° giorno: Roanoke - Asheville - Pigeon Forge (604 km)

Prima colazione. Lasciandosi Roanoke alle spalle si viaggerà in direzione della storica Asheville, North Carolina. Dopo pranzo ci si addentrerà nelle sinuose vie del Parco Nazionale delle Great Smoky Mountains. La prima sosta sarà allo Oconaluftee Visitor Center e al Mountain Farm Museum dove è possibile osservare delle vecchie capanne di legno risalenti al 19° secolo ed il cui legname deriva appunto dagli alberi delle Smoky. Proseguimento all’interno del Parco lungo la linea delle Smoky Mountains sulla strada panoramica Newfound Gap. Questa, risalendo fino ai 900 metri, attraverso un ecosistema vario di foreste, raggiunge l’omonimo punto panoramico da cui è possibile godere una veduta mozzafiato della valle. Lasciando quindi l’area dei Parchi del Tennessee si continua per Gatlinburg fino a Pigeon Forge per il pernottamento.

7° giorno: Pigeon Forge - Nashville (470 km)

Prima colazione. Partenza da Pigeon Forge questa mattina per viaggiare in direzione di Nashville, meglio conosciuta col nome di “Music City”. Qui visita dedicata al Country Music Hall of Fame and Museum dov’ è contenuta un’ampia collezione sulla storia dei 200 anni della musica country. Godetevi il resto della giornata alla scoperta dei famosi studi della RCA – in particolar modo lo Studio B, “The Home of 1000 Hits” e luogo di registrazione di oltre 35.000 canzoni, non a caso è ritenuta la seconda casa di leggende musicali come Elvis Presley, Chet Atkins, Dolly Parton e di molti altri. Per una visita più leggiadra della città si raccomanda un sopralluogo al Partenone, unica riproduzione al mondo in scala originale del famigerato Tempio Greco. Situato al Centennial Park, il Partenone ospita al suo interno un museo d’arte e una replica della famosa statua di Athena Parthenos, che con i suoi 12 metri di altezza è considerata l’opera più alta in tutto l’emisfero occidentale, custodita all’interno di una struttura.

8° giorno: Nashville - Memphis (340 km)

Prima colazione. Lasciata Nashville, la tappa successiva sarà Memphis, ritenuta, invece, il luogo d’elezione della musica Blues. La prima fermata sarà a Graceland: 14 acri di tenuta appartenenti a Elvis Presley. Si continuerà con una visita ai Sun Studios, luogo di nascita del Rock’n Roll, dove percorrerete i corridoi e visiterete le sale di registrazione dove hanno avuto il loro inizio personaggi come Johnny Cash, Elvis Carl Perkins, BB King, Jerry Lee Lewis e molti altri ancora. Memphis è una città capace di soddisfare un po’ tutti i gusti sia musicali che gastronomici. In riferimento a quest’ultimo punto una delle specialità da degustare è senz’altro un tipico barbecue della tradizionale cucina del sud. Memphis è anche la città dai bei paesaggi che si snodano lungo il fiume Mississippi e dagli importanti riferimenti storici come per esempio il luogo dove Martin Luther King Jr. fu assassinato.

9° giorno: Memphis - Vicksburg - Natchez (512 km)

Prima colazione. Il tour lascia Memphis per addentrarsi nelle aree rurali del Mississippi ricche di storia e di tradizioni. Prima sosta al B.B. King Museum: la mostra include migliaia di manufatti rari e una raccolta di film pluripremiati; è attraverso questa raccolta che si raccontano la storia e la musica di questo emblematico artista e del blues in generale! Con un ampio sguardo sul fiume Mississippi, si attraversa Vicksburg, una miscela perfetta tra la tradizione e la cultura del Sud e lo stile di una cittadina moderna. Nel pomeriggio arrivo a Natchez, fondata nel 1716, e dove è fiorita la cultura che ha portato in seguito alla Guerra Civile.

10° giorno: Natchez - Baton Rouge - New Orleans (277 km)

Prima colazione. Il tour procede quindi per la Louisiana. Lungo la via sosta a Baton Rouge, la capitale, situata sulle rive del fiume Mississippi. Ci sarà molto da conoscere sulla sua colorata storia ricca di controversie politiche durante la visita al Campidoglio e all’ Old Governor’s Mansion. Pranzo libero; si avrà l’opportunità di apprezzare le preparazioni della tipica cucina Cajun-Creole in uno dei tanti caratteristici locali. Dopo pranzo partenza per Oak Alley Plantation. Questa storica piantagione è nota per essere uno dei più bei paessaggi del Sud. Particolarmente famosa per la presenza di 28 magnifiche querce di oltre 250 anni d’età ciascuna che si sviluppano lungo i suoi viali. Si farà un giro presso lo storico accampamento, la “Big House”, le mostre dedicate al “Civil War Encampment” e allo “Slave Quarter”. Continuazione per il luogo di nascita del Jazz e patria del Mardi Gras nonché cittadina vibrante dall’evidente anima francese…New Orleans! In serata tempo a disposizione per degustare una cena in un tipico locale creolo o per ascoltare della buona musica in uno dei numerosi clubs.

11° giorno: New Orleans

Prima colazione. Quest’oggi la visita della città di New Orleans vi condurrà attraverso il French Quarter, il quartiere più antico della città. Si visiteranno lo storico parco Jackson Square e l’imponente St. Louis Cathedral; si procederà poi attraverso il Garden District per ammirarne le grandiose residenze e si farà uno stop in un cimitero caratteristico della città. Al termine resto della giornata a disposizione da dedicare a varie attività a piacimento tra cui lo shopping; scoprire i luoghi dove avvengono i fantastici preparativi per la festa del Mardi; fare un giro in barca sul fiume oppure aggregarsi allo Swamp Tour che si svolge appunto nella palude di Manchac Swamp (escursione facoltativa non inclusa).

12° giorno: New Orleans - Italia

Prima colazione. Rilascio della camera prenotata e trasferimento con navetta-shuttle all’aeroporto di New Orleans in tempo utile per l’imbarco sul volo di linea per l’Italia; pasti e pernottamento a bordo (non incluso in quota).

13° giorno: Italia

Arrivo in Italia e fine dei servizi.

Informazioni sul viaggio:

Note informative per tutte le partenze dal 01 aprile 2021 al 31 ottobre 2021:

  • Tutti gli itinerari potrebbero subire delle variazioni dovute a condizioni atmosferiche avverse, lavori stradali o altro. Sarà nostra premura, laddove possibile, informavi di tali variazioni prima della partenza. Alcuni servizi forniti nel corso del tour potrebbero variare per motivi di diversa natura, in tal caso cercheremo comunque di rispettare lo stesso livello dei servizi previsti.
  • Per garantire le partenze dei tour è necessario raggiungere un numero minimo di partecipanti richiesto dal nostro fornitore di servizi. In caso di mancato raggiungimento, ci riserviamo il diritto di cancellare la partenza, informandone i clienti almeno 30 giorni prima, proponendo comunque una soluzione alternativa.
  • Ricordate che:
    • Nel corso del viaggio sarà possibile prenotare escursioni facoltative tramite gli accompagnatori le quali saranno saldate direttamente in loco.
    • È importante sapere prima di prenotare, che in America è diffusissimo il FAMILY PLAN: questa non è altro che la sistemazione riservata ai ragazzi dagli 8 ai 16 anni (compiuti), che dividono i letti pre-esistenti, in camera con i genitori. Per agevolare economicamente le famiglie, per ogni tour è possibile richiedere la quota del family plan.

DETTAGLI:

  • Tipologia di viaggio: Di gruppo
  • Trattamento: Come da programma
  • Categorie hotel: Standard
  • Guida: Locale in lingua italiana
  • Trasporto: Pullman con aria condizionata per tutta la durata del tour
  • Le località meno conosciute:

    Philadelphia è la sesta città per popolazione degli Stati Uniti e la più importante dello stato della Pennsylvania. Fondata nel 1682 dal quacchero William Penn, Philadelphia è una delle città più antiche degli Stati Uniti e, fra la fine del XVIII secolo e l’inizio del XIX, fu la città più grande degli Stati Uniti. In quell’epoca vi furono redatte la dichiarazione di Indipendenza (1776) e la costituzione statunitense. Da non perdere l’Independence Hall, Rockie Steps, Il Reading Terminal Market, una passeggiata sulla Benjamin Franklin Parkway con visite alla Barnes Foundation, The Franklin Institute, The Rodin Museum e al Philadelphia Museum of Art.

    Baltimora è una città indipendente nello stato del Maryland. Baltimora ha più statue e monumenti pubblici pro capite di qualsiasi altra città del paese, ed è sede di alcuni dei primi distretti storici del registro nazionale della nazione, tra cui Fell’s Point, Federal Hill e Mount Vernon. Baltimora offre itinerari di ogni tipo; tour nella zona marittima, itinerari paesaggistici e storici. Si può esplorare la città con un filobus vecchio stile oppure a bordo delle navi del porto.

    Roanoke è una città nella parte centrale della Virginia, situata ad ovest della catena delle Blue Ridge Mountains. Alcune delle attrazioni sono Il Blue Ridge Institute & Museum, Il Virginia Museum of Transportation, il Booker T. Washington National Monument, Il Harrison Museum of African American Culture, il History Museum of Western Virginia.

    Asheville si distingue per la combinazione di un fascino rustico e per la mondana coltivazione dei suoi abitanti benestanti. La città è una sorta di New Age-center ed è famosa per le sue attrazioni culturali e i suoi eventi legati a scrittori che hanno vissuto qui, come Thomas Wolfe, Carl Sandburg e Henry O. One. Troviamo una piccola città amichevole, dalla mentalità e dall’atmosfera accogliente, che attrae turisti e amanti della natura. Con la fresca aria di montagna nei propri polmoni si possono poi ammirare il municipio caratterizzato dall’Art Deco e palazzi vari di stile retrò.

    Pigeon Forge, situata a soli 8 km a nord del Parco Nazionale Great Smoky Mountains, è una destinazione turistica che s’ispira principalmente alla cultura e alla musica country del Sud. Le attrazioni della città includono Dollywood, parco divertimenti a tema, e Dixie Stampede Theater, dove durante la cena è possibile assistere ad una spettacolare esibizione di cavalli e cavallerizzi; entrambi sono stati fondati dalla celebre cantante country Dolly Parton. Qui Vi si trovano ancora numerosi negozi di souvenir, outlet e teatri musicali. Il nome “Pigeon Forge” deriva da una fucina “Forge” di ferro costruita da Isaac Love intorno al 1820 la quale era posizionata lungo il fiume Little Pigeon, nelle vicinanze di quello che oggi è il vecchio mulino “Old Mill”. Il nome del fiume “Pigeon” era dovuto agli stormi di piccioni viaggiatori che frequentavano le sue sponde nel momento storico in cui qui si stabilirono i primi coloni euro-americani.

    Nashville è la capitale dello Stato del Tennessee ed è situata sulle sponde del fiume Cumberland. È uno dei centri più importanti per l’industria sanitaria, editoriale, dei trasporti, ma mondialmente famosa per la musica. Anche se non si è un fan della musica country, non si puoi negare il secolo di storia della musica alla Country Music Hall of Fame, che ha reperti di Elvis Presley, Johnny Cash, Dolly Parton, e centinaia di altri musicisti. Il museo ospita regolarmente spettacoli musicali e seminari. Tra le offerte di Nashville, ci sono più musei, concerti durante tutto l’anno e tour in barca sul fiume Cumberland.

    Graceland è il nome della maestosa tenuta di Elvis Presley che si trova al numero 3734 del Boulevard Elvis Presley a Memphis, nel Tennessee, ed è la seconda residenza più famosa e visitata degli Stati Uniti dopo la Casa Bianca. Graceland ha una estensione di 5,6 ettari a Memphis ed è proprietà della sua figlia, Lisa Marie Presley. Questa residenza è stata aperta al pubblico come museo il 7 giugno 1982 ed il sito è stato elencato come luogo storico.

    Memphis e il Mississippi si appartengono l’un l’altro. I pionieri che fondarono la città nel 1819, scelsero questo punto in una curva del fiume, su un altopiano di roccia a causa della sua posizione strategica, al riparo dalle inondazioni. Memphis registrò un’enorme crescita come centro urbano di dimensioni rilevanti tra le piantagioni di cotone. Memphis è oggi un “hub” commerciale e di intrattenimento e il suo centro è noto per i suoi club di musica blues e soul, soprattutto in Beale Street. Importanti sono anche negozi come A. Schwab, che vendono prodotti correlati a Memphis. Il Rock ‘n’ Soul Museum comprende costumi e mostre interattive, mentre Les Pauls e altri strumenti iconici sono realizzati alla Gibson Guitar.

    Vicksburg è la città capoluogo della contea di Warren, nello stato del Mississippi. Fondata nel 1811, Vicksburg, è una città ricca di storia. Si consigliano i tour a piedi per scoprire l’eredità di questa città. La città offre più itinerari come “walking trails”. I musei raccomandati sono: il Jesse Brent Lower Mississippi River Museum, che esplora le relazioni del fiume con la società locale, Il museo Old Depot, per saperne di più sul ruolo di Vicksburg nella Guerra Civile e, il Jacqueline House Museum, un punto di riferimento solo per appuntamenti dedicato alla distinta cultura afroamericana della zona.

    Natchez è una città nel Mississippi, situata sul omonimo fiume. È nota per le dimore antebellum come il Longwood ottagonale incompiuto e la tenuta Melrose, parte del Parco storico nazionale di Natchez. Nel passato è stato un percorso commerciale, ma ora, Natchez Trace Parkway è una strada ricreativa e un percorso panoramico. A sud, il Grand Village of the Natchez Indians ospita una casa ricostruita di Natchez e tre tumuli cerimoniali.

    Baton Rouge, adagiata sulle rive del Mississippi, è la capitale e la seconda città della Louisiana dopo New Orleans; la storia narra che il Louisiana State Capitol sia l’edificio più alto dello stato, un grattacielo di 34 piani in stile art déco. Fu costruito dal carismatico Huey P. Long, governatore della Louisiana nel periodo 1928-1931. L’edificio al 27° piano è caratterizzato da una piattaforma di osservazione che offre ai visitatori una vista panoramica unica che domina Baton Rouge, il fiume Mississippi e i giardini del Campidoglio.

    Oak Alley Plantation è una piantagione storica situata sulla sponda destra del fiume Mississippi nella comunità di Vacherie, Louisiana. È una struttura protetta dal “National Historic Landmark” e prende il nome dal viale alberato, lungo circa 240 metri, che la collega al fiume. I lecci ai lati del viale furono piantati agli inizi del XVIII secolo, molto prima che fosse costruita l’abitazione.

    New Orleans è la città capoluogo della Parrocchia di Orleans e principale città dello stato della Louisiana. È un centro industriale e di distribuzione, un importante porto marino ed è nota per la sua ricca eredità culturale, specialmente per la sua musica, per la sua cucina e per il suo pittoresco carnevale. Da non perdere il Quartiere Francese, Marigny, il Museo WWII, il Cimitero di St. Louis, Jackson Square, il quartiere di Baywater, il New Orleans Museum of Art e il New Orleans Jazz Museum.

  • Le sistemazioni:
    • New York: Sheraton New York Times Square
    • Washington: Omni Shoreham
    • Roanoke: Holiday Inn Tanglewood
    • Pigeon Forge: The Ramsey Hotel and Convention Center
    • Nashville: 21c Museum Hotel Nashville
    • Memphis: Holiday Inn Downtown Memphis
    • Natchez: Magnolia Bluffs Casino Hotel
    • New Orleans: Hampton Inn New Orleans Downtown

    N.B. Le sistemazioni previste potrebbero essere sostituite con altre similari di pari categoria

Prezzi e date:

13 giorni – 11 notti
viaggio di gruppo con guida multilingue, incluso l’italiano

Quote per persona “a partire da”, voli NON inclusi *:

partenze in doppia in singola 3° letto 4° letto
05 agosto 2022 € 2.470 € 3.400 € 2.255 € 2.119
02 settembre € 2.470 € 3.400 € 2.255 € 2.119

* Note:
VOLI: non inclusi, verranno quotati alla miglior tariffa disponibile al momento della prenotazione
– Le quote sono da intendersi sempre “indicative” e soggette a riconferma al momento della prenotazione

Estensioni: è possibile estendere il viaggio con ulteriori pernottamenti/tappe prima o dopo il tour (quote su richiesta)

Bambini: € 1.212; negli USA è diffusissimo il “FAMILY PLAN”: questa non è altro che la sistemazione riservata ai ragazzi che dividono i letti pre-esistenti in camera con i genitori.

Quota individuale di gestione pratica: € 95

Assicurazione annullamento-medico-bagaglio: da quotarsi in base al costo totale del viaggio

La quota comprende:

  • 11 Pernottamenti in alberghi di prima categoria standard
  • 11 colazioni (americane o continentali a seconda dell’hotel)
  • Trasferimento in arrivo a New York
  • Trasferimento in partenza a New Orleans (shuttle)
  • Visita delle città di New York, Philadelphia, Washington, Nashville, Memphis e New Orleans
  • Pullman con aria condizionata per tutta la durata del tour (dal 3° all’11° giorno)
  • Guida in lingua italiana
  • Facchinaggio in hotel (solo New York)

La quota non comprende:

  • Passaggi aerei dall’Italia e relative tasse aeroportuali
  • Pasti e bevande non indicati in programma
  • Facchinaggi in hotel (eccetto a New York, dove sono inclusi)
  • Mance ed extra in genere
  • Assicurazione annullamento-medico-bagaglio
  • Quota individuale di gestione pratica
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”

Formalità d'ingresso:

STATI UNITI: Informazioni utili
Scopri di più
STATI UNITI: Informazioni utili

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L’INGRESSO NEL PAESE:

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

Passaporto: necessario, con data di scadenza successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

Visa Waiver Program
Il programma Visa Waiwer Programme consente a cittadini di 38 Paesi, tra cui l’Italia (cfr. https://www.dhs.gov/visa-waiver-program-requirements), di entrare negli Stati Uniti per motivi di affari e/o turismo per soggiorni non superiori a 90 giorni senza dover richiedere un visto d’ingresso. Per tutte le altre finalita’, e’ invece necessario richiedere il visto d’ingresso (cfr. infra).
Per entrare negli Stati Uniti nell’ambito del programma “Viaggio senza Visto” (Visa Waiver Program – VWP) è necessario ottenere un’autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization – ESTA). L’autorizzazione, che ha durata di due anni, o fino a scadenza del passaporto, va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti accedendo, almeno 72 ore prima della partenza, tramite Internet al sito https://esta.cbp.dhs.gov. Il Programma ESTA ha subito alcune importanti modifiche a seguito dell’approvazione da parte del Congresso americano del ”Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel Prevention Act of 2015” (dicembre 2015), una legge che comporta nuove condizioni per chi intende viaggiare verso gli Stati Uniti in esenzione da visto.
Si sintetizzano qui di seguito le misure di attuazione della nuova normativa, raccomandando anche a chi ha un ESTA in corso di validità di controllare attentamente, prima della partenza, i siti web delle Sedi diplomatiche e consolari statunitensi per verificare la sussistenza della possibilità di essere ammessi negli USA senza visto.
In particolare, la normativa attuale prevede che
– dal 21 gennaio 2016, i cittadini di Paesi VWP (inclusa quindi l’Italia) che siano anche cittadini di Iran, Iraq, Siria e Sudan per poter entrare negli Stati Uniti dovranno munirsi di regolare visto d’ingresso;
– dal 18 febbraio 2016 le restrizioni si applicano anche per gli individui che si sono recati, dal 1 marzo 2011 in poi,  in uno dei seguenti Paesi: Iran, Iraq, Libia, Siria, Somalia, Sudan e Yemen.
I funzionari di governo (”full-time”) e il personale militare di Paesi del VWP recatisi nei suindicati Stati per ragioni di servizio sono esclusi da tale restrizione.
Le autorità USA possono peraltro concedere eventuali ”eccezioni” a tali restrizioni (valutando ”on a case by case basis”) per i richiedenti ESTA che rientrino in una delle seguenti categorie di viaggiatori:
1) Persone che hanno viaggiato in Iran, Iraq, Sudan o Siria
– per conto di ”international, regional, or sub-national organization on official duty”;
– per conto di  ”humanitarian NGO on official duty”;
– in qualità di giornalista ”for reporting purposes”.
2) Persone che hanno viaggiato in Iran ”for legitimate business-related purposes” a seguito della conclusione del ”Joint Comprehensive Plan of Action” con l’Iran del 14 luglio 2015.
3) Persone che hanno viaggiato in Iraq ”for legitimate business-related purposes”.
4) Persone che hanno viaggiato in Iraq, Siria, Iran, Sudan, Libia, Somalia, or Yemen che mantengono “current Global Entry program membership”.
In tali casi, è fondamentale presentare alle Autorità USA tutti i documenti in grado di provare l’appartenenza ad una delle categorie indicate.
In tutti i casi dubbi, si raccomanda di contattare sempre le Autorità USA in Italia (Ambasciata e/o Consolati) e/o procedere alla richiesta del visto.
Per usufruire del programma “Visa Waiver Program” è necessario:
– essere in possesso di un  passaporto elettronico. Dal 1° aprile 2016, per poter entrare nel territorio degli Stati Uniti in regime di esenzione del visto (attraverso l’ESTA), è introdotto il requisito obbligatorio del possesso di un passaporto elettronico contenente i dati biografici e biometrici del titolare. Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore);
– viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo. Va tenuto ben presente che il soggiorno negli Stati Uniti sulla base di un ESTA non dà alcun titolo a svolgere attività remunerate, anche saltuarie (per cui occorrono specifici visti);
– rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni. La permanenza nel Paese oltre i 90 giorni può compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma Visa Waiver. Si attira l’attenzione sul rigore con cui viene applicata la normativa vigente: anche pochi giorni di “Overstay” (permanenza in territorio statunitense oltre il consentito) possono comportare l’intervento delle Autorità americane che può arrivare sino alla detenzione anche per periodi prolungati e/o compromettere la possibilità di futuri ingressi nel Paese. A seguito di recenti casi, si segnala infine una particolare severità delle autorità lungo il confine terrestre tra lo Stato di Washington e il Canada e tra il Messico e gli Stati della California e del Texas.
– possedere un biglietto di ritorno.
In mancanza anche di uno dei suddetti requisiti, è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA presenti in Italia.
Le risposte che verranno fornite dal sistema “ESTA” potranno essere di tre tipi:
1)“Authorisation Approved”, nel caso di concessione dell’autorizzazione. L’autorizzazione sarà valida per due anni o fino a quando il passaporto del viaggiatore non scade e consentirà la possibilità di effettuare più viaggi negli Stati Uniti senza che per ognuno di essi sia necessaria una nuova registrazione on-line ed una conseguente nuova autorizzazione;
2) Travel not Authorized”, nel caso di diniego dell’autorizzazione. In tal caso occorrerà rivolgersi al Consolato americano per richiedere il visto.
3) “Authorization Pending”, nel caso in cui siano necessarie ulteriori informazioni ai fini del rilascio dell’autorizzazione.
L’“ESTA” (come già avviene attualmente in base al “Visa Waiver Program”) non garantirà un’automatica ammissione in territorio americano che sarà lasciata alla discrezionalità delle competenti Autorità doganali e di frontiera.
Al fine di facilitare il processo di valutazione dei dati forniti con la registrazione, si consiglia di compilare il modulo ESTA con ampio anticipo.
Per maggiori informazioni riguardo il programma “ESTA” si consiglia di consultare direttamente il sito internet: www.cbp.gov./travel.
A complemento del programma di Sicurezza ESTA, un’ulteriore procedura è entrata in vigore dal 6 settembre 2010 denominata “Secure Flight Program”. Tale programma, sviluppato dall’Autorità statunitense TSA (Transportation Security Administration), si applica a tutti i passeggeri che viaggiano da/per e all’interno degli Stati Uniti.
Il Secure Flight Program richiede che una serie di informazioni (cognome e nome, data di nascita, genere maschile o femminile) siano fornite per tutti i passeggeri che prenotano e acquistano biglietti per viaggi da/per o all’interno degli USA.
Informazioni complete e dettagliate su quanto è richiesto al passeggero sono reperibili consultando il sito: www.tsa.gov, o attraverso la compagnia aerea utilizzata o il proprio agente di viaggio.

Viaggi all’estero di minori
si prega di consultare l’approfondimento presente sul sito: Documenti di viaggio – Documenti per viaggi all’estero di minori.

Visto d’ingresso
In mancanza anche di uno solo dei requisiti necessari per usufruire del “Viaggio senza Visto” è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA presenti in Italia.
Tutti i cittadini italiani che entrano nel Paese, in esenzione di visto “Visa Waiver Program” o con visto USA di una delle seguenti categorie:
–  B1/B2 affari o turismo per periodi di permanenza superiori ai 90 giorni o per sanare precedenti situazioni irregolari;
– F/M/J/Q -studenti, studiosi, ricercatori, scienziati, anche in ambito di scambi culturali;
– H/L/O/P- lavoratori temporanei;
– C1- in transito verso paesi terzi;
– C1/D -equipaggi d’aerei o navi;
– R- (religiosi);
– I – (giornalisti);
– E – (operatori economici e commerciali)
sono soggetti nell’ambito del programma “US-VISIT” all’acquisizione delle impronte digitali (indice sinistro e destro) e della fotografia digitale all’arrivo alle frontiere americane.