SUDAFRICA

Mosaico Sudafricano

10 giorni - 7 notti
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Obbligatorio e indirizzo email valido
Campo obbligatorio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il Viaggio

Una delle nostre proposte più apprezzate per lo straordinario rapporto qualità-prezzo. Questo itinerario esalta le principali bellezze paesaggistiche del paese, da Città del Capo all’area del Kruger, includendo le escursioni più belle ed importanti, senza dimenticare i safari, quintessenza stessa dei viaggi a queste latitudini.

Luoghi visitati:
Cape Town, Penisola del Capo, Pretoria, Mpumalanga, Makalali Game Reserve, Bourke’s Luck Potholes, God’s Window

Programma di viaggio

1° giorno: Italia - Cape Town

Partenza dalla città prescelta per Città del Capo con voli di linea via scalo internazionale. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno: Cape Town

Arrivo in mattinata. Disbrigo delle formalità d’ingresso. Incontro con la guida locale, di lingua italiana, e trasferimento in veicolo riservato in hotel. Pranzo libero. Nel pomeriggio è prevista un’interessante visita della città. Sono poche le città al mondo che presentano una così particolare e suggestiva scenografia. Si estende infatti ai piedi della maestosa Table Mountain, il simbolo indiscusso della città. Il 6 Aprile 1652 Jan van Riebeeck approdò in questa baia e da qui cominciò tutta la storia moderna del Sudafrica come primo insediamento europeo. Dopo gli olandesi arrivarono gli inglese, nel 1806 e rimasero qui sino al 1910. Questa la rende la città più antica del Sudafrica ed in alcuni punti ha mantenuto il suo carattere di base coloniale. Condizioni atmosferiche permettendo tenteremo la risalita sulla vetta della Table Mountain, la montagna della Tavola, dalla cui sommità durante le giornate più limpide è possibile ammirare uno scenario di rara bellezza. Il biglietto della cabinovia non è incluso e sarà da pagare localmente in quanto questa risalita dipende sensibilmente dalle condizioni metereologiche. Qualora la cabinovia non sia aperta e durante il periodo della chiusura annuale per manutenzione, ci recheremo a Signal Hill, un altro punto panoramico che pur se più in basso offre un bel colpo d’occhio sulla città sottostante. Al termine trasferimento in hotel ed assegnazione delle camere. Cena e pernottamento.

3° giorno: Cape Town: la Penisola del Capo (160 km)

Mezza pensione. Incontro con la guida di lingua italiana e partenza per una meravigliosa giornata dedicata alla visita della Penisola del Capo, un lembo di terra di rara bellezza che separa idealmente le fredde e tumultuose acque dell’Oceano Atlantico dalle più calde e miti acque dell’Oceano Indiano. Attraversando le aree residenziali di Cape Town quali Sea Point, Camps Bay e Llandudno si giunge nella splendida baia di Hout Bay. Qui è prevista una sosta per una breve escursione in barca (circa 30 minuti) per ammirare una nutrita colonia di otarie che hanno di fatto monopolizzato una serie di scogli appena fuori la baia. Questa visita può essere effettuata solo se le condizioni del mare sono favorevoli. Possibilità di acquistare qualche souvenir in una delle tante bancarelle presenti nel porto prima di proseguire verso la Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza in un alternarsi di grandiosi paesaggi sino alla sommità di “Cape Point” per ammirare il luogo virtuale dell’incontro dei due oceani. Al termine proseguimento verso Simons Town, sede della Marina sudafricana, non prima di aver sostato presso un rinomato ristorante locale per un gustoso pranzo a base di pesce. Sulla spiaggia di Boulder (così chiamata per gli enormi massi granitici), tra villette sul mare e splendide spiagge, si potrà ammirare da pochi passi una simpatica colonia di pinguini. Rientro in hotel, via Muizenberg. Cena libera e pernottamento.

4° giorno: Cape Town

Prima colazione in hotel. La giornata odierna è a completa disposizione per relax, shopping o escursioni a carattere facoltativo. Consigliamo una visita della Regione dei Vigneti che, a parte i rinomati ed ottimi vini, offre paesaggi da cartolina. Anche da un punto di vista storico questa regione ha molto da dire a partire dai tanti edifici, perfettamente conservati, nel classico stile “Olandese Antico del Capo”, a ricordo della colonizzazione europea. Nella cittadina storica di Stellenbosch, il tempo sembra essersi fermato. Da visitare il Museo locale e da non mancare una degustazione dei rinomati vini sudafricani presso una delle aziende locali molto caratteristiche. Se il Vostro viaggio va da Giugno a Novembre consigliamo anche una visita ad Hermanus, grazioso villaggio sulla Walker Bay, di fronte all’Oceano Indiano. Questa località è considerata una delle più indicate per l’osservazione delle balene (osservabili sia da terra che dal mare). Questi enormi mammiferi, durante il periodo invernale, dall’Antartide raggiungono le coste Sudafricane alla ricerca di acque più miti per dare alla luce i piccoli prima di riaffrontare in estate la migrazione a Sud. Per chi lo desidera sarà anche possibile prenotare un’uscita in barca per un incontro ravvicinato con questi splendidi animali. Consigliamo acquistare quest’escursione in barca dall’Italia per avere la garanzia della disponibilità che durante il periodo di altissima stagione potrebbe scarseggiare.

5° giorno: Cape Town - Johannesburg - Pretoria - Mpumalanga (Ohrigstad) (430 km)

Sveglia di buon mattino e trasferimento privato in aeroporto (autista in inglese). Partenza in volo per Johannesburg. All’arrivo, dopo circa due ore, incontro con la nuova guida/accompagnatore locale di lingua italiana e partenza per Pretoria a meno di 50Km a nord di Johannesburg. L’espansione demografica di questa Provincia in realtà ha fatto sì che oggi Pretoria sembri un quartiere satellite di Johannesburg che di sicuro ha fatto registrare una maggiore crescita economica. A Pretoria però ci sono tutti gli edifici politici dello Stato. E’ infatti la Capitale amministrativa del Sudafrica e il Presidente della Repubblica ha qui il suo quartier generale. Attraverseremo quindi Pretoria in bus con la guida che ci illustrerà i punti più importanti per fermarci invece presso gli Union Buildings, sede del Parlamento. Una grande statua di Nelson Mandela ricorda il suo primo discorso alla Nazione da uomo libero il giorno del suo insediamento poco dopo la sua scarcerazione. Una detenzione durata quasi trent’anni. Pranzo in ristorante ed arrivo nel pomeriggio inoltrato al nostro Lodge. Cena e pernottamento.

6° giorno: Ohrigstad - Panorama Route - Makalali Game Reserve (100 km)

Prima colazione. Parte della mattinata sarà dedicata alla scoperta della Panorama Route, un percorso altamente paesaggistico che si snoda tra due Provincie: il Limpopo a nord e il Mpumalanga a Sud. Sono diverse le tappe da non mancare ad iniziare dal maestoso Blyde River Canyon, il terzo al mondo in ordine di grandezza e l’unico ad avere le sponde vegetate. Arriviamo nella nostra riserva privata di Makalali per l’ora di pranzo. Questa è una delle aree protette più apprezzate, un’area naturale di oltre 26.000 ettari ad ovest del Parco Kruger ai piedi del massiccio del Drakensberg. La sistemazione è prevista presso il Main Lodge, inaugurato nei primi mesi del 2018. Nel pomeriggio prendiamo parte ad un primo safari in veicoli 4×4 aperti, appositamente modificati, accompagnati da esperti ranger di lingua inglese. Rientriamo alla base solo dopo il tramonto e non prima di aver gustato un drink per ammirare il calar del sole. Cena e pernottamento.

7° giorno: Makalali Game Reserve

Oggi è la giornata dedicata ai safari, emozionanti ed indimenticabili. Il primo è previsto al mattino presto. La sveglia è fissata poco prima dell’alba e dopo una veloce tazza di caffè si parte in veicoli 4×4 aperti, accompagnati dal proprio ranger, alla scoperta della savana circostante. Senza dubbio il nostro obiettivo odierno è quello di avvistare i famosi “Big Five”, i cinque grandi mammiferi africani (elefanti, bufali, rinoceronti, leoni e leopardi) che i cacciatori di fine ‘800 consideravano tra i più difficili ed eccitanti da cacciare. Ma il “bush”, così viene chiamata la tipica vegetazione cespugliosa bassa che caratterizza questa parte dell’Africa, è ricco di tantissime altre specie animali a partire dalle graziose antilopi saltanti, alle imponenti giraffe, alle timide zebre ma anche agli svariati predatori come ghepardi, iene, linci, cani selvatici senza dimenticare le innumerevoli specie d’uccelli alcuni dei quali dal piumaggio coloratissimo. Si rientra al lodge dopo circa 2-3 ore per un’abbondante prima colazione. Ci sarà del tempo a disposizione, magari a bordo piscina per momenti di puro relax, prima del safari pomeridiano che si concluderà dopo il tramonto quando le possibilità di avvistare i felini cacciare sono più alte. La cena, condizioni atmosferiche permettendo, avviene nel “boma”, zona recintata all’aperto con un grande falò al centro, dove cenare sotto le stelle circondati da un’atmosfera tipicamente africana. Pernottamento in lodge.

8° giorno: Makalali - Panorama Route - Sabie (180 km)

Sveglia all’alba per l’ultimo safari. Dopo la prima colazione si procede lungo la Panorama Route completando così le varie tappe iniziate due giorni fa. In totale visiteremo il Blyde River Canyon, già menzionato, le strane formazioni geologiche di Bourke’s Luck Potholes createsi dall’erosione fluviale e poi God’s Window da cui ammirare un bel paesaggio (condizioni meteo permettendo). Pranzo in corso di visite. Arriviamo nel pomeriggio nella località di Sabie. All’altezza del passo montano di Long Tom sorge il nostro lodge. Sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

9° giorno: Sabie - Johannesburg - Italia (360 km)

Prima colazione. Si rientra oggi a Johannesburg con sosta lungo il percorso per il pranzo. A fianco del ristorante sorge una fedele riproduzione di un villaggio Ndebele, la principale etnia che abita questa regione del Sudafrica. Sono considerati il popolo più creativo ed artistico del continente australe. La pittura delle loro abitazioni in forme geometriche perfette con colori accesi, così come la creazione di gioielli, soprattutto con largo utilizzo di perline, è compito delle donne. Malgrado questo villaggio-museo rimane abbastanza fedele alla reale quotidianità, manca d’autenticità ma è pur sempre una buona occasione per apprendere usi e costumi di questa bella popolazione. Arrivo in aeroporto in tempo utile per il volo. Disbrigo delle formalità d’imbarco. Pasti e pernottamento a bordo.

Informazioni sul viaggio:

Tipologia di viaggio: Di gruppo
Lingua: Italiano
Trattamento: Come da programma
Mezzi di trasporto: Pullman; Aereo; Veicoli 4×4
Paesi: Sudafrica
Minimo passeggeri: 6
Categorie: Standard

Guida: locale di lingua italiana
Trasporto: veicoli riservati variabili a seconda del numero finale dei partecipanti

  • le sistemazioni:
    • Cape Town: AC Marriott Cape Town Waterfront
    • Mpumalanga (Ohrigstad): Hannah Game Lodge
    • Sabie: Misty Mountain

     

    N.B. Le sistemazioni previste potrebbero essere sostituite con altre similari di pari categoria

Approfondimenti sul Paese:

Vuoi maggiori informazioni sul Sudafrica? Clicca qui

Prezzi e date:

10 giorni – 7 notti
Viaggio di gruppo con guida locale parlante italiano
minimo 6 partecipanti
Partenza da Milano Malpensa (altri aeroporti su richiesta)

Quote per persona “a partire da” *:

partenze in camera doppia in camera singola
09 e 23 maggio 2020 € 2.083 € 2.406
06, 20 e 27 giugno € 2.083 € 2.406
11 luglio € 2.083 € 2.406
25 luglio € 2.502 € 2.825
01, 08 e 15 agosto € 2.502 € 2.825
22 e 29 agosto € 2.117 € 2.440
05, 12, 19 e 26 settembre € 2.178  € 2.563
03, 10, 17, 24 e 31 ottobre € 2.178  € 2.563
07 novembre € 2.178  € 2.563

* I prezzi sono da intendersi sempre “indicativi”, si prega contattarci per verificarne l’aggiornamento e la disponibilità

Terzo letto adulti/bambini: quote su richiesta

Tasse aeroportuali (da riconfermare): circa € 550 (importo variabile in base ai vettori utilizzati ed all’aeroporto di partenza)

Quote individuale di gestione pratica: € 90

Assicurazione “Multirischi” Allianz Global Assistance: a partire da € 95 (in base al costo totale del viaggio)

La quota comprende:

  • Voli di linea in economy class via scalo internazionale in una specifica classe di prenotazione a spazio limitato
  • Trasferimenti in loco con veicoli riservati (auto con minimo 2-3 iscritti, minibus 7 posti da 4 a 7 partecipanti, minibus 12 posti per 8-10 iscritti, minibus 15 posti da 11 a 14 partecipanti, bus 21 posti da 15 a 16 iscritti, bus da 27 posti da 17 a 24 partecipanti, bus 34 posti da 25 a 30 posti)
  • Pernottamenti in camere/tende doppie con servizi privati annessi negli hotel e lodge menzionati nel programma di viaggio (o similare)
  • Trattamento come evidenziato nel programma di viaggio
  • Guida locale di lingua italiana a Cape Town
  • Autista di lingua inglese per il trasferimento in uscita a Cape Town
  • Guida/accompagnatore locale di lingua italiana dal 5° al 9° giorno
  • Visite ed escursioni come da programma
  • 4 safari in veicoli 4×4 aperti accompagnati da esperti ranger di lingua inglese
  • Set da viaggio

La quota non comprende:

  • Pasti non menzionati
  • Bevande
  • Tasse aeroportuali
  • Supplementi per partenze da altre città d’Italia
  • Mance ed extra di carattere personale
  • Assicurazione “Multirischi” Allianz (premio da calcolarsi sul prezzo globale del viaggio)
  • Quota individuale di gestione pratica
  • Tutto quanto non espressamente indicato in “La quota comprende”

Formalità d'ingresso:

SUDAFRICA: Informazioni utili
Scopri di più
SUDAFRICA: Informazioni utili

Documentazione necessaria all’ingresso nel Paese
Passaporto: Necessario il passaporto elettronico. Richiesta validità residua di almeno 30 giorni successiva alla data di uscita prevista dal Paese, con almeno 2 pagine bianche nella sezione Visti. Non è ammesso il passaporto rinnovato a mano. Le Autorità locali sono sempre più ferme nel negare l’accesso agli stranieri che non siano in possesso di un documento con tali caratteristiche. La conseguenza del mancato ingresso nel Paese comporta l’arresto alla frontiera ed il rimpatrio, ad opera della stessa compagnia aerea, con il primo volo disponibile.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento Prima di partire – Documenti per viaggi all’estero di minori.
La normativa sudafricana in materia di ingresso, transito ed uscita dal Sudafrica dei minori è stata rivista nel dicembre 2018 e nuovamente nel novembre 2019. In base alle nuove disposizioni, per i minori che siano cittadini italiani e che viaggino con entrambi i genitori sarebbe in teoria sufficiente il passaporto, purché riporti i nomi dei genitori del minore. Tuttavia,  e’ consigliabile, per ogni evenienza, portare con sé anche un certificato di nascita integrale plurilingue (unabridged birth certificate) dei minori, rilasciato in Italia dal Comune di residenza (o, per gli iscritti AIRE, dalla struttura consolare competente). In caso possano sussistere dubbi circa il rapporto di genitorialità rispetto ai minori (per via di cognomi diversi, significative differenze di età, nazionalità diverse o altro), sarà utile avere con sé ogni altro documento utile ad attestare la relazione parentale.

Lo stesso vale anche per i minori (cittadini italiani) che viaggino con un solo genitore (o tutore legale) o che viaggino accompagnati da una terza persona: anche in questi casi, e’ sufficiente il solo passaporto del minore.

Sebbene non piu’ necessario secondo l’aggiornata normativa sudafricana, potrebbe comunque risultare utile portare con se’, per eventuali controlli, oltre a una copia del certificato di nascita integrale plurilingue (unabridged birth certificate) del minore, anche una lettera di consenso scritto del genitore che non viaggia (o di entrambi se l’accompagnatore fosse una terza persona), scritta in inglese in carta semplice e corredata da un documento di identita’.

Si raccomanda in ogni caso di verificare preventivamente con le compagnie aeree la corretta applicazione della normativa sudafricana, al fine di evitare spiacevoli malintesi al momento del check-in in aeroporto.

Visto d’ingresso: Non necessario fino a 90 giorni di permanenza nel Paese. In questo caso è sufficiente presentare al posto di frontiera il passaporto e il biglietto aereo con cui si rientrerà in Italia. Per soggiorni superiori a 90 giorni è invece necessario richiedere il visto d’ingresso alla rete diplomatico-consolare del Sudafrica in Italia.

Disposizioni in materia di immigrazione stabiliscono che lo straniero che intenda entrare in territorio sudafricano per motivi diversi dal turismo o per periodi superiori a 90 giorni dovrà, a seconda della finalità del proprio soggiorno, ottenere preventivamente il relativo visto presso le rappresentanze diplomatico/consolari sudafricane nel Paese di origine e potrà eventualmente richiederne il rinnovo, l’estensione di validità o la modifica della tipologia direttamente in Sudafrica. Tale ultima possibilità è tuttavia esclusa per i detentori di visto d’ingresso per turismo o cure mediche.
Si segnala che le nuove disposizioni prevedono un inasprimento delle sanzioni nei confronti di chi si dovesse trattenere in Sudafrica oltre la scadenza del visto. Il trasgressore verrà automaticamente dichiarato “persona non grata”, e gli  sarà fatto divieto di rientrare nel Paese per un periodo dai 12 mesi ai 5 anni. La dichiarazione di persona non grata viene automaticamente attribuita  anche a chi esce dal Sudafrica in una data successiva alla scadenza del visto, pur avendo presentato regolare domanda di rinnovo e/o estensione dello stesso. E’ prevista la possibilità di appello in via amministrativa avverso la dichiarazione di persona non grata (entro 10 giorni dalla sua emissione), con l’invio di una e-mail all’indirizzo overstayappeals@dha.gov.za, ferma restando la possibilità di ricorso in via giudiziale.

Formalità valutarie e doganali: L’importazione di valuta locale è limitata a 5000 Rand, mentre per l’importazione di valuta straniera non esistono limiti. Si consiglia, in ogni caso, di dichiarare la valuta posseduta al fine di evitare contestazioni in uscita dal Paese. L’esportazione di valuta è consentita per somme non superiori a quelle dichiarate.
L’esportazione di monete d’oro, collezioni di monete antiche, francobolli, oro grezzo ed imitazioni di banconote sudafricane deve essere accompagnata da una autorizzazione da richiedere presso il “General Manager Exchange Control Department South African Reserve Bank “, P.O. Box 3125, Pretoria 0001.

Per informazioni relative alla documentazione necessaria per l’importazione o l’esportazione di altri prodotti occorre rivolgersi direttamente alle Autorità diplomatico-consolari presenti in Italia o presso i competenti uffici in loco.
Si ricorda che è vietata l’importazione di: droghe e stupefacenti, armi da fuoco automatiche, militari o non identificate, esplosivi, fuochi artificiali, pubblicazioni od oggetti di carattere osceno o pornografico, pubblicazioni od oggetti di natura sediziosa, veleni o sostanze tossiche. Ogni commento inopportuno o osservazione ironica su controlli e procedure di sicurezza aeroportuale può essere considerato dalle Autorità sudafricane come una minaccia alla sicurezza, e sanzionato ai termini di legge.

Vaccinazioni: Nessuna obbligatoria. Consigliata l’antimalarica per chi si reca a nord-est (confine con il Mozambico e Parco Kruger, parte del Mpumalanga, Swaziland e Kwa-zulu Natal) soprattutto nel periodo della locale estate. Richiesto il Certificato contro la Febbre Gialla per chi proviene da aree a rischio (es. Repubblica democratica del Congo, Kenya, Tanzania, Zambia).

Abbigliamento: Consigliati abiti pratici in fibre naturali, prevalentemente di colori neutri che non contrastino con l’ambiente circostante. Da non scordare almeno un capo caldo per la sera ed una giacca a vento. Scarpe comode, cappellino, occhiali da sole, crema protezione solare, costume da bagno, repellenti. Indispensabile il binocolo. Raccomandiamo limitare al minimo il proprio bagaglio, utilizzando preferibilmente borse/sacche morbide.