TAHA'A

Polinesia Francese, Isole della Società

durata del soggiorno: libera
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Obbligatorio e indirizzo email valido
Campo obbligatorio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il Viaggio

Situata al centro delle isole Sottovento, Taha’a, in passato chiamata Uporu, si affaccia sulla stessa laguna di Raiatea, dalla quale, secondo la leggenda, fu divisa da un’anguilla sacra posseduta dallo spirito di una principessa. Caratterizzata da un dolce profilo montuoso e da una costa frastagliata, è conosciuta come Isola della Vaniglia, per le numerose piantagioni presenti.

I motu (isolotti) di Taha’a, numerosissimi, con le loro magnifiche spiagge di sabbia bianca e le sfumature turchesi della laguna, incantano gli occhi del visitatore. Qui il tempo sembra essersi fermato tra le onde del pacifico, la brezza degli alisei e la perfezione dell’incontro tra i colori del cielo e del mare.

La “pesca con il sasso” e l'”Hawaiki Nui”, la più famosa corsa di piroghe, che si svolge a novembre e passa da qui per terminare il mattino successivo a Bora Bora, sono alcune delle manifestazioni tipiche della cultura polinesiana.

La quotazione del volo e dell’itinerario del viaggio sono preparati su misura e secondo le specifiche esigenze del cliente, data la specificità della destinazione e delle varie possibilità di visite e soggiorni nei vari arcipelaghi Polinesiani.

L'Isola:

Esclusa dai circuiti turistici tradizionali, Taha’a è un’isola il cui fascino è autentico, un paradiso incantevole posato su una laguna color smeraldo, circondata da “Motu” e dominata dal monte Ohiri, da cui si gode un panorama straordinario. Solcata da profonde vallate, che le conferiscono la sua peculiare configurazione scavata, quest’isola selvaggia sfoggia una vegetazione lussureggiante che ricopre i suoi dolci clivi, disseminati di palme da cocco, felci e graminacee che crescono fin sulla cima delle creste. Famosa per le sue baie, poste al riparo dagli alisei, i suoi pittoreschi siti archeologici e la sua laguna pescosa dai colori intensi e molto apprezzata dagli amanti della vela, Taha’a ospita alcuni vivai di perle. Soprannominata “l’isola vaniglia” per via di questa preziosa ed effimera orchidea che prospera nelle sue numerose piantagioni, Taha’a produce 80% della vaniglia raccolta a Tahiti e nelle vicine isole. Forte e inebriante, l’aroma di questi baccelli profumati viene distillato su tutto il litorale e nei piccoli villaggi, circondati da ibisco, che si trovano sulle colline di Tahaa. I pacifici e sorridenti abitanti, che hanno conservato il carattere tradizionale della Polinesia di un tempo, vi conducono una vita tranquilla, dedita alla pesca, all’allevamento e alla vendita dei propri prodotti sui mercati di Uturoa e di Papeete.

  • ATTIVITA':

    Un’isola dal fascino autentico: isola selvaggia dalla vegetazione lussureggiante, con una laguna color smeraldo, circondata da “Motu” paradisiaci. Una flora tropicale fiabesca in un magnifico giardino profumato e colorato, visita guidata delle coltivazioni di vaniglia e spiegazione del processo di maturazione: oltre l’ottanta per cento del raccolto della Polinesia é prodotto a Tahaa.

    Degustazione di frutti tropicali durante le escursioni guidate in 4×4.

    Vero acquario gigante la laguna di Taha’a é meta di gite magiche durante le quali é possibile osservare a piacimento con la propria maschera, murene, squali grigi, pesci napoleone, banchi di vari pesci tropicali nonché incantevoli giardini di corallo.

    Numerose attività nautiche includenti, tra altre : il giro guidato dell’isola in piroga a motore, un sontuoso picnic su un “Motu”, dar da mangiare alle razze e osservare i delfini, una crociera a bordo di velieri monoscafo o catamarani sulle acque cristalline della laguna.

    Escursioni e turismo naturalistico: Da Vaitoare, il porto principale di Tahaa, la strada conduce al tranquillo villaggio di Poutoru di fama leggendaria, e la selvaggia Baia di Apu scelta come base marittima da alcune società di vela. Ad est la strada si snoda tra il Monte Fareura e la costa frastagliata fino a Haamene, uno dei principali villaggi sulla punta della baia con un vivaio di perle ed una piccola riserva di tartarughe. Dall’altra parte, la costa parimenti tortuosa segue il rilievo irregolare della riparata Baia di Faaha, patria del leggendario Hiro, ombreggiata da tre picchi di 500 metri d’altezza. Nelle acque di limpidezza cristallina di questo posto si trova un altro vivaio di perle che può essere visitato. La striscia costiera inizialmente rocciosa per via di rocce basaltiche ricorda la cresta di un gallo o di una tartaruga, e si apre quando si raggiunge Patio, il centro amministrativo di Tahaa. Questo tranquillo villaggio, abitato dagli spiriti dei leggendari gemelli trasformati in corallo, si trova sulla costa settentrionale di fronte ad un rosario di Motu che sono la gioia di coloro che passando in barca scelgono di fermarsi per un pic-nic, di tuffarsi o semplicemente di rilassarsi. Patio si sta aprendo al turismo e offre insieme alle tradizionali attività di pesca e preparazione della copra una straordinaria gara di pesca annuale col sasso accompagnata da uno spirito festoso di canzoni e danze cui prendono parte i residenti del luogo. La costa continua attraverso la piantagione di noci di cocco verso la banchina delle golette a Tapuamu di fronte a due bellissimi Motu. L’ultimo villaggio di Tiva si estende fino alla terra della vaniglia coltivata attorno alla Baia di Hurepiti, i cui baccelli dall’intenso aroma deliziano i palati dei buongustai di tutto il mondo.

    Visita delle coltivazioni di perle: Scoperta della perla nel suo ambiente autentico, selvaggio e preservato, conoscenza della perlicoltura, dalla madreperla alla perla : storia, preparazione all’innesto, varietà di ostriche perlifere e loro caratteristiche, preparazione alla raccolta. Dimostrazione di un innesto perlifero e della perla nella sua tasca d’origine in un vivaio di perle familiare.

LA PIROGUE API RESORT

cat. 3 stelle
Piccolo hotel semplice ma curato, ideale per coloro che amano il mare e la tranquillità in un ambiente informale. Situato su un motu (isolotto) a nord dell’isola di Taha’a, a circa 30 minuti di barca dall’aeroporto di Raiatea, su una piccola ma incantevole spiaggia bianca lambita dalle acque turchesi della laguna.

Gli 8 fares (bungalows) sono costruiti in stile polinesiano ed hanno una terrazza privata. I 4 beach bungalows hanno accesso diretto alla laguna, mentre i 4 La Pirogue garden bungalows sono immersi nella vegetazione. Sono disponibili anche le 2 nuove beach suites. Tutte le sistemazioni dispongono di ventilatore a soffitto, televisore, telefono (con possibilità di collegamento Internet).

A disposizione degli ospiti un bar ed un ristorante a cucina internazionale e con specialità a base di pesce e crostacei.

Possibilità inoltre di uscite in kayak o piroga, di praticare pesca e immersioni, o di organizzare escursioni all’interno dell’isola.

Prezzi si richiesta

LE TAHA'A ISLAND RESORT & SPA

cat. 5 stelle
Costruito in perfetto stile polinesiano sul motu corallino di Tautau, è considerato uno dei resort più lussuosi della Polinesia Francese. Dista 5 minuti di barca dall’isola di Taha’a. L’aeroporto di arrivo è quello dell’isola di Raiatea, a circa 40 minuti di barca da Tautau. In alternativa è possibile anche il trasferimento in elicottero da Bora Bora (durata circa 15 minuti).

Il resort dispone di 10 Beach Villa, di 2 Royal Beach Villa e di 48 Overwater Suites suddivise in 30 Tahaa, 7 Sunset, 8 Bora Bora e 3 End of Pontoon. Le ville sono circondate da un giardino tropicale con patio e piscina privati, mentre gli overwater, che si differenziano unicamente per la vista, sono tutti dotati di spaziosa terrazza con accesso diretto alla laguna e tavolino col fondo di vetro. Tutte le sistemazioni, la cui superficie supera i 100mq, dispongono di ventilatore a soffitto, aria condizionata, macchina per tea e caffè, minibar, asciugacapelli, cassetta di sicurezza, televisione, lettore CD, telefono. I Premium ovewater dispongono inoltre di lettore DVD e di personale di servizio dedicato. Le aree comuni sono dislocate nel giardino tropicale ed hanno una splendida veduta sulla laguna e sull’isola di Taha’a.

A disposizione degli ospiti, 3 ristoranti, di cui uno vicino alla piscina e alla spiaggia, 2 bars, 2 boutiques, servizio lavanderia, piscina, centro immersioni, Manea Spa (trattamenti viso e corpo), campo da tennis.

Possibilità di praticare sports acquatici tra cui snorkeling, windsurf, kayaking, canoa, jet ski e di effettuare crociere in catamarano. Inoltre, trasferimenti gratuiti dal resort all’isola di Taha’a.

Prezzi su richiesta

Approfondimenti sul Paese:

Vuoi maggiori informazioni sulla Polinesia Francese? Clicca qui

Formalità d'ingresso:

POLINESIA FRANCESE: Informazioni utili
Scopri di più
POLINESIA FRANCESE: Informazioni utili

Documentazione necessaria all’ingresso nel Paese

Passaporto: necessario, con validità di almeno 6 mesi dalla data di rientro. Poiché nella maggior parte dei casi l’ingresso in Polinesia francese avviene transitando dagli Stati Uniti, consultare anche la Scheda Stati Uniti).
Dopo gli avvenimenti dell’11 settembre 2001, vengono effettuati rigorosi controlli sui documenti d’identità all’aeroporto di Los Angeles (transito per la Polinesia francese, sottoposto ai controlli dell’Ufficio Immigrazione statunitense). Lo smarrimento del passaporto durante il soggiorno rende pertanto impossibile per il suo titolare il transito di ritorno negli Stati Uniti e, di conseguenza, impone la modifica del proprio itinerario di viaggio con connessi esborsi economici.  Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese se presenti in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento “Documenti di viaggio – documenti per viaggi all’estero di minori”.

Motivi di lavoro: le Autorità sono particolarmente rigide nel far rispettare il divieto nei confronti dei non residenti di esercitare un’attività lavorativa dipendente. Il contravvenente viene espulso immediatamente e dichiarato “persona non gradita”. Apposite norme disciplinano le autorizzazioni per avviare attività di lavoro autonomo sostenuto da investimenti.

Visto d’ingresso: non necessario per un soggiorno di tre mesi. Nel caso in cui la permanenza dovesse prolungarsi oltre tale termine, gli interessati dovranno indirizzare all’Alto Commissario, un mese prima della scadenza del trimestre, apposita domanda per ottenere il “permesso di soggiorno”.
N.B. –  Il territorio della Polinesia NON appartiene all’ area Schengen. 

Formalità valutarie:  il sito delle dogane francesi http://www.douane.gouv.fr/articles/c912-collectivites-et-territoires-d-outre-mer contiene informazioni utili al riguardo.