TIKEHAU

Polinesia Francese, Isole Tuamotu

durata del soggiorno: libera
Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per maggiori informazioni oppure chiederci di prepararti un preventivo: i nostri Consulenti sono a tua disposizione …

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Obbligatorio e indirizzo email valido
Campo obbligatorio
Vuoi maggiori
informazioni?

Il Viaggio

Tikehau è proprio l’atollo di Robinson Crusoe, con i suoi lunghi nastri di sabbia rosa o bianca, ancora vergini, che orlano una laguna turchese del diametro di 26 chilometri, dove abbondano le specie marine più fantastiche e insolite.

Simbolo dell’unione fra un uomo, Tii, e una donna, Hau, che per dare il nome al proprio figlio avevano unito i loro in “Tikehau”, divenne successivamente Tikehau, che significa “atterraggio pacifico”. Su questo atollo quasi circolare, vero e proprio anello di Eden, rinomato come uno dei più pescosi del pianeta, la calma e la serenità hanno tessuto, fra cielo e mare, la trama segreta di una ritrovata armonia. Selvaggio, naturale, autentico…

La quotazione del volo e dell’itinerario del viaggio sono preparati su misura e secondo le specifiche esigenze del cliente, data la specificità della destinazione e delle varie possibilità di visite e soggiorni nei vari arcipelaghi Polinesiani.

L'Isola:

Situazione geografica: a 340 km a nord di Tahiti, a 15 km da Rangiroa
Superficie: 461 km2 (laguna)
Numero di abitanti: 407 (censimento 2002)
Risorse: copra, perle

Un’immensa piscina naturale di 26 km di diametro famosa per essere l’atollo più pescoso della Polinesia.

Un’escursione al vivaio di pesci o all’unica “passe” (interruzione della barriera corallina) di Tuheiva, importante centro di pesca lagunare, permette di osservare i balletti delle razze manta, i banchi di barracuda e di tonni, la presenza silenziosa dei variopinti carangidi, che spiegano graziosamente le loro pinne translucide, la presenza dello squalo grigio o pinna nera ed i bellissimi delfini blu.

Delle immersioni di difficoltà adeguata al livello dei sub sono organizzate dai centri dell’isola. La ricchezza della fauna, sia acquatica sia terrestre, è unica. Jacques-Yves Cousteau, durante una delle sue spedizioni, lo ha definito l’atollo più pescoso del mondo. Questa definizione, tuttora valida, rende l’immersione una delle principali attività dell’isola. Grazie all’apertura sull’oceano tramite un unico stretto, le immersioni risulteranno entusiasmanti per tutti i sub. Tuttavia, le immersioni diventano quasi accessorie, tanto lo scenario si presta all’ozio e alle passeggiate a piedi attraverso l’incantevole villaggio fiorito di Tuherahera, reso vivace da file di alberi di cocco, di buganvillee e d’ibisco.

Si possono anche raggiungere con la piroga i piccoli “Motu” (isolotti ), disseminati sulla laguna, dove si rifugiano colonie di uccelli dai nomi magici: sule dalle zampe rosse, sterne crestate, sterne grigie-blu o fregate aquila, che contribuiscono a fare di Tikehau un luogo di villeggiatura sempre più apprezzato.

E poi le crociere al tramonto, la traversata della laguna fino alle sabbie rosa, la visita di una coltivazione di perle, sono altrettante esperienze magiche da non perdere.

TIKEHAU PEARL BEACH RESORT

Cat. 4 stelle
Miglior albergo sull’isola, è situato sul motu Tiano direttamente sulla barriera corallina a circa 2 km dall’aeroporto e a 3 km dal villaggio di Tuherahera. Il trasferimento, della durata di circa 30 minuti, viene effettuato in barca.

Questo gioiello delle Tuamotu è costruito su una superficie di 4 ettari ed è immerso in un giardino tropicale, circondato da spiagge bianchissime e palme da cocco.

Il resort dispone di 7 beach bungalow, 6 premium beach bungalow, 9 overwater bungalow, 7 premium overwater bungalow e 8 overwater suite, progettati utilizzando materiali polinesiani che si integrano perfettamente con la natura circostante. Tutte le sistemazioni dispongono di ventilatori a soffitto (solo i premium beach bungalow anche di aria condizionata), cassetta di sicurezza, minibar, telefono, televisore, macchina per tea e caffè, asciugacapelli, terrazza. Tutti gli overwater bungalow sono dotati di un tavolino di vetro da cui è possibile ammirare la vita sottomarina della laguna, mentre solo gli overwater suite e premium overwater bungalow dispongono di scaletta per accedervi direttamente. Gli overwater bungalow, data la differente posizione, non ne sono dotati per ragioni di sicurezza.

Il bar e la zona ristorante vicino alla piscina consentono di ammirare in tutta la sua bellezza il complesso del resort.

Per i più dinamici possibilità di numerose escursioni ed attività sportive quali snorkeling, kayak, volley ball, immersioni, pesca d’altura.

Tra i servizi a disposizione degli ospiti: boutique, lavanderia, noleggio biciclette, barca navetta per il villaggio di Tuherahera, escursioni al Lagoonarium.

Prezzi su richiesta

Approfondimenti sul Paese:

Vuoi maggiori informazioni sulla Polinesia Francese? Clicca qui

Formalità d'ingresso:

POLINESIA FRANCESE: Informazioni utili
Scopri di più
POLINESIA FRANCESE: Informazioni utili

Documentazione necessaria all’ingresso nel Paese

Passaporto: necessario, con validità di almeno 6 mesi dalla data di rientro. Poiché nella maggior parte dei casi l’ingresso in Polinesia francese avviene transitando dagli Stati Uniti, consultare anche la Scheda Stati Uniti).
Dopo gli avvenimenti dell’11 settembre 2001, vengono effettuati rigorosi controlli sui documenti d’identità all’aeroporto di Los Angeles (transito per la Polinesia francese, sottoposto ai controlli dell’Ufficio Immigrazione statunitense). Lo smarrimento del passaporto durante il soggiorno rende pertanto impossibile per il suo titolare il transito di ritorno negli Stati Uniti e, di conseguenza, impone la modifica del proprio itinerario di viaggio con connessi esborsi economici.  Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese se presenti in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Per informazioni aggiornate, suggeriamo di consultare il sito VIAGGIARE SICURI

Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento “Documenti di viaggio – documenti per viaggi all’estero di minori”.

Motivi di lavoro: le Autorità sono particolarmente rigide nel far rispettare il divieto nei confronti dei non residenti di esercitare un’attività lavorativa dipendente. Il contravvenente viene espulso immediatamente e dichiarato “persona non gradita”. Apposite norme disciplinano le autorizzazioni per avviare attività di lavoro autonomo sostenuto da investimenti.

Visto d’ingresso: non necessario per un soggiorno di tre mesi. Nel caso in cui la permanenza dovesse prolungarsi oltre tale termine, gli interessati dovranno indirizzare all’Alto Commissario, un mese prima della scadenza del trimestre, apposita domanda per ottenere il “permesso di soggiorno”.
N.B. –  Il territorio della Polinesia NON appartiene all’ area Schengen. 

Formalità valutarie:  il sito delle dogane francesi http://www.douane.gouv.fr/articles/c912-collectivites-et-territoires-d-outre-mer contiene informazioni utili al riguardo.